Giugno 8, 2024

Nicola Martello

Le macchine battipalo Orteco saranno presenti a Intersolar

Se il principale appuntamento dell’anno per il settore delle energie rinnovabili chiama, Orteco risponde: l’azienda bolognese che opera nella progettazione, produzione e distribuzione di macchine battipalo per differenti settori, in primis proprio quello delle energie rinnovabili, sarà infatti presente a Intersolar Europe, la fiera in programma a Monaco di Baviera dal 19 al 21 giugno prossimi.

Presso lo spazio espositivo Orteco (Stand A6.140) sarà infatti possibile trovare alcune delle soluzioni di maggior successo dell’azienda sul mercato del fotovoltaico, in grado di unire prestazioni elevate e grande affidabilità; a partire da HD Pro 1200, un battipalo cingolato con colonna che consente un’altezza massima di infissione di 5 metri. In particolare, il modello in esposizione a Intersolar è dotato di Orteco GPS Machine Control System, il sistema “in house developed” che permette la totale automatizzazione delle operazioni di infissione garantendo al tempo stesso precisione centimetrica negli spostamenti con guida autonoma.

Ma anche di un sistema di verticalità automatica che permette, con la semplice pressione di un tasto, di ristabilire la perpendicolarità della colonna con il terreno, consentendo quindi maggior produttività, precisione ed efficienza della lavorazione. L’allestimento si completa con un kit fondo foro formato da un martello abbinato al rotore idraulico posizionato fra il martello battipalo e la colonna verticale di scorrimento, che consente di eseguire perforazioni su roccia in modo semplice ed efficace, e al tempo stesso di alternare le lavorazioni senza dover smontare parti pesanti (il sistema formato da rotore e martello fondo foro può essere sganciato e lasciato in posizione di riposo, in caso di inutilizzo).

In esposizione a Intersolar ci sarà poi anche un battipalo cingolato HD 1200, uno dei best-seller dell’azienda, dotato di una colonna per pali fino a 4,5 metri di lunghezza e, anch’esso, di GPS Machine Control System e sistema di verticalità automatica: una macchina progettata e costruita per lavori continuativi di grande intensità, grazie alle sue carpenterie robuste, alle potenze elevate e alla stabilità, unita a un’estrema maneggevolezza. Come tutti i modelli cingolati Orteco, entrambe le macchine in esposizione sono manovrabili da un unico operatore che può così occuparsi sia dell’infissione del palo sia dello spostamento della macchina.

battipalo

La gamma Orteco per i lavori nel settore fotovoltaico comprende poi anche soluzioni recentemente sviluppate e brevettate come la macchina “Pick and Ram”, battipalo automatico “all-in-one” per la raccolta, il sollevamento e l’infissione a terra dei pali, dotato di cabina climatizzata per l’operatore; e una macchina per la posa e la distribuzione automatica dei pali a terra in grado di muoversi autonomamente all’interno dell’area di lavoro, sviluppata insieme a Mortenson, una delle principali realtà statunitensi nel campo della fornitura di servizi di ingegneria per il settore energetico. Completa la gamma l’ultimo modello della linea FEX, disponibile con una colonna per pali fino a 7 metri di lunghezza, con martello di potenze estremamente elevate (1.500 J o addirittura 1.750 J), tecnologia per il suo controllo da remoto e sistema di diagnostica da remoto, sviluppato insieme a realtà leader del settore.

Proposte tecnologiche all’avanguardia

D’altra parte, fin dalle sue origini Orteco si è distinta per proposte tecnologiche all’avanguardia, come testimoniano anche i brevetti depositati negli ultimi anni. Prodotti interamente in Italia con materiali e componentistica di alta qualità, oggi i battipalo Orteco sono riconosciuti come sinonimo di affidabilità e sicurezza, grazie a soluzioni come il martello “libero” che, lavorando appoggiato sul palo e non essendo collegato in modo fisso alla colonna, non trasmette vibrazioni alla macchina, garantendo lunga vita a tutti i suoi componenti. Anche a livello progettuale, si è pensato a tutte le esigenze, come dimostra il martello montato a circa 30 cm dalla slitta di guida per consentire l’infissione di paletti oltre il guardrail nei lavori di infoltimento; mentre la durata delle macchine viene garantita ad esempio attraverso l’uso di lamiere piegate (non saldate) per la struttura portante e di parti di usura sostituibili, oltre che con un puntuale servizio di assistenza, anche da remoto.

Tag

Related Posts

Il nuovo relè di Omron per ESS e ricarica bidirezionale

Il nuovo relè di Omron per ESS e ricarica bidirezionale

IKN Energy Executive Summit 2024, sicurezza energetica e sostenibilità

IKN Energy Executive Summit 2024, sicurezza energetica e sostenibilità

L’energia da fonti rinnovabili è sempre più competitiva

L’energia da fonti rinnovabili è sempre più competitiva

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia