L’Università di Costanza intraprende con successo un’azione legale contro le violazioni di brevetto nel campo della produzione di celle solari e vince la causa iniziale.

I ricercatori dei laboratori della Oxford PV raggiungono un nuovo record adottando soluzioni fotovoltaiche tandem con celle solari Si-perovskite.

Una recente scoperta dei ricercatori dell’Helmholtz-Zentrum Berlin Institute for Silicon Photovoltaics rivela le interessanti proprietà delle celle solari al grafene, che potrebbero diventare entro breve tempo un’alternativa per il mercato fotovoltaico.

L’Istituto Tecnologie Avanzate dell’Università del Surrey ha messo a punto le celle solari di quarta generazione.

Presso il celebre ateneo californiano Stanford University è stato messo a punto un assorbitore di luce visibile che pare essere il più efficiente e sottile a livello globale.

Molti sforzi sono concentrati per rendere maggiormente efficienti le celle solari per ottenere la migliore conversione dell’energia o per ridurre i costi di fabbricazione. I ricercatori del MIT stanno avviando nuove prospettive per la produzione di pannelli solari sempre più sottili e leggeri.

I nanotubi di carbonio sono 40mila volte più sottili di un capello, risultano perfetti conduttori, e sono stati messi a punto dai ricercatori del Center for Surface Science and Nanotechnology del Politecnico di Bucarest, in Romania, per le celle solari di “terza generazione”.

Alcuni ricercatori del Palo Alto Research Center (PARC) hanno messo a punto un particolare metodo di fabbricazione per la stampa delle celle solari.

Le attuali celle fotovoltaiche vedono dominare le tecnologie basate sul silicio, con struttura monocristallina, policristallina o amorfa. I pannelli solari che sfruttano celle al silicio sono infatti largamente diffusi, ma si stanno diffondendo però dispositivi che fanno uso di altre tecnologie, come per esempio quelle con celle a film sottile, o thin film, che sfruttano

Canadian Solar ha presentato la nuova tecnologia ELPS che aumenta fino al 19,5% i livelli di efficienza delle celle monocristalline e fino al 18% quella delle celle policristalline. ELPS è stato presentato in anteprima nel corso della manifestazione INTERSOLAR Europe 2011 di Monaco.  

Grazie alla collaborazione con Schmid GmbH +, Sunrise Global Solar Energy ha dichiarato di aver ottenuto un'efficienza del 19,2% per le sue celle al silicio. Le misurazioni sono state confermate, dichiara Schmid, dall'Università di Costanza e dal Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems.