Giugno 14, 2024

Nicola Martello

Omron: soluzioni per la ricarica, ESS e fotovoltaico

In occasione della manifestazione The smarter E Europe Exhibition 2024 Omron Electronic Components Europe presenterà una vasta gamma di soluzioni innovative progettate per migliorare l’efficienza e ridurre le perdite nelle applicazioni di ricarica dei veicoli elettrici, di accumulo dell’energia (ESS) e di produzione di energia solare. Focus della manifestazione, che si svolgerà a Monaco dal 19 al 21 giugno 2024, saranno i più recenti sviluppi e innovazioni volti a favorire la transizione verso fonti energetiche più verdi. Il tema della mostra di quest’anno è “Accelerare le soluzioni energetiche integrate“. Omron presenterà le sue ultime novità presso lo stand B6.680.

Le novità di Omron

Tra i prodotti di spicco che verranno presentati si segnala il relè di potenza PCB G9KC per wallbox AC, progettato per l’uso negli impianti di ricarica trifase per veicoli elettrici. Il relè prevede una resistenza di contatto estremamente bassa, raggiungendo un livello garantito di 6 milliohm durante il normale funzionamento e di 1 milliohm in condizioni ottimali. Questo livello di resistenza di contatto garantito è nettamente migliore rispetto ai 10 milliohm offerti da altri prodotti equivalenti disponibili sul mercato. La bassa resistenza di contatto permette di contenere il calore generato all’interno della wallbox, migliorando la velocità di ricarica e riducendo allo stesso tempo le sollecitazioni sui componenti elettronici. L’elevata densità di potenza del relè permette anche di facilitare la progettazione di stazioni di ricarica domestica mode 3 più compatte.

Presso lo stand Omron sarà inoltre presentata una dimostrazione del sensore Time of Flight (ToF) B5L in cui sarà messo in evidenza il potenziale del prodotto nelle applicazioni legate alle stazioni di ricarica per veicoli elettrici. I dispositivi ToF possono catturare più scene contemporaneamente per ottenere una comprensione accurata degli elementi circostanti. Ciò permette ai robot di manovrare attorno agli oggetti e ai punti pericolosi. Omron ha sviluppato un algoritmo specifico per il riconoscimento delle prese di ricarica dei veicoli elettrici, consentendo una connessione robotica completamente automatizzata tra il veicolo e il caricabatterie. L’elevato livello di immunità alla luce del sensore B5L ne consente l’utilizzo in quasi tutte le condizioni garantendo una maggiore convenienza rispetto alle equivalenti tecnologie LiDAR 2D e 3D.

A The smarter E Europe Exhibition 2024 Omron presenterà inoltre il relè ad alta tensione G9KB-E (da 800V 50A DC), rivolto ai sistemi per uso domestico di stoccaggio dell’energia con elevata capacità. Esso racchiude funzioni di controllo della commutazione DC bidirezionale (non polarizzata) e permette un’interruzione sicura della corrente, riducendo la quantità di relè utilizzati nel sistema. Il relè sfrutta una particolare tecnologia di interruzione dell’arco che consente di arrestare in modo sicuro e protetto anche le correnti continue di alto livello. Per analizzare il fenomeno dell’arco e ottimizzare il processo di interruzione è stata utilizzata una tecnologia di simulazione 3D che ha permesso di ottenere un design più compatto e sicuro rispetto alle soluzioni concorrenti. Altri prodotti di spicco per la ricarica dei veicoli elettrici includono il nuovo relè G7L-X DC per wallbox, il relè ad alta potenza G9KA-E per caricabatterie rapidi DC e il relè G9KB-E per la commutazione DC.

Omron: soluzioni per la ricarica, ESS e fotovoltaico

Allo stand sarà presentata anche l’offerta dell’azienda per le applicazioni ESS. Omron ha recentemente aggiunto alla famiglia di relè di potenza DC G9EC il modello G9EC-X1, in grado di commutare carichi da 1 kV, 100 A DC. Il dispositivo può gestire una corrente di trasporto continua di 200 A a 85°C, con una resistenza di contatto estremamente bassa.

Per le applicazioni solari fotovoltaiche, Omron presenterà il suo relè di potenza PCB G9KA-E 300A. Questo prodotto è stato sviluppato in risposta al passaggio dai sistemi centralizzati ai sistemi distribuiti alimentato dalla crescente diffusione delle fonti rinnovabili nelle reti elettriche. Gli impianti per la produzione di energia stanno diventando sempre più grandi e complessi, favorendo parallelamente l’aumento della capacità degli inverter fotovoltaici. Pertanto, la dissipazione di calore dei relè rivolti alle applicazioni fotovoltaiche rappresenta una sfida crescente. Il G9KA presenta una resistenza di contatto ultrabassa (0,2 mΩ) che riduce la produzione di calore e minimizza le perdite, migliorando l’efficienza complessiva della generazione di energia.

A The smarter E Europe Omron presenterà anche un nuovo sensore meteorologico. Progettato per l’uso nelle infrastrutture energetiche e caratterizzato dalla facilità di installazione e manutenzione, questo sensore assicura un rilevamento avanzato di fattori quali: direzione e velocità del vento, precipitazioni, temperatura, umidità, pressione e luce, permettendo di stilare delle previsioni meteorologiche dettagliate per gli impianti solari ed eolici.

Tag

Related Posts

Il primo progetto solare utility scale di EDP in Italia

Il primo progetto solare utility scale di EDP in Italia

Osservatorio FER Marzo 2024: rinnovabili in crescita

Osservatorio FER Marzo 2024: rinnovabili in crescita

SolarEdge nomina il nuovo General Manager per l’Europa

SolarEdge nomina il nuovo General Manager per l’Europa

Schletter per il progetto fotovoltaico da 80 MWp EnBW

Schletter per il progetto fotovoltaico da 80 MWp EnBW