Per un corretto funzionamento del proprio impianto fotovoltaico è necessario eseguire una manutenzione periodica. In alcuni ambienti e in situazioni critiche, la pulitura programmata può facilitare il mantenimento dell'efficienza complessiva della struttura.

Per l'installazione di impianti fotovoltaici in situazioni particolari e in presenza di condizioni ambientali critiche o estreme, esistono pannelli appositamente studiati per garantire un'elevata affidabilità e efficienza nel tempo. In questi casi, l'attenzione del costruttore si concentra, non tanto sulle celle utilizzate, ma soprattutto sulla robustezza del vetro, della cornice e del pannello posteriore (back sheet). Questi sono solo alcuni dei dettagli che è opportuno valutare nella scelta di pannelli che dovranno essere impiegati in strutture che andranno a integrarsi in realtà problematiche.

La pulizia dei pannelli solari è una pratica ancora in fase di sviluppo e costituisce una parte integrante della metodologia manutentiva dei moduli fotovoltaici che costituiscono un impianto. Ma perché pulire i pannelli installati? Diversamente da quello che si può pensare, il vento e la pioggia non provvedono a mantenere sufficientemente pulita la superficie dei moduli. È per questo che si sono studiate differenti sistemi per la pulizia diretta. Il vantaggio principale derivante da una pulizia regolare è il mantenimento in buono stato del pannello e una conseguente resa energetica ottimale e più vicina possibile al massimo stabilito dal produttore.

Come è noto, la progettazione e realizzazione di un impianto fotovoltaico, a qualsiasi livello, è un’operazione complessa, alla base della quale ci sono numerosi calcoli e valutazioni da fare.