Agosto 30, 2012

Giovanni Corti

Q.CELLS: i creditori approvano la vendita a Hanwha

Nel corso dell’incontro tenutosi oggi a Dessau-Rosslau, i creditori di Q-Cells SE hanno approvato con grande maggioranza la vendita delle attività al gruppo sudcoreano Hanwha. L’amministratore deputato a gestire l’insolvenza Henning Schorisch ha firmato il contratto la scorsa domenica.

Nel corso dell’incontro tenutosi oggi a Dessau-Rosslau, i creditori di Q-Cells SE hanno approvato con grande maggioranza la vendita delle attività al gruppo sudcoreano Hanwha. L’amministratore deputato a gestire l’insolvenza Henning Schorisch ha firmato il contratto la scorsa domenica. Come parte del “processo di ristrutturazione di cessione”, Hanwha Group rileverà 1.250 dipendenti su un totale di circa 1.550 e la maggior parte del Gruppo Q.CELLS: in Germania, si tratta del sito di Bitterfeld-Wolfen per la ricerca, lo sviluppo e la produzione di celle e moduli solari nonché la sede amministrativa a Berlino; all’estero, il sito produttivo in Malesia con un numero invariato di circa 500 dipendenti e alcune filiali commerciali internazionali. L’integrazione porterà principalmente a tagli nella divisione amministrativa di Q.CELLS, data la notevole sovrapposizione con la struttura organizzativa del Gruppo Hanwha.

Il prezzo d’acquisto è composto dal rilevamento dei debiti operativi nell’ordine di una tripla cifra di milioni e da una componente in contanti (nell’ordine di una doppia cifra di milioni), laddove la componente in contanti dipende dal volume dei debiti aggiuntivi che dovranno essere rilevati. L’accordo per l’acquisto è ancora soggetto all’approvazione delle autorità antitrust competenti. La transazione è gestita da Deloitte & Touche Corporate Finance GmbH come consulente esclusivo in termini di fusioni e acquisizioni per entrambi, l’amministratore preposto a gestire l’insolvenza e l’azienda.

“Nell’attuale ambiente macroeconomico e politico, estremamente difficile per Q.CELLS, l’essere riusciti a mantenere non solo le attività di ricerca e sviluppo, ma anche le attività produttive dell’impianto di Bitterfeld-Wolfen, è stato per noi un grande successo”, ha sottolineato Schorisch presso la sede centrale Q.CELLS a Bitterfeld-Wolfen. “Mentre mi rammarico del fatto che ci sono alcuni tagli al personale, sono estremamente lieto che Q.CELLS abbiamo trovato un partner solido in Hanwha, che dispone dei mezzi necessari per fornire ancora all’azienda, al marchio e allo staff una prospettiva di lungo periodo”.

Attraverso l’acquisizione di Q.CELLS, Hanwha prevede di ampliare la propria posizione di protagonista globale nel settore fotovoltaico. Hanwha è una delle più grandi aziende sudcoreane con vendite pari a 31,6 miliardi di dollari nel 2011. L’azienda opera in diversi settori, come l’industria chimica, le assicurazioni, il settore bancario, ingegneristico, farmaceutico e edile. Con la sua filiale cinese Hanwha SolarOne, per esempio, il gruppo è già attivo nel settore del fotovoltaico.

Schorisch ha elogiato ancora una volta l’enorme impegno dei dipendenti Q.CELLS. “Il valore dell’azienda e del marchio Q.CELLS si basa sulla competenza e sulla fedeltà dei propri dipendenti” ha affermato. “La cessione non sarebbe stata possibile se le persone avessero abbandonato l’azienda durante questi momenti difficili. Naturalmente, ciò di cui mi rammarico di più è che non è stato possibile mantenere l’intero organico”. Schorisch ha inoltre ringraziato il management e sottolineato il fatto che il consiglio di amministrazione di Q.CELLS ha sempre operato in modo professionale, mostrando una grande dedizione contribuendo con tutte le proprie forze al mantenere operativa l’azienda fino alla fine.

Schorisch ha già avviato le negoziazioni con il consiglio di fabbrica sulla riconciliazione degli interessi e per un piano sociale, dati i necessari tagli allo staff. Inoltre, l’amministratore deputato a gestire l’insolvenza ha già raccolto le stime di fondi necessari per creare una società di formazione e ricollocamento dove i dipendenti interessati dai tagli potranno ricevere formazione e supporto nella ricerca di nuovi impieghi.

Q-Cells SE ha presentato istanza per insolvenza il 3 aprile 2012. Nei mesi precedenti, le basi legali per la ristrutturazione finanziaria pianificata sono venute meno a seguito di una decisione presa dall’Oberlandesgericht Frankfurt (Corte d’Appello, Frankfurt/Main). L’amministratore deputato a gestire l’insolvenza Henning Schorisch dello studio legale hww wienberg wilhelm ha operato in modo rapido per stabilizzare le attività in modo che non fossero necessarie ridondanze durante le procedure di insolvenza. Inoltre, ha immediatamente avviato la ricerca di possibili investitori.

Related Posts

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge

Sunlight Group, presentati i risultati finanziari H1 2022

Sunlight Group, presentati i risultati finanziari H1 2022