Giugno 3, 2024

Nicola Martello

L’impianto fotovoltaico Sorgenia per Santalucia Mobili

Sorgenia ha progettato è installato per Santalucia Mobili di Pordenone un impianto fotovoltaico da 522 kWp, posizionato sulla copertura di uno degli stabilimenti produttivi dell’azienda. L’impianto produrrà 575.000 kWh l’anno, il 70% dei quali autoconsumati dal mobilificio, che così potrà contare su una riduzione dei costi in bolletta del 30%.

Per presentare ufficialmente il nuovo impianto, Sorgenia e Santalucia Mobili hanno organizzato il 29 maggio un incontro con la stampa. Hanno partecipato Mattia Milanesi, Head of Direct Sales Sorgenia, Jacopo Galli, CEO di Santalucia Mobili e Michelangelo Agrusti, Presidente di Confindustria Alto Adriatico. Giorgio Tedeschi, consulente di Sorgenia, ha fatto da moderatore.

Fotovoltaico Sorgenia – Il punto di vista di Confindustria Alto Adriatico

L’impianto fotovoltaico di Santalucia Mobili rappresenta bene il cambiamento di mentalità in molte aziende industriali, in un’ottica di trasformazione energetica, efficientamento e innovazione.

fotovoltaico sorgenia

Confindustria Alto Adriatico, un’associazione centrata su Trieste, Pordenone e Gorizia, che rappresenta oltre 1.400 imprese raggruppate in 14 filiere merceologiche e che conta oltre 80.000 addetti nel settore industriale, ha investito molto nella transizione energetica delle industrie. Per esempio creando una task force con il Consorzio Energia di Confindustria per aiutare le aziende a partecipare ai bandi della Regione.

Per stimolare lo sviluppo di una gestione sostenibile dell’energia, in particolare del fotovoltaico, sono in fase di avvio presso gli istituti ITIS i primi corsi per creare Energy Manager, una figura già adesso importante e che in futuro sarà fondamentale per le industrie.

Sul territorio seguito da Confindustria Alto Adriatico, attualmente sono 250 le aziende manifatturiere che hanno installato impianti fotovoltaici, che sono benefici non solo dal punto di vista etico e d’immagine ma consentono un risparmio importante nelle bollette energetiche. Per rendersi indipendenti dalla tirannia dei rincari e delle oscillazioni dei prezzi del gas.

Non sono tutte rose e fiori, però. Diverse aziende lamentano lungaggini burocratiche per l’allacciamento alla rete del proprio sistema fotovoltaico. In un caso limite Terna ha comunicato un tempo di attesa di 700 giorni. Uno dei fattori limitanti per la transizione è l’incapacità della rete di assorbire una produzione importante di energia da solare: servono un aggiornamento e un potenziamento della rete elettrica nazionale.

fotovoltaico sorgenia

Michelangelo Agrusti, Presidente di Confindustria Alto Adriatico
Da notare la situazione di dipendenza tecnologica dall’estero non solo dell’Italia ma dell’intera Europa nel settore della produzione di pannelli fotovoltaici. È necessario investire per creare un solido ed esteso tessuto produttivo locale in questo settore, in modo che l’Europa possa camminare con le proprie gambe lungo il percorso della transizione energetica. La sovranità energetica europea è un elemento strategico che va perseguito, e in tempi rapidi.

Il contributo del fotovoltaico Sorgenia

Sorgenia ha accolto la richiesta di Santalucia Mobili di ridurre la sua impronta di carbonio e, insieme ai suoi partner sul territorio, ha sviluppato e installato un impianto importante, con una potenza di picco di 522 kWp e con una produzione prevista di 575.000 kWh l’anno.

Il sistema è composto da 1.000 moduli LONGI LR5-66HPH-505M, disposti secondo una configurazione est ovest (in realtà sud-est e nord-ovest, per seguire l’orientamento dell’edificio) e che si estendono su una superficie di circa 2.500 metri quadrati. L’energia prodotta è gestita da un set di inverter SMA composto da quattro Sunny Tripower CORE2 STP 110-60 e da due Sunny Tripower 25000TL-30.

fotovoltaico sorgenia

Un sistema digitale, progettato da Sorgenia e consultabile anche da dispositivi mobili, permette di monitorare in tempo reale i dati relativi all’impianto fotovoltaico, così da massimizzare l’autoconsumo e ottimizzare la produzione.

Mattia Milanesi, Head of Direct Sales Sorgenia
L’installazione sul tetto dello stabilimento produttivo non ha disturbato il lavoro del personale di Santalucia Mobili e i tempi di posa e di creazione del sistema elettrico sono stati ridotti al minimo. Più lungo è stato il tempo necessario per l’allacciamento alla rete elettrica, senza però arrivare ai 700 giorni citati prima. I tempi medi per un allacciamento di un impianto fotovoltaico industriale sono di 4 – 6 mesi. In ogni caso, anche senza il collegamento alla rete, l’impianto produce energia fin da subito e permette di ridurre immediatamente i costi in bolletta.

Fotovoltaico Sorgenia – La sostenibilità a 360° di Santalucia Mobili

La Regione ha aiutato Santalucia Mobili con un contributo economico per abbattere l’entità dell’investimento necessario per l’impianto solare e Sorgenia si è impegnata per quanto riguarda i tempi e le modalità per raggiungere il risultato preventivato a inizio progetto. Per l’azienda di Pordenone l’installazione dell’impianto fotovoltaico è un passo importante lungo il suo percorso verso la sostenibilità, ma non è l’unico né il primo.

fotovoltaico sorgenia

Questo processo per la sostenibilità è partito da un’idea di responsabilità verso le generazioni future e verso la società in generale. Nel 2020, durante la pandemia, sono iniziati i primi studi al riguardo, con il coinvolgimento del consiglio di amministrazione e delle prime linee manageriali. In seguito è stato coinvolto tutto il personale, sono stati attivati ambassador interni per stimolare un atteggiamento sostenibile in ogni aspetto lavorativo.

In pratica, l’azienda ha sostituito tutte le vecchie lampade con nuovi corpi led e sta lavorando per l’adozione di materiali e di processi produttivi sostenibili, come l’utilizzo di vernici bio e atossiche che provengono da scarti di vegetali, l’impiego di legno riciclato e riciclabile al 100%, la preferenza per imballaggi in cartone e altri materiali rispettosi dell’ambiente, il ricorso a tessuti rigenerati.

Jacopo Galli, CEO di Santalucia Mobili
Tutto il personale apprezza questo sforzo di sostenibilità dell’azienda, per esempio è attivo nella raccolta differenziata dei rifiuti ed è propositivo per rendere più sostenibili i processi di lavorazione dei materiali e dei prodotti. Questo atteggiamento positivo è un ulteriore stimolo per i manager a continuare in questa direzione.

Tag

Related Posts

IKN Energy Executive Summit 2024, sicurezza energetica e sostenibilità

IKN Energy Executive Summit 2024, sicurezza energetica e sostenibilità

L’energia da fonti rinnovabili è sempre più competitiva

L’energia da fonti rinnovabili è sempre più competitiva

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia

Nuovo centro di ricerca a Bolzano sul fotovoltaico

Nuovo centro di ricerca a Bolzano sul fotovoltaico