Nextracker, fotovoltaico e industria mineraria australiana

Nextracker, fotovoltaico nelle minerarie australiane

L'industria mineraria australiana sta spostando costantemente la sua fonte di combustibile preferita dal diesel alle energie rinnovabili, spinta da efficienze di costo, dalla sicurezza della fornitura locale e dalla pressione degli investitori. Con l'energia che rappresenta fino al 40% delle spese di un sito minerario, i minatori stanno cercando soluzioni più convenienti con la massima disponibilità per soddisfare le loro esigenze energetiche.

Secondo il rapporto New Energy Outlook 2020 di Bloomberg, il più basso LCOE globale sui parchi solari si ottiene con gli inseguitori solari in Australia a 39$/MWh, una cifra che si prevede scenderà sotto i 20$/MWh entro il 2030.

Di proprietà di Flex, una società da 26 miliardi di dollari, Nextracker detiene una quota di mercato del 30% a livello globale e del 56% in Australia, dove il prodotto di punta NX Horizon ha consolidato il suo ruolo come tecnologia di tracciamento preferita dall'industria mineraria.

L'affidabilità del sistema e i tempi di attività sono le priorità dell'industria mineraria per quanto riguarda la fornitura di energia, a causa dell'alto costo della perdita di produttività. Con un tempo di attività imbattibile nella flotta globale di 50 GW, la qualità e l'affidabilità superiori di Nextracker, i file indipendenti, l'apprendimento automatico e la resilienza a condizioni climatiche estreme combinate offrono alle aziende minerarie la fonte di energia rinnovabile più affidabile sul mercato.

Progetti in ambito minerario

Agnew Hybrid Renewable Power Station, da 4 MW, fornisce il 50-60% del fabbisogno energetico della miniera. La miniera Agnew di Gold Fields, a Leister in Australia occidentale, ha battuto i record nel 2020 diventando. la prima grande miniera al mondo a combinare l'energia solare, eolico, stoccaggio a batteria e generatori di gas di riserva.

Equipaggiato con NX Horizon di Nextracker, Agnew Hybrid Renewable Power Station fornisce la miniera di Agnew con un'energia affidabile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con una media di circa il 54% di energie rinnovabili. L'importante progetto da 112 milioni di dollari fornirà energia a Gold Fields attraverso un un contratto di acquisto di energia di 10 anni dal proprietario dell'impianto, EDL.

Costruito dalla società di ingegneria, approvvigionamento e costruzione, Juwi, il progetto è stato sostenuto da un finanziamento recuperabile di 13,5 milioni di dollari da parte dell'Agenzia australiana per l'energia rinnovabile Agency (ARENA). Gli inseguitori solari intelligenti NX Horizon di Nextracker sono stati scelti per massimizzare il rendimento del sistema solare e fornire protezione dalle minacce ambientali.

Image Resources Boonanarring Mine, 3 MW, fornisce il 25% del fabbisogno energetico del sito minerario

Nel 2019, Image Resources ha stipulato un accordo di offtake per Sunrise Energy Group per progettare e costruire un parco solare da 3 MW presso la loro miniera di sabbie minerali di Boonanarring: un progetto di alto grado, ricco di zircone, di sabbie minerali situato a North Perth. Il sito sfrutta soluzione fotovoltaica di Nextracker per aumentare la produzione, estendendo la generazione di energia nel pomeriggio. Configurato come una soluzione di rete integrata behind the meter, il parco solare fornisce circa 25% del fabbisogno energetico totale della miniera. Il sito

forte della presenza locale di Nextracker ha influito molto nella scelta, con Nextracker coinvolta nella pianificazione e progettazione geotecnica da un anno prima della prima della costruzione.

Sandfire’s Degrussa Gold & Copper Mine, 10.6 MW, compensa 5 milioni di litri di diesel all'anno

Costruito nel 2016 è il più grande impianto solare fotovoltaico in un sito minerario, l'importante progetto DeGrussa è dotato di 10,6 MW di solare fotovoltaico integrato con il preesistente impianto diesel da 19 MW. L'inseguimento ad asse singolo fornito da Nextracker è stato scelto per aumentare la generazione di energia, mentre l'accumulo di batterie agli ioni di litio massimizza l'utilizzo dell'energia solare, con il risultato di sostituzione di 5 milioni di litri di gasolio all'anno.

Il sistema di azionamento autoalimentato di Nextracker con alimentazione di riserva integrata permette una maggiore autonomia e risparmi sui costi rispetto ad altri inseguitori che richiedono un cablaggio AC. Il sito è un ottimo esempio di come il solare può fornire un'alternativa pulita, rinnovabile e affidabile rispetto al diesel per i siti minerari remoti.