Settembre 20, 2021

Daniela Rimicci

Nasce l’associazione Global Alliance for Sustainable Energy

Un gruppo di protagonisti in ámbito energie rinnovabili ha avviato l’organizzazione Global Alliance for Sustainable Energy per la sostenibilità delle persone e del pianeta.

Un gruppo di protagonisti mondiali della catena del valore dell’energia rinnovabile e dell’ecosistema dell’innovazione del settore ha avviato un’organizzazione per assicurare che le energie rinnovabili siano completamente sostenibili per le persone e il pianeta e per portare avanti una giusta transizione dai combustibili fossili. I partner, accomunati da una visione condivisa per la sostenibilità del settore delle rinnovabili e dalla necessità di intraprendere azioni concrete e collaborative, si sono riuniti per creare la Global Alliance for Sustainable Energy.

Global Alliance for Sustainable Energy – l’organizzazione collettiva per la sostenibilità

L’iniziativa, presentata nel corso di un evento virtuale, è unica nella sua portata e ambizione e rappresenta la risposta congiunta dei membri fondatori all’urgente necessità di decarbonizzare il sistema globale dell’energia, garantendo la sua sostenibilità da una prospettiva ambientale, sociale e di governance (ESG).

La Global Alliance for Sustainable Energy riunisce aziende di servizi di diverse aree geografiche, i principali produttori delle catene di fornitura di energia eolica e fotovoltaica, nonché associazioni di settore e partner per l’innovazione.

I 17 membri fondatori sono, in ordine alfabetico: 3M, Adani Green Energy Ltd., EDP, Eletrobras, Enel Green Power, Global Solar Council, Global Wind Energy Council, Goldwind, Iberdrola, JA Solar, Nordex Group, NTPC Limited, Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, ReNew Power, Risen Energy e Trina Solar.

Salvatore Bernabei, rappresentante dei membri fondatori della Global Alliance for Sustainable Energy, e CEO di Enel Green Power
Dobbiamo agire ora – e agire insieme – nell’assumere un serio impegno verso un’energia sostenibile e a emissioni zero. Perseguiremo la nostra missione per avere un impatto collettivo nell’incorporare la sostenibilità nell’intera catena del valore, facendo leva su valori fondamentali e condivisi: responsabilità, rispetto dei diritti umani, protezione dell’ambiente e della biodiversità, ma anche collaborazione reciproca e trasparenza.

La Global Alliance for Sustainable Energy mira a ridefinire il significato di “energia sostenibile” e ad accogliere tutti coloro che lavorano nel settore delle energie rinnovabili e ne sono impattati, unendo gli sforzi con la società civile, gli utenti finali, i decisori politici, le istituzioni accademiche, i fornitori di materiali, gli Original Equipment Manufacturers e le società di servizi affini per interfacciarsi con governi e investitori. L’iniziativa è strettamente allineata con l’agenda 2030 definita negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

I 17 membri dell’Alliance sono pronti a lavorare insieme per affrontare le sfide di sostenibilità in questa transizione e portare risultati sia a breve che a medio termine. Inizieranno la loro collaborazione concentrandosi su quattro aree chiave in cui possono ottenere vittorie rapide per la sostenibilità dell’industria delle energie rinnovabili, allineando diversi attori attraverso la definizione e l’armonizzazione di standard e metriche, intorno ai quali possono essere fissati obiettivi comuni, e allineandosi alle migliori pratiche. Le aree di interesse sono: zero emissioni nette e impronta di carbonio; economia circolare e design; diritti umani; e impronta idrica.

L’Alliance è aperta a nuovi membri che condividono questa visione e possono contribuire concretamente all’obiettivo finale di diventare un’industria veramente sostenibile nella transizione verso le zero emissioni nette entro il 2050.

Eolico e solare, più allineamento per la transizione energetica

Anche se l’eolico e il solare hanno caratteristiche distinte per quanto riguarda le tecnologie rinnovabili, sono altamente complementari e condividono sia traiettorie di crescita simili che sfide analoghe per il loro impiego sostenibile. Un maggiore allineamento tra l’eolico e il solare è quindi fondamentale per accelerare la transizione energetica.

Riscaldamento globale, misure drastiche per eliminare le emissioni

Il lancio dell’Alliance arriva in un momento critico per l’azione climatica e la transizione energetica, appena due mesi prima del vertice sul clima delle Nazioni Unite COP26 che si terrà a Glasgow. Nel frattempo, l’ultima valutazione scientifica del Comitato intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) ha indicato che il pianeta si riscalderà di 1,5oC – il limite prefissato per il riscaldamento secondo l’accordo di Parigi del 2015 – nei prossimi due decenni se non saranno prese misure drastiche per eliminare le emissioni di gas serra. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha detto che questo parere scientifico “deve suonare una campana a morto per il carbone e i combustibili fossili prima che distruggano il nostro pianeta”.

Il percorso per mantenere il riscaldamento globale entro i limiti stabiliti dall’accordo di Parigi è di zero emissioni nette entro il 2050 e per raggiungere questo obiettivo l’azione climatica deve essere intensificata. In questo scenario, secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), quasi il 70% della produzione di elettricità a livello globale dovrebbe provenire dal fotovoltaico e dall’eolico. Le tecnologie di energia rinnovabile, guidate dall’eolico e dal fotovoltaico, hanno già compiuto un passo avanti per imporsi su nuove installazioni di generazione elettrica, dato che sono diventate le fonti di energia più economiche in molti mercati. Negli ultimi sette anni, secondo l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA), è stata aggiunta ogni anno più energia rinnovabile alle reti mondiali che dai combustibili fossili e dal nucleare messi insieme: nel 2020, il dominio delle tecnologie non inquinanti sulle fonti tradizionali è salito ulteriormente con 260 gigawatt di generazione basata sulle energie rinnovabili aggiunte nel mondo, più di quattro volte rispetto alle altre fonti.

Related Posts

Orrick e Greencells, progetti per l’agrivoltaico in Sardegna

Orrick e Greencells, progetti per l’agrivoltaico in Sardegna

Nicolazzi, Solarelit e Sunpower: dalla qualità alla sostenibilità

Nicolazzi, Solarelit e Sunpower: dalla qualità alla sostenibilità

Solarc a Intersolar con l’ottimizzatore solare PVPO

Solarc a Intersolar con l’ottimizzatore solare PVPO

Fotovoltaico, i tre miti da sfatare secondo Elmec Solar

Fotovoltaico, i tre miti da sfatare secondo Elmec Solar