D.P.I.: installare il fotovoltaico in sicurezza con Climbing

D.P.I.: lavorare il fotovoltaico in sicurezza con Climbing

Avere D.P.I. e saperli utilizzare nel modo corretto è fondamentale per i lavori su tetto anche in ambito fotovoltaico: le soluzioni di Climbing Technology.

Il lavoro su tetto deve sempre essere effettuato in sicurezza e l’operatore è tenuto a mettere in atto tutte le misure necessarie per poter salire in sicurezza, anche nell’ambito delle installazioni fotovoltaiche. Questa è una regola aurea che tutti devono rispettare.

L’accesso sulle coperture con inclinazione inferiore a 30° può avvenire in diversi modi: dal basso – utilizzando una scala appoggiata alla parete della casa – o dall’interno, utilizzando l’apposita botola. In entrambe le situazioni, sarà necessario assicurarsi.

In assenza di linea vita, si dovranno creare dei punti di ancoraggio per raggiungere la linea di colmo (es. uso di un ancoraggio naturale), con linea vita presente, invece, l’operatore consulterà il relativo manuale d’istruzioni dove sarà evidenziata la procedura per raggiungerla.

Una volta raggiunta o installata la linea vita, l’operatore potrà utilizzare un dispositivo anticaduta di tipo guidato EN 353-2 che includa una linea vita flessibile. Il dispositivo andrà collegato all’anello sternale EN 361 dell’imbracatura e dovrà essere compatibile con l’utilizzo su piani inclinati.

Casco Aries Air

Sviluppato per proteggere dalle cadute di oggetti in ambito industriale, il casco Aries Air risponde alle normative legate a: protezione, deformazione laterale e utilizzo a basse temperature (EN 397:2012).

Utilizzabile durante le attività di lavoro su fune, in quota e in cantiere, il casco Aries Air è dotato di fori di ventilazione che assicurano un’ottima aerazione interna. Grazie al design ergonomico e alla rete interna in Cordura, posta sotto la calotta, garantisce il massimo comfort anche in caso di utilizzo prolungato. Sia giro-testa che sottogola sono totalmente rimovibili, lavabili e sostituibili. Il giro-testa presenta una comoda imbottitura, anch’essa lavabile e sostituibile, e il sottogola è provvisto del  sistema di sgancio rapido progettato per aprirsi in caso di urto (resistenza compresa tra 15 e 25 daN).

Dotato di clip porta-lampada e sedi per cuffie ad aggancio rapido, Aries Air è compatibile con le visiere Visor A e Visor A-F, vendute separatamente, applicabili attraverso un pratico sistema di fissaggio a clip.

Aries Air è disponibile anche in colore giallo ad alta visibilità in conformità al punto 7.3.2 della ANSI Z89.

Imbracatura Work Tec QR

Ideale per il lavoro in quota e l’utilizzo in sistemi di arresto caduta (dove l’operatore appoggia entrambi i piedi su una superficie piana o inclinata), l’imbracatura Work Tec QR di Climbing Technology è dotata di due punti di attacco (EN 361): uno sternale, in fettuccia rinforzata, e uno dorsale, in acciaio. Facile e veloce da indossare, Work Tec QR presenta un innovativo e funzionale sistema di chiusura sternale con fibbia in metallo “Twist buckle” con funzione antisgancio.

Le bretelle, regolabili e dotate di  fibbie di chiusura autobloccanti, sono imbottite e sagomate, così da evitare sfregamenti sul collo. Le due fettucce orizzontali presenti sulle bretelle sono destinate all’inserimento di Hook Rest, un supporto venduto separatamente e su cui è possibile posizionare i connettori di un cordino anticaduta. Hook Rest è progettato per rilasciare il connettore se sottoposto a un carico superiore a qualche chilogrammo in modo da non interferire con l’apertura dell’assorbitore di energia. Grazie alla fascia di sostegno lombare, realizzata in rete traspirante, Work Tec QR assicura ottimo comfort anche in caso di sospensione e i cosciali, provvisti di fibbie a sgancio rapido,  presentano un indicatore di corretto inserimento. Due, i porta materiali addizionali. 

Dispositivo anticaduta Easy Speed

Easy Speed è un dispositivo anticaduta che permette la salita e la discesa su una linea verticale in tutta sicurezza, bloccandosi istantaneamente in caso di caduta. Progettato per l’utilizzo in lavori in quota e su fune, è conforme alle normative EN 353-2, EN 12841-A/B e alle richieste delle RFU 11.075 per l’utilizzo su piano inclinato e orizzontale su spigolo (r ≥ 0,5 mm).

Easy Speed è dotato di una rotella di regolazione a due posizioni (Rest/Go) tramite la quale è possibile impostare la modalità di utilizzo. In posizione “Go” è libero di scorrere lungo la corda e si arresta in caso di caduta; se impostato su “Rest”, il dispositivo può essere invece manualmente bloccato al di sopra dell’utilizzatore riducendo al minimo il fattore di caduta potenziale. Lo scorrimento di Easy Speed sulla corda è facilitato dalla forma della leva di innesco che viene azionata dal connettore quando spinto verso l’alto durante l’utilizzo. Easy Speed è compatibile con i componenti accessori Link 20 e Link 40. 

Link 20 e Link 40

Climbing Technology Link 20 e Link 40, sono due componenti accessori da utilizzare esclusivamente in combinazione al dispositivo anticaduta Easy Speed. Disponibili nella lunghezza di 20 e 40 cm, consentono all’utilizzatore una maggiore mobilità rispetto alla linea di sicurezza e sono provvisti di astuccio con chiusura a zip che consente di preservarlo dall’usura e al contempo ne permette una facile ispezione. Link 20 e Link 40 sono forniti di serie con due supporti di posizionamento Fix Pro che impediscono la rotazione dei connettori attorno alla fettuccia e la possibilità di carichi trasversali sull’asse minore.

Se utilizzati da soli, senza un dispositivo anticaduta compatibile, Link 20 e Link 40 non costituiscono dei DPI.