Ecobonus 110%, fotovoltaico FuturaSun per il residenziale

Ecobonus 110%, fotovoltaico FuturaSun per il residenziale

FuturaSun racconta i vantaggi dell’Ecobunus 110%, offrendo osservazioni e consigli utili per valutare le soluzioni per il segmento residenziale, casa o condominio.
Il decreto Ecobonus al 110% varato dal governo in chiave rilancio economico post COVID19 sta portando interesse nel settore dell’efficientamento energetico edilizio e delle energie rinnovabili; molti privati si informano e cercano di comprendere le migliori soluzioni per intervenire sulle proprie abitazioni.

Partiamo da una considerazione importante: la cifra massima dell'incentivo stabilita dal decreto per l’impianto fotovoltaico non è un parametro difficile da rispettare, anzi, consente di poter considerare prodotti di alta qualità prestazionale. Va da sé che a parità di metri quadri disponibili è meglio aumentare la potenza il più possibile andando quindi a scegliere pannelli fotovoltaici con un’alta resa ed efficienza elevata.

Ma cosa significa ad alta efficienza? quando si parla di efficienza, si intende rendimento per metro quadrato cioè la capacità che ha un pannello di trasformare l’energia solare in energia elettrica. 10 anni fa i pannelli avevano una efficienza di conversione intorno al 15 %, oggi i moduli FuturaSun si collocano nel mercato tra i più performanti con efficienze che superano il 21%.

Ecobonus 110%, fotovoltaico FuturaSun per il residenziale

È chiaro che più efficiente è un pannello meno superficie installativa è necessaria.
Per spazi disponibili di piccole dimensioni, tra l’ampia gamma di pannelli FuturaSun, riteniamo che il modulo FuturaSun Silk Pro ad alta efficienza sia molto adatto perché raggiunge 380 Watt in soli 1,8 mq di superficie. In pratica basta avere a disposizione una superficie di circa 14 mq per poter realizzare un impianto residenziale da 3 kW. Risultato impensabile solo qualche anno fa.
Per configurare un impianto di 3 kW bastano solo 8 pannelli Silk Pro da 375 W. Un numero non solo conveniente dal punto di vista economico, ma anche più facilmente adattabile a tetti piccoli e per ottenere una configurazione geometrica e lineare.

L’efficienza non è però l’unico aspetto da tenere in considerazione.
Non sempre, infatti, il tetto della casa o del condominio si trova in una situazione ideale, può avere zone di ombreggiamento a causa di camini, antenne, alberi che possono coprire parte dei pannelli e compromettere il rendimento complessivo. È un aspetto importante che il tecnico deve risolvere spesso nella progettazione di un impianto fotovoltaico residenziale.

Ma anche in questo caso il modulo Silk Pro viene in aiuto. Consente infatti ottime rese anche se ci sono ombreggiamenti sulla superficie grazie alla tecnologia half-cut. Questo modulo infatti è costituito da celle half-cut, cioè celle tagliate a metà, quindi non più da 60 celle, ma da 120 celle. All’interno del modulo le celle tagliate vengono collegate in modo da ottenere due sezioni gemelle indipendenti: la parte del pannello in ombra non compromette la resa dell’intero modulo, come invece succede nei normali pannelli, perché l’altra metà, non in ombra, continua a produrre energia al massimo delle sue potenzialità.

Ecobonus 110%, fotovoltaico FuturaSun per il residenziale
La tecnologia half-cut da una parte migliora la performance della cella, dall’altra l’efficienza del pannello e la sua durata. Infatti, le celle solari tagliate a metà producono più energia perché la dimensione dimezzata influisce positivamente sulle perdite resistive. Essendo più piccole poi subiscono meno sollecitazioni meccaniche, e vi è una ridotta possibilità di micro-cracks.
C’è un altro plus tecnologico che rende performante il pannello anche in condizione di scarso irraggiamento: il ribbon è cilindrico. Grazie a questa forma del nastro di collegamento tra le celle si riduce l’area oscurata sulla cella, aumenta la luce riflessa, di conseguenza aumentano i kWh prodotti dal pannello.

Ecobonus 110%, fotovoltaico FuturaSun per il residenziale
La durata del pannello è ovviamente un’altra caratteristica da tenere in considerazione nella progettazione del proprio impianto fotovoltaico.
Il pannello solare FuturaSun mantiene le sue caratteristiche nel tempo e garantisce, dopo 20 anni di vita, una potenza in uscita del 90% e dopo 25 anni dell’87%.
Le condizioni dell’ecobonus governativo, che vogliono spingere gli investimenti green di riqualificazione energetica del nostro patrimonio immobiliare, possono trovare dunque nel pannello Silk Pro di FuturaSun una risposta assai interessante, all’interno di interventi coordinati che godranno di uno sgravio totale, per il quale quindi la qualità dovrà essere il parametro preminente delle scelte dei committenti.