Moduli fotovoltaici FuturaSun per il revamping a Rovigo

Moduli fotovoltaici FuturaSun per un revamping a Rovigo

Un impianto da 199 kWp in provincia di Rovigo aveva rese sottoperformanti del -40%: con il revamping FuturaSun le rese sono tornate a livello più elevato delle previsioni iniziali e si stima un ritorno dell’investimento in 2 anni. Per la sostituzione sono stati scelti i moduli Silk Pro 375M.

L’intervento di revamping, 530 moduli monocristallini FuturaSun Silk Pro

L’impianto fotovoltaico esistente in regime di 2° Conto Energia, realizzato nel 2010 per un’azienda ortofrutticola nella provincia di Rovigo, denotava performance via via ridotte, rispetto alla produzione annua attesa di circa 209.000 kWh. Si è stimato che se si fosse lasciato l’impianto com’era, nei prossimi anni, dal 2021 al 2030, la perdita di incentivi a causa della mancata produzione sarebbe stata più di 500 mila euro.

Tutti i 2095 moduli in film sottile con tecnologia amorfa del 2010 sono stati sostituti con 530 moduli monocristallini FuturaSun Silk Pro che raggiungono la potenza di 375 Wp in soli 1,85 m2 e che sono appositamente certificati per interventi di revamping.

Grazie alla maggior potenza dei moduli l’aumento di energia è stato considerevole: la produzione dopo l’intervento di sostituzione dei pannelli è ora di 220.000 kWh, contro i precedenti 125.000 kWh, un aumento di più del 40%/anno.

Moduli fotovoltaici FuturaSun per il revamping a Rovigo

L’impianto è tornato così a produrre 220.000 kWh (molto più dei 209.000 iniziali) annui e a percepire 99.000 € di incentivi/anno contro i 56.000 € che avrebbe percepito senza intervento. La sostituzione, con un investimento di 170.000 mila euro, sommando il contributo GSE ai maggiori introiti per i benefici dovuti allo scambio sul posto, si ripagherà in poco più di 2 anni.

Moduli Silk PRO di FuturaSun

I moduli Silk PRO da 375 Watt raggiungono il 20,54% di efficienza e sono composti da 120 mezze celle (half cut) PERC da 166 mm con 9 busbar. La combinazione dei wafer di silicio da 166 mm con la tecnologia multi-busbar e il design half-cut migliora da una parte la performance della cella, dall’altra l’efficienza del pannello e la sua durata.

Silk Pro consente ottime rese anche in caso di ombreggiamenti sulla superficie. Questo perché il modulo è costituito da due sezioni indipendenti: la parte del pannello in ombra non compromette la resa dell’intero modulo, come invece succede nei normali pannelli, perché l’altra metà, non in ombra, continua a produrre energia al massimo delle sue potenzialità.

Il progetto è stato eseguito dall’installatore ESA Automazioni di San Martino di Venezze a Rovigo, che per questa realizzazione, con lo smontaggio dell’impianto esistente e il revamping completo ha impiegato solamente 600 ore di lavoro distribuite in un arco temporale di 28 giorni.