Dicembre 23, 2010

Francesco Ferrari

Nazca e Solyndra per un progetto Solyndra da 1,2 MW

Solyndra, il produttore americano di sistemi fotovoltaici cilindrici per tetti di edifici commerciali di grandi dimensioni, ha annunciato che Nazca, un fornitore Platinum di soluzioni Solyndra, ha concluso l'installazione di un impianto solare da 1,2 MW su un magazzino di grandi dimensioni nei pressi di Tolosa, in Francia.

Solyndra, il produttore americano di sistemi fotovoltaici cilindrici per tetti di edifici commerciali di grandi dimensioni, ha annunciato che Nazca, un fornitore Platinum di soluzioni Solyndra, ha concluso l'installazione di un impianto solare da 1,2 MW su un magazzino di grandi dimensioni nei pressi di Tolosa, in Francia.

Il magazzino è stato costruito dal gruppo GSE, di cui Nazca è una sussidiaria, e quindi venduto al "Porto di Barcellona" uno dei principali canali di trasporto e distribuzione dell'area mediterranea. Il Porto di Barcellona è uno dei membri fondatori del terminale merci di Tolosa, creato per avvicinare i servizi portuali al cliente finale. Si tratta del più grande sistema Solyndra in Francia e di uno dei più grandi al mondo.

"Nei prossimi anni ci aspettiamo che l'industria solare francese si concentri su installazioni innovative e di alto valore per i tetti, e questo progetto, appoggiato ad un partner forte quale Nazca, rappresenta un ottimo esempio dei vantaggi dei sistemi solari Solyndra", ha dichiarato Clemens Jargon, presidente EMEA di Solyndra e amministratore delegato di Solyndra GmbH. "In breve tempo sono stati in grado di installare il sistema Solyndra, con oltre il 70% di copertura fotovoltaica netta del tetto, ottenendo la massima densità di potenza e la massima produzione di energia rinnovabile".

"Si è trattato di un grande impegno per Nazca, ma le affiatate squadre Solyndra dedicate al prodotto ed all'assistenza hanno agevolato l'installazione dei pannelli e la realizzazione del progetto sul tetto", ha dichiarato Julien Puel, CEO di Nazca SAS. "Il gruppo GSE, che affitta il tetto del magazzino e gestisce questa installazione FV Solyndra di dimensioni nell'ordine dei MW, sta dimostrando il proprio impegno per la sostenibilità e le pratiche aziendali verdi, ottenendo allo stesso tempo una buona redditività dei propri investimenti nel sistema".

Il concetto dell'edificio CILSA sfrutta numerosi vantaggi dei sistemi Solyndra, tra cui il peso ridotto del sistema. I sistemi di montaggio Solyndra, privi di penetrazioni e di zavorra, hanno consentito a Nazca di progettare un sistema in grado di generare notevole energia senza ulteriori interventi. Il sistema, installato su un nuovo tetto freddo bianco riflettente, è composto da oltre 7080 pannelli Solyndra e sarà in grado di generare 1360 MWh/anno di elettricità fotovoltaica. Secondo il calcolatore di carbonio dell'EPA, questo corrisponde alla fornitura energetica di 600 abitazioni.

Michel Hugues, fondatore e presidente di GSE ha dichiarato che "Solyndra ha dimostrato il proprio valore in centinaia di installazioni nel mondo, e siamo sicuri che il sistema produrrà l'energia e gli introiti che abbiamo previsto. Solyndra gode di enorme affidabilità e conta su numerosi dati relativi a prestazioni concrete rivelatisi utili nell'assicurare il finanziamento finale del sistema".

 

 

 

Related Posts

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia

Fotovoltaico obbligatorio, è davvero rateizzabile?

Fotovoltaico obbligatorio, è davvero rateizzabile?