Rincari: l'efficienza è la chiave strategica per Enerbrain

Rincari: l'efficienza è la chiave strategica per Enerbrain

Enerbrain si unisce al coro di associazioni e imprese che vedono nella transizione energetica l’unica risposta ai rincari, attivando anche una qualificazione governativa di aziende ed enti virtuosi perché già efficientati.

È noto che il Ministro Cingolani ha lanciato l’allarme: nel prossimo trimestre il costo dell’elettricità potrebbe subire importanti rincari, fino al 40%. La causa principale è l’incremento dei prezzi delle materie prime, in particolare del gas, dovuto all’impennata dei consumi e della domanda di energia elettrica.

È un dato di fatto: i consumi elettrici di industrie, uffici e abitazioni sono molto alti, tendenti a ulteriori impennate, così come le emissioni di CO2, anch’esse motivo di rincaro per via degli alti prezzi dei permessi di emissione. La chiave per contribuire a limitare i danni su ampia scala generati da una domanda e un consumo di energia troppo veloce, è l’efficienza energetica: le realizzazioni effettuate dimostrano ampi risparmi, potenzialmente utili a compensare il rincaro dei prezzi, riducendo in maniera significativa le emissioni nocive.

Intervenire sui consumi

Le aziende più accorte e sensibili stanno intervenendo sul presidio dei consumi energetici, introducendo piattaforme di misura e assumendo iniziative di efficientamento e contenimento dei consumi e delle emissioni. Per accelerare questa tendenza, il Primo Ministro Draghi ha l’opportunità di lasciare un segno e creare un modello replicabile semplicemente attivando una qualificazione delle imprese e degli organismi già efficientati. Una operazione semplice ma in grado di trascinare imprese e organizzazioni verso modelli possibili e positivi: gestire i consumi, risparmiare, essere sostenibili vuol dire aumentare la competitività non solo della singola impresa ma del Paese.

Le tecnologie

A oggi esistono tecnologie che si applicano agli edifici e permettono di abbattere i consumi energetici e le emissioni di CO2, anche attraverso soluzioni plug & play con tempi brevi di installazione e recupero degli investimenti. Questo tipo di soluzione è il cuore pulsante di Enerbrain: un sistema che combina intelligenza artificiale e IoT per ottimizzare le prestazioni energetiche di qualsiasi tipo di edificio, dagli uffici alle scuole, dagli ospedali ai capannoni industriali. Utilizzare meno energia significa pesare meno sulla catena di produzione, contribuire ad abbassare la domanda di energia e i costi, e ridurre l’impatto ambientale. I prezzi più alti del vettore energetico rendono ancora più brevi i tempi di ritorno degli investimenti in efficientamento.

Le tecnologie disponibili oggi permettono di trasformare radicalmente i consumi energetici delle nostre imprese, delle organizzazioni e delle città, un beneficio economico e soprattutto dell’aria, del clima e del pianeta.