Dicembre 30, 2011

Cristiano Sala

Dhaubadi, il primo villaggio asiatico “rinnovabile”

In un contesto di continua integrazione delle piattaforme rinnovabili nella vita reale dei cittadini e nelle società di tutto il mondo, Dhaubadi, in Nepal, risulta il primo villaggio asiatico a sfruttare un sistema completamente green per la generazione dell’energia.

In un contesto di continua integrazione delle piattaforme rinnovabili nella vita reale dei cittadini e nelle società di tutto il mondo, Dhaubadi, in Nepal, risulta il primo villaggio asiatico a sfruttare un sistema completamente green per la generazione dell’energia.

Si tratta di un impianto ibrido dotato di turbine eoliche e pannelli fotovoltaici in grado di fornire 43,6 kWh al giorno, sufficienti per soddisfare le esigenze di circa 46 famiglie.

I nuovi impianti rientrano in un progetto di assistenza tecnico regionale per lo sviluppo e la distribuzione energetica nelle aree rurali, sviluppato e sostenuto dall’Asian Development Bank, dal Centro di Promozione di energia alternativa del Ministero dell’Ambiente e dall’agenzia di attuazione in Nepal.

Hafeez Rahman, direttore generale per lo sviluppo meridionale dell’Asian Development Bank afferma: “Servizi energetici affidabili ed efficienti sostengono l’espansione delle opportunità economiche e occupazionali, come anche continui progressi nello sviluppo sociale e miglioramenti nel tenore di vita.”

Tag

Related Posts

La simulazione delle prestazioni energetiche degli edifici

La simulazione delle prestazioni energetiche degli edifici

Comunità Solidale: 30% in meno in bolletta per 40 famiglie

Comunità Solidale: 30% in meno in bolletta per 40 famiglie

Contributi a fondo perduto per una comunità energetica

Contributi a fondo perduto per una comunità energetica

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici