Agosto 29, 2022

Daniele Preda

BayWa AG, 12,9 miliardi di fatturato in H1 2022

Nel primo semestre 2022, BayWa AG ha ottenuto un fatturato di 12,9 miliardi di euro; il risultato, ante oneri finanziari e imposte, si è attestato a 328,5 milioni.

Oltre all’attività di progettazione degli impianti a energia rinnovabile, agli aumenti delle vendite dei componenti del fotovoltaico (FV) e degli inverter, ha contribuito al risultato anche la commercializzazione di energia da impianti indipendenti (Independent Power Producer – IPP). La richiesta di termovettori è stata elevata e contemporaneamente i prezzi sono aumentati. Lo stesso si è verificato per le vendite di mezzi tecnici per l’agricoltura.

Nel commercio di prodotti agricoli BayWa ha tratto beneficio da un’elevata richiesta di specialità e ha potuto sfruttare le dinamiche dei prezzi del settore commodity. L’aumento dei prezzi di cereali e semi oleosi ha portato ad una grande propensione all’investimento da parte degli agricoltori. Ciò ha avuto effetti positivi sul commercio di attrezzature di BayWa. La diminuzione dei consumi di ortofrutta in Europa, dovuta all’inflazione, è stata compensata dal segmento Global Produce, grazie a un commercio stabile nell’emisfero sud. Il risultato nel segmento Materiali da Costruzione è cresciuto quasi del 30 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, sostanzialmente grazie alla illimitata capacità di fornitura e all’ulteriore specializzazione di BayWa nel settore.

Segmento Energie Rinnovabili

Il fatturato del segmento Energie Rinnovabili nel primo semestre si è attestato a 2,7 miliardi di euro (anno precedente: 1,4 miliardi di euro). L’EBIT è stato di 85,0 milioni di euro (anno precedente: 50,8 milioni di euro). BayWa r.e. AG, che collega le attività di BayWa alle energie rinnovabili, nei primi sei mesi ha venduto impianti a energia eolica e solare per un rendimento globale di 350 megawatt (MW). Le vendite di moduli FV hanno subito una nuova importante crescita del 77 percento e quelle di inverter del 52 percento. Anche lo sviluppo della nuova unità operativa IPP è stato potenziato, a causa dei forti rialzi dei prezzi dell’energia elettrica.

Segmento Energia

Un’elevata domanda, combinata a prezzi in aumento, ha favorito il commercio di combustibili e prodotti termici. Nel periodo di riferimento il fatturato ha raggiunto 1,5 miliardi di euro (anno precedente: 892,4 milioni di euro), l’EBIT, in netto aumento, si è attestato a 20,6 milioni di euro (anno precedente: 6,5 milioni di euro). Per timore di ulteriori aumenti di prezzo e possibili problemi di approvvigionamento i clienti hanno preferito fare scorta di combustibili. BayWa si aspetta che questa tendenza continui nel secondo semestre, anche se non agli stessi livelli.

Segmento Cefetra Group

Il fatturato del segmento Cefetra Group con il commercio agrario internazionale, dopo sei mesi ammonta a 3,1 miliardi di euro (anno precedente: 2,6 miliardi di euro). L’EBIT ammonta a 36,6 milioni di euro (anno precedente: 20,1 milioni di euro). Il fattore trainante è stato soprattutto il commercio delle specialità, che ha tratto vantaggio da un’elevata richiesta di proteine e amidacei. Visto che il commercio delle specialità non ha risentito della crisi, BayWa proseguirà attivamente le attività nel settore.

Segmento Global Produce

Nel periodo di riferimento, l’andamento degli affari nel segmento Global Produce, nel quale BayWa ha riunito il proprio commercio di prodotti freschi e di ortofrutta, è stato caratterizzato da luci ed ombre. Nell’emisfero nord, una buona disponibilità di merci sul mercato, si è scontrata con una domanda contenuta da parte dei consumatori, a causa dell’inflazione. Questi si sono rivolti in misura sempre maggiore verso i prodotti con i prezzi più bassi. Al contrario, nell’emisfero sud si riscontrano volumi più alti nel mercato delle mele e il successo del brevetto della mela tipo “Envy“. Il segmento Global Produce dopo sei mesi registra un fatturato totale di 458,8 milioni di euro (anno precedente: 461,0 milioni di euro). Il risultato di 16,4 milioni di euro supera l’anno precedente (14,5 milioni di euro).

Segmento Agri Trade & Service

Nel periodo di riferimento il segmento Agri Trade & Service ha raggiunto un fatturato di 3,0 miliardi di euro (anno precedente: 2,1 miliardi di euro). L’EBIT si è attestato a 134,2 milioni di euro (anno precedente: 39,0 milioni di euro). A causa dell’aumento dei prezzi, le scorte di cereali sono state vendute con un valore mediamente più alto. La grande disponibilità di stoccaggio di mezzi tecnici da parte degli agricoltori, soprattutto per quanto riguarda i fertilizzanti, ha portato a una domanda stabile con prezzi alti. Nel mercato delle sementi hanno influito positivamente l’ampio assortimento e il potenziamento della strategia di marchio.

Nel secondo semestre BayWa si attende un rallentamento del mercato dei mezzi tecnici, causato dagli effetti delle azioni preventive e dalla siccità delle ultime settimane. L’offerta di fertilizzanti nel mercato mondiale resterà scarsa. Grazie alla gestione delle scorte e del rischio, BayWa assicurerà le forniture all’agricoltura anche nella prossima stagione di concimazione. I contratti per i cereali, che si concludono in questo periodo, durante il raccolto, si rifletteranno positivamente nei bilanci del primo semestre 2023.

Segmento Attrezzature Agricole

Con un fatturato di 1,0 miliardi di euro (anno precedente: 880,8 milioni di euro) e un EBIT di 35,1 milioni di euro (anno precedente: 14,7 milioni di euro) il segmento Attrezzature Agricole registra un semestre forte. BayWa aveva già iniziato l’anno di riferimento con un alto quantitativo di ordini, ma è anche riuscita a rifornire i propri clienti velocemente, grazie alla sua capacità di fornitura. Mentre le vendite di macchinari nuovi sono aumentate del 19 percento, il mercato della manutenzione e dei ricambi è rimasto stabile.

Segmento Materiali da Costruzione

Nel primo semestre, il segmento Materiali da Costruzione è stato stimolato dalla congiuntura stabile nell’edilizia. Il fatturato è salito a 1,2 miliardi di euro (anno precedente 994,6 milioni di euro). L’EBIT si è attestato a 43,5 milioni di euro (anno precedente: 33,6 milioni di euro). In un contesto di mercato influenzato da una scarsa disponibilità di merce, BayWa ha tratto profitto dalle sue ampie scorte e da una rete affidabile di fornitori. L’azienda ha potuto così far fronte quasi completamente all’elevata domanda di materiali da costruzione.

Related Posts

TrueCapture di Nextracker migliora gli impianti solari

TrueCapture di Nextracker migliora gli impianti solari

Caro bollette: il futuro è nel digital e nell’utility manager

Caro bollette: il futuro è nel digital e nell’utility manager

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Elmec Solar svela le potenzialità delle comunità energetiche

Elmec Solar svela le potenzialità delle comunità energetiche