Settembre 15, 2020

Cristiano Sala

Inverter ibrido next-gen: Fronius GEN24 Plus

L’inverter ibrido trifase Fronius Symo GEN24 Plus offre una varietà di soluzioni per fotovoltaico, accumulo, alimentazione di backup, riscaldamento e mobilità elettrica.

L’inverter ibrido trifase Fronius Symo GEN24 Plus offre una varietà di soluzioni per fotovoltaico, accumulo, alimentazione di backup, riscaldamento e mobilità elettrica.

La linea di prodotti diventa quindi un punto di riferimento per il settore residenziale e i piccoli impianti commerciali. La gestione è immediata e alla portata di tutti, grazie alla nuova app Fronius Solar.start.

Symo GEN24 Plus unisce funzioni come Multi Flow Technology, Dynamic Peak Manager e gestione energetica gratuita con Fronius Solar.web e nuove capacità smart. Tra queste l’alimentazione di base integrata grazie a PV Point e la messa in funzione rapida in tre passaggi da smartphone o tablet.

Un nuovo principio di assistenza consente di sostituire praticamente tutti i componenti e rappresenta un ulteriore passo avanti di Fronius verso una maggiore sostenibilità e tutela delle risorse. GEN24 Plus è ora disponibile in tutto il mondo nelle classi di potenza comprese tra 6,0 e 10,0 kW.

Inverter ibrido next-gen: Fronius GEN24 Plus

Leonhard Peböck, Product Marketing Solar Energy presso Fronius International GmbH
GEN24 Plus può essere montato sospeso, coricato, su staffe di montaggio, in interni o all’aperto, consentendo di sfruttare in maniera ottimale per la produzione di energia anche tetti con superfici dal diverso orientamento e di piccole dimensioni.
La gamma delle tensioni di entrata DC di Symo GEN24 Plus parte da 80 V e arriva fino a 1000 V, consentendo quindi di realizzare stringhe già a partire da tre moduli. Il raffreddamento attivo consente, oltre che raggiungere la durata massima dell’elettronica di potenza dell’inverter, anche di caricare gli inseguitori MPP con molta più corrente e di collegare in parallelo più stringhe.

GEN24 Plus dispone già delle principali interfacce per estendere l’impianto con sistemi di accumulo, produzione dell’acqua calda e wall box per auto elettriche.

È inoltre possibile collegare sistemi esterni e di quattro I/O digitali (contatti relè a potenziale zero) per la gestione energetica in parallelo di varie utenze come pompe di calore e per piscine.
Inoltre, il corpo esterno compatto presenta spazio interno protetto a sufficienza per alloggiare, all’occorrenza, altri relè o la protezione contro le sovratensioni.

L’inverter può essere installato in pochi semplici passaggi con un notevole risparmio di tempo e denaro grazie a un sofisticato sistema di montaggio a parete, morsetti a molla “push-in” e viti a chiusura rapida a 180°. Dopo di che, la nuova app per la messa in funzione Fronius Solar.start consente di configurarlo e registrarlo in soli tre passaggi da smartphone, tablet o laptop.
Sono inoltre disponibili ulteriori piattaforme utili come Fronius Solar.web o Fronius Solar.SOS, che semplificano il controllo dello stato del sistema, la gestione energetica e gli interventi di assistenza.

Related Posts

Integrazione AVEVA Insight con Apollo di Helios per l’asset management

Integrazione AVEVA Insight con Apollo di Helios per l’asset management

L’energia che avanza, il concorso a premi SENEC

L’energia che avanza, il concorso a premi SENEC

Controllata Canadian Solar e Appalachian Power: fotovoltaico da 150 MWac

Controllata Canadian Solar e Appalachian Power: fotovoltaico da 150 MWac

Il gruppo Schletter continua a crescere in Turchia

Il gruppo Schletter continua a crescere in Turchia