Novembre 21, 2011

Francesco Ferrari

Le strategie di Gehrlicher

Abbiamo chiesto a Giuseppe Prestigiovanni di Gehrlicher Solar Italia di farci il punto sul mercato italiano e internazionale del settore fotovoltaico e di descriverci quali saranno le principali strategie dell'azienda per i prossimi mesi. Gehrlicher è un system integrator che nasce nel 1994 con l'obbiettivo di fare esclusivamente fotovoltaico, e nel corso degli anni l'azienda non ha mai diversificato questa strategia, con il risultato di accumulare una esperienza fortemente verticale nel settore.

Abbiamo chiesto a Giuseppe Prestigiovanni di Gehrlicher Solar Italia di farci il punto sul mercato italiano e internazionale del settore fotovoltaico e di descriverci quali saranno le principali strategie dell'azienda per i prossimi mesi. Gehrlicher è un system integrator che nasce nel 1994 con l'obbiettivo di fare esclusivamente fotovoltaico, e nel corso degli anni l'azienda non ha mai diversificato questa strategia, con il risultato di accumulare una esperienza fortemente verticale nel settore.

Questo permette di capire meglio il posizionamento di mercato dell'azienda rispetto ad altri. Una conseguenza di questa specializzazione, ha sottolineato Prestigiovanni, è relativa alla sempre maggiore fiducia da parte del sistema bancario, fiducia che è sfociata, qualche anno, fa nelle linee di credito aperte in Germania all'azienda da parte di dodici banche, apertura che permette all'azienda di affrontare il mercato come system integrator e non come EPC.

“Ci posizioniamo sul mercato rispetto agli altri in modo molto diverso perché il fatto stesso che usiamo soldi full equity ci permette di prendere il progetto e di farlo come diciamo noi, e questo è una grande garanzia per le banche e per gli investitori.” ha precisato il Managing Director.

Una osservazione interessante però è anche quella relativa al mutamento del tipo di mercato: “La competition è estremamente elevata e la Germania è diventato un mercato già industrializzato, diversamente da noi dove il mercato è pilotato ancora dalla finanza” ha infatti dichiarato Prestigiovanni. “Per esempio il mercato non compete ancora sui prezzi come in avviene Germania, qui ancora si riesce a dare del valore aggiunto attraverso il servizio che viene offerto, o anche attraverso la consulenza che spesso viene fatto all'investitore stesso”

 

Related Posts

First Solar sceglie l’Alabama per la quarta fabbrica in USA

First Solar sceglie l’Alabama per la quarta fabbrica in USA

SMA: raddoppio della capacità produttiva entro il 2024

SMA: raddoppio della capacità produttiva entro il 2024

First Solar, 270 mln per il fotovoltaico a film sottile

First Solar, 270 mln per il fotovoltaico a film sottile

FuturaSun, 55mila mq per la nuova Gigafactory in Cina

FuturaSun, 55mila mq per la nuova Gigafactory in Cina