Novembre 3, 2022

Daniele Preda

FuturaSun, 55mila mq per la nuova Gigafactory in Cina

FuturaSun consolida la sua presenza industriale in Cina e avvia la realizzazione di una nuova Gigafactory e di un nuovo un centro di Ricerca e Sviluppo.

Il 24 ottobre 2022 a Suzhou, Wuzhong District, si è tenuta la solenne cerimonia per la sottoscrizione dell’acquisizione dell’area industriale di 55.000 mq nella città di Suzhou su cui FuturaSun espanderà le proprie capacità produttiva e costruirà un nuovo R&D Center. Si prevede di realizzare il nuovo polo industriale in circa un anno.

La cerimonia ha visto la partecipazione di numerose autorità cinesi e italiane, di rappresentanti di aziende italiane in Cina, del board della Camera di Commercio Italiana di Suzhou e di Shanghai, del Presidente di ITA-ICE Dott. Augusto Di Giacinto e Vicepresidente Cinzia Sarli, del Vicepresidente della Camera Europea in Cina.

Il convegno si è aperto con i saluti di Zhang Huaqian, Segretario del Comitato di lavoro del Partito Cinese di Wuzhong e di Alessandra Palumbo, Console Commerciale del Consolato Italiano a Shanghai. All’evento ha partecipato anche Lin Dixing, Segretario Generale del Partito Cinese di Wuzhong.

55mila mq per la nuova Gigafactory in Cina

Dopo i saluti iniziali delle autorità cinesi e italiane, Xu Ning, co-founder e COO di FuturaSun, ha descritto l’evoluzione dell’industria del fotovoltaico in Cina negli ultimi dieci anni e parallelamente la crescita e trasformazione di FuturaSun. Ha inoltre evidenziato che la cooperazione con il governo del distretto di Wuzhong è una pietra miliare nella storia dell’azienda ed è determinante per raggiungere insieme nuovi obiettivi.

mercato fotovoltaico

Alessandro Barin, CEO FuturaSun, è intervenuto dall’Italia per dare il suo caloroso benvenuto a tutti i presenti. È stata l’occasione per sottolineare le prospettive di crescita industriale del contesto imprenditoriale della high-tech zone di Wuzhong e le sinergie tra Cina ed Europa nello sviluppo delle energie rinnovabili. L’italia è stata tra i primi paesi a sviluppare il fotovoltaico e FuturaSun è l’unica azienda italiana che produce moduli fotovoltaici in Cina.

Tra i relatori anche Massimo Bagnasco, CEO di CNEUCN, importante partner commerciale di FuturaSun Cina, impegnato da anni nello sviluppo di centri urbani a basse emissioni, che è intervenuto con un interessante speech sui prossimi passi orientati verso la CARBON NEUTRALITY e sul raggiungimento dei goals di transizione ecologica.

Gli obiettivi di decarbonizzazione

FuturaSun ha messo in campo – fin dalla nascita – la propria innovativa strategia basata sul binomio Italia-Cina, sulla capacità di coniugare valenze tecniche italiane e produttive cinesi, per vincere la sfida competitiva nel mercato internazionale. Pochi anni fa, per supportare l’affermazione internazionale della società italiana, l’inaugurazione del primo stabilimento in Cina, a Taizhou, non lontano da Shanghai, con una capacità produttiva da 1.2 GW.

L’azienda italiana sta portando avanti parallelamente il suo sviluppo europeo. Grazie alla sua forte esperienza imprenditoriale, ha avviato il progetto di una corrispondente GigaFactory in Italia, dedicata alle richieste di sviluppo del mercato europeo sempre più orientato a sostenere la transizione energetica.

FuturaSun, fedele al suo motto “anticipate tomorrow” cresce ancora, in Asia e in Europa, investendo sul futuro e sul sole.

Tag

Related Posts

Italvolt e StoreDot per le batterie a ricarica ultrarapida

Italvolt e StoreDot per le batterie a ricarica ultrarapida

Sunprime e Terre dell’Etruria per oltre 20 impianti fotovoltaici

Sunprime e Terre dell’Etruria per oltre 20 impianti fotovoltaici

Vetreria Etrusca, l’impianto fotovoltaico BayWa r.e da 2,4 MWp

Vetreria Etrusca, l’impianto fotovoltaico BayWa r.e da 2,4 MWp

In Spagna BayWa re vende 115 MWp a L&G NTR Clean Power

In Spagna BayWa re vende 115 MWp a L&G NTR Clean Power