Dicembre 18, 2013

Cristiano Sala

Accordo Europa-Cina e dazi anti-dumping, il commento di Yingli

Yingli Green Energy Holding Company Limited ha rilasciato il proprio commento in merito alla decisione della Commissione Europea di imporre dazi definitivi anti-dumping e anti-sussidi sull’importazione di moduli fotovoltaici dalla Cina.

Yingli Green Energy Holding Company Limited ha rilasciato il proprio commento in merito alla decisione della Commissione Europea di imporre dazi definitivi anti-dumping e anti-sussidi sull’importazione di moduli fotovoltaici dalla Cina.

L’azienda analizza inoltre gli accordi presi lo scorso 6 agosto con alcune delle aziende cinesi che hanno collaborato alle indagini e l’introduzione, lo scorso 5 dicembre, dei dazi che saranno in vigore fino al 6 dicembre 2015, compresi quelli provvisori dell’11,8%.

In una nota, Liansheng Miao, Chairman e CEO di Yingli Green Energy, afferma: “Yingli non subirà alcun dazio per l’importazione dei suoi moduli in Europa in quanto l’azienda è tra quelle che hanno collaborato maggiormente e sin dall’inizio all’indagine CE. Siamo certi che l’Europa transiterà presto verso un mercato sostenibile in cui il fotovoltaico giocherà un ruolo chiave a supporto delle politiche energetiche e ambientali del continente”.

Related Posts

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico

Fotovoltaico, VP Solar Academy prende il via il 27 settembre

Fotovoltaico, VP Solar Academy prende il via il 27 settembre

Costo energia, per ANIE a rischio elettrotecnica ed elettronica

Costo energia, per ANIE a rischio elettrotecnica ed elettronica

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili