Aprile 19, 2023

Giovanni Corti

K.EY 2023, intervista a Valerio Natalizia di SMA

Valerio Natalizia, Regional Manager South Europe di SMA Solar Technology, ci racconta il momento di mercato ed evidenzia le prospettive per il futuro.

Il manager sottolinea il buon momento in termini di installazioni, con un 2022 che si è chiuso con numeri interessanti. Al tempo stesso, il blocco del Superbonus e della cessione del credito viene visto come un passo indietro rispetto al recente passato e un potenziale freno per l’intero comparto fotovoltaico.

Un modifica “in corsa” delle normative, come è già successo numerose volte in passato, non favorisce il nostro mercato e, soprattutto, rischia di allontanare player e investitori stranieri. Anche in relazione a questo cambiamento di scenario, secondo SMA è ipotizzabile un rallentamento delle installazioni in ambito residenziale per il 2023.

Diversamente, il comparto commerciale e industriale, che già ha registrato importanti crescite lo scorso anno, continuerà a segnare numeri importanti e positivi anche per il 2023.
Per quanto riguarda gli impianti utility scale e di grossa taglia si intravede una lieve ripresa. È tuttavia auspicabile un intervento istituzionale che possa favorire questo segmento di mercato: senza impianti di grandi dimensioni non sarà infatti possibile raggiungere i target previsti per il 2030 in termini di approvvigionamento green e sostenibilità.

Quale produttore di inverter e soluzioni integrate, SMA ha lavorato attivamente per accelerare l’evoluzione del mercato, oggi sempre più attento al lato tecnologico e agli aspetti di integrazione con il mondo dell’energy storage, la e-mobility e la climatizzazione efficiente.
SMA si occupa di ogni fase del progetto, dalla valutazione iniziale, alla fattibilità economica e tecnica, per arrivare al servizio di ingegneria e consulenza, anche post-vendita con assistenza.

Le novità e le strategie

Natalizia anticipa una importante novità che sarà lanciata sul mercato italiano a fine anno. Si tratta di una piattaforma tecnologica che integra diverse funzionalità e abilita una migliore gestione dei flussi energetici. Ciò va a vantaggio, per esempio delle infrastrutture distribuite, come le comunità energetiche, per la gestione dei livelli di autoconsumo.
Tra le novità, non manca l’atteso sistema di storage per il mercato italiano e il comparto commerciale – industriale. La mobilità elettrica è un altro tema importante per SMA, che ha a listino soluzioni per la ricarica degli EV.

Tutto questo, affiancato da 10 anni di garanzia per l’utente finale, con la possibilità di estendere ulteriormente il periodo e assicurare un funzionamento ottimale dei prodotti lungo tutto il ciclo di vita previsto.

Natalizia pone poi l’accento sulla SMA Solar Academy, un argomento particolarmente sentito e importante per il brand. L’azienda ha sviluppato nuovi corsi per soddisfare le mutevoli esigenze del mercato. Grazie anche a una base installata di grandi dimensioni per tutti i segmenti di riferimento, SMA ha avviato la condivisione delle best practice attraverso la visita guidata dei propri tecnici, direttamente presso gli impianti attivi sul territorio.

È così possibile realizzare lezioni teoriche e pratiche, evidenziando come anche gli impianti con 10 o 20 anni di attività possono essere manutenuti al meglio per garantire efficienza e i parametri di producibilità previsti.

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole

PNIEC/Assistal – Confindustria: troppe norme poco chiare

PNIEC/Assistal – Confindustria: troppe norme poco chiare

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico