Febbraio 19, 2013

Cristiano Sala

NPD Solarbuzz, domanda in crescita nella regione Asia-Pacifico

Secondo NPD Solarbuzz, la domanda per il solare fotovoltaico della regione Asia-Pacifico crescerà sino a 13,5 GW nel 2013, con un tasso di crescita del 50% anno su anno. Nel report Asia Pacific Major PV Markets Quarterly, gli analisti sottolineano come la maggior parte della richiesta, circa il 90% è legata ai paesi più popolosi, come Australia, Cina, Giappone e India.

Secondo NPD Solarbuzz, la domanda per il solare fotovoltaico della regione Asia-Pacifico crescerà sino a 13,5 GW nel 2013, con un tasso di crescita del 50% anno su anno. Nel report Asia Pacific Major PV Markets Quarterly, gli analisti sottolineano come la maggior parte della richiesta, circa il 90% è legata ai paesi più popolosi, come Australia, Cina, Giappone e India.

Nonostante questo gli assetti di mercato si stanno evolvendo e stanno portando a nuovi criteri di selezione sul fronte delle tecnologie e dei fornitori, legati alle politiche interne, alla produzione nazionale e a eventuali dazi d’importazione.
Proprio per questo, secondo l’analista Chris Sunsong, non è più possibile ipotizzare una strategia comune per l’intera area APAC, sempre più frammentati e in fase di evoluzione costante. Analizzando lo stato dei diversi Paesi è possibile notare come, per esempio, in Giappone si avrà un picco di richieste entro i primi mesi dell’anno, prima che le tariffe incentivanti vengano ridotte ad aprile. Al contrario, in Australia l’attuale abbassamento degli incentivi e l’eliminazione del Solar Credit Multiplier ridurranno la crescita per tutto il 2013.
Per quanto riguarda l’India, l’attuale piano di sviluppo, giunto alla seconda fase, è in sospeso. Al momento sono previsti incrementi della capacità produttiva sino a 9 GW, con particolare attenzione per le installazioni off-grid e quelle da tetto.
In Cina, invece si assisterà probabilmente a un riassestamento del piano quinquennale per lo sviluppo dell’energia solare. La domanda prevista per quest’anno è di 7 GW.
In aggiunta è stato rilevato come la regione APAC stia diventando costantemente più selettiva nella selezione delle tecnologie da integrare. In Cina vengono utilizzati moduli c-SI per le installazioni a terra, mentre in India, almeno 1 GW della nuova domanda rientrano nelle installazioni da tetto. In Giappone è in crescita l’interesse verso i moduli ad alta efficienza, capaci di convertire gran parte dell’energia assorbita, anche a fronte di ridotti spazi per l’installazione.

 

Related Posts

Fotovoltaico in grid parity, l’impianto EOS IM e Capital Dynamics

Fotovoltaico in grid parity, l’impianto EOS IM e Capital Dynamics

Azure Power, 600 MW di pannelli a film sottile da First Solar

Azure Power, 600 MW di pannelli a film sottile da First Solar

FuturaSun illustra il futuro del fotovoltaico alla WCPEC

FuturaSun illustra il futuro del fotovoltaico alla WCPEC

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico