Giugno 9, 2023

Nicola Martello

sonnen incrementa la produzione di batterie in Baviera

Per soddisfare la sempre più crescente domanda di sistemi di accumulo intelligenti “Made in Germany” per il settore residenziale, sonnen ha deciso di estendere la capacità produttiva del proprio headquarter di Wildpoldsried. Considerando, inoltre, che le sonnenBatterie non sono solo sistemi di accumulo intelligenti, ma possono anche essere interconnesse in centrali elettriche virtuali, lo sviluppo di questa tecnologia di fondamentale rilevanza assicura importanti competenze tecnologiche al polo industriale tedesco.

Grazie al potenziamento della produzione, sonnen sarà in grado di raddoppiare l’attuale capacità produttiva raggiungendo così molto prima del previsto il target di 120.000 sistemi di accumulo all’anno prodotti nel proprio quartier generale di Wildpoldsried.

Secondo l’associazione tedesca di settore BSW Solar, nel 2022 in Germania sono stati installati 214.000 nuovi sistemi di accumulo domestici e, in linea con questa tendenza e per far fronte all’aumento esponenziale e costante della domanda di sonnenBatterie intelligenti e interconnesse, in totale, dall’inizio del 2022 sonnen ha incrementato il suo organico da circa 800 a 1.500 dipendenti, dei quali 450 a Wildpoldsried. Oltre ad ampliare la produzione, l’azienda ha inaugurato anche un nuovo centro di formazione e ha potenziato le proprie capacità di sviluppo in loco. In questo modo il quartier generale sonnen nel comune di Wildpoldsried è diventato uno dei maggiori centri per la produzione di sistemi di accumulo in Europa.

Oliver Koch, CEO di sonnen
Lo scorso anno abbiamo registrato un aumento della domanda senza precedenti, che non siamo riusciti a coprire completamente nonostante il nostro Operations Center inaugurato nel 2021. E anche se oggi la domanda di sistemi di accumulo in ambito residenziale si sta riposizionando su livelli normali, rimane comunque elevata. Anticipando il potenziamento delle nostre capacità produttive, riusciremo a soddisfare in modo affidabile tale domanda che proviene da molti mercati. Grazie alla nostra tecnologia, che consente di interconnettere le sonnenBatterie in una centrale elettrica virtuale, stiamo creando un valore aggiunto ulteriore, assicurando così al polo industriale e tecnologico tedesco un know-how fondamentale per la transizione energetica digitale.

Una spinta importante per la transizione energetica

La sempre maggiore diffusione delle energie rinnovabili e dei sistemi di accumulo sta fornendo una spinta importante alla transizione energetica, ma sta anche creando nuove sfide, come l’instabilità della rete elettrica. Ad oggi sonnen è il primo e unico fornitore in Germania in grado di interconnettere i sistemi di accumulo dei propri clienti in ambito residenziale all’interno di centrali elettriche virtuali, capaci di fornire servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale. In questo modo, oggi le famiglie che possiedono una sonnenBatterie collegata in rete, possono svolgere un importante compito fino ad oggi affidato solamente alle centrali elettriche tradizionali o ai grandi impianti di accumulo.

Si tratta di una tecnologia chiave per il sistema energetico decentralizzato del futuro, nel quale alle reti elettriche si collegheranno sempre più impianti fotovoltaici, accumuli, auto elettriche e pompe di calore. In questo senso, in Germania da alcuni mesi sonnen ha iniziato a integrare anche le auto elettriche nella propria centrale elettrica virtuale facendole diventare elementi attivi e intelligenti dell’intero sistema energetico e offrendo alle famiglie coinvolte nuove opportunità di reddito, che vanno oltre la classica remunerazione e l’autoconsumo.

L’interconnessione delle sonnenBatterie nelle centrali elettriche virtuali, dunque, contribuisce a risolvere molti dei problemi legati all’attuale transizione energetica basata su tecnologie analogiche, permettendo, ad esempio, di controllare in modo digitale la domanda e l’offerta senza sovraccaricare le reti elettriche, anche al crescere della diffusione di impianti fotovoltaici, auto elettriche o pompe di calore.

Tag

Related Posts

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo

Il nuovo presidente di Aggreko per la transizione energetica

Il nuovo presidente di Aggreko per la transizione energetica

Accumulo: nel 2023 si raggiungono i 520.000 impianti connessi

Accumulo: nel 2023 si raggiungono i 520.000 impianti connessi