Novembre 1, 2016

Daniele Preda

Nissan rinnova la competitività dell’impianto produttivo di Sunderland

Nissan ha annunciato che la produzione dei modelli di Qashqai e di X-Trail avverrà presso lo stabilimento di Sunderland, recentemente dotato di un impianto fotovoltaico da 4,75 MW.

Nissan ha annunciato che la produzione dei modelli di Qashqai e di X-Trail avverrà presso lo stabilimento di Sunderland, recentemente dotato di un impianto fotovoltaico da 4,75 MW.

La decisione della società è maturata a seguito dell’impegno da parte del governo britannico di garantire che l’impianto rimanga competitivo. Di conseguenza, Nissan aumenterà i propri investimenti a Sunderland, assicurando e sostenendo il lavoro di oltre 7.000 dipendenti.

“Sono lieto di annunciare che Nissan continuerà ad investire nello stabilimento di Sunderland. I nostri dipendenti contribuiscono costantemente a rendere l’impianto competitivo a livello globale, in cui si realizzano ogni giorno prodotti ad alto valore e di elevata qualità,” ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Nissan. “Il supporto e le garanzie del governo del Regno Unito hanno permesso di confermare la produzione della prossima generazione di Qashqai e X-Trail a Sunderland. Accolgo con favore l’impegno del Primo Ministro britannico, Theresa May, nei confronti del settore automobilistico e dello sviluppo di una strategia industriale globale.”

L’impianto Nissan di Sunderland ha aperto i battenti nel 1986 e da allora ha prodotto circa 9 milioni di veicoli. Nel Regno Unito, un’auto su tre viene prodotta a Sunderland, che rappresenta il più grande stabilimento automobilistico britannico di sempre. Inoltre, l’80% della produzione di Sunderland viene esportato in più di 130 mercati internazionali. Oltre 2 milioni di veicoli Qashqai sono stati realizzati presso lo stabilimento in meno di 10 anni. In aggiunta ai 7.000 dipendenti diretti, l’impianto ha dato vita ad un indotto di circa 28.000 posti di lavoro. Gli investimenti di Nissan a Sunderland ammontano, ad oggi, a più di 3,7 miliardi di sterline.

La struttura vanta importanti meccanismi per la riduzione dei consumi e dell’inquinamento, come per esempio i 19mila pannelli solari e 10 turbine eoliche. La piattaforma consente un risparmio equivalente di 3.000 tonnellate di CO2 e la produzione di energia sufficiente a costruire più di 31.000 auto l’anno.
Nel 2005 Nissan ha iniziato a integrare sorgenti di energia rinnovabile nello stabilimento di Sunderland, con l’installazione della prima turbina eolica. Queste 10 turbine da 6,6 MW si aggiungono ai 4,75 MW del parco solare, portando a 11,35 MW il totale di energia rinnovabile a Sunderland. Tale capacità copre il 7% dei bisogni energetici dello stabilimento, sufficienti a costruire l’equivalente di 31.374 veicoli.
Il parco solare, sviluppato e installato all’interno della pista di prova Nissan a Sunderland, dalla società consociata European Energy Photovoltaics, produrrà energia che sarà utilizzata al 100% da Nissan.
L’installazione coincide con la celebrazione del 30° anniversario dello stabilimento Nissan di Sunderland, diventato il più grande di tutti i tempi nel Regno Unito, con quasi 40.000 posti di lavoro in ogni settore: design, ingegneria, produzione, distribuzione ricambi, vendita e marketing, sviluppo rete.

Related Posts

Piccolo commerciale, il mercato degli inverter fotovoltaici

Piccolo commerciale, il mercato degli inverter fotovoltaici

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

SolarEdge Home a MCE 2022

SolarEdge Home a MCE 2022

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia