Giugno 26, 2023

Nicola Martello

Il fotovoltaico bifacciale a film sottile di First Solar

First Solar ha annunciato una produzione limitata del primo pannello fotovoltaico bifacciale al mondo che utilizza un semiconduttore a film sottile avanzato. Un modulo fotovoltaico bifacciale Serie 6 Plus pre-commerciale completamente funzionante ha fatto il suo debutto nel settore all’Intersolar Europe a Monaco di Baviera, in Germania.

Il modulo, che è in fase di test sul campo e in laboratorio, si basa sulla tecnologia dei diffusi moduli monofacciali Serie 6 di First Solar. Il modulo è dotato di un innovativo strato posteriore trasparente, sperimentato dai team di ricerca e sviluppo di First Solar, che, oltre a consentire lo sfruttamento dell’energia luminosa dal retro, permette il passaggio delle lunghezze d’onda infrarosse della luce anziché assorbirle sotto forma di calore. Questo permette di abbassare la temperatura operativa del modulo bifacciale e porta a un rendimento energetico specifico più elevato.

Pat Buehler, chief product officer, First Solar
Questo modulo combina la qualità, la sostenibilità, l’affidabilità e le prestazioni a lungo termine della nostra piattaforma Series 6 Plus con il nostro primo sistema bifacciale. Una volta commercializzato, ci aspettiamo che la Serie 6 Plus Bifacial rappresenti la prima vera alternativa alla tecnologia bifacciale basata su silicio cristallino, combinando efficacemente l’architettura bifacciale con il miglior tasso di degradazione garantito del settore, la capacità del film sottile CdTe di fornire più energia per watt nominale, la migliore affidabilità, la durata di prima classe e il design innovativo del modulo.

Prestazioni avanzate

Il modulo monofacciale Serie 6 Plus presenta un tasso di degradazione garantito migliore del settore (pari a 0,3%), coefficiente di temperatura superiore, risposta spettrale e comportamento all’ombreggiatura e un rivestimento antiriflesso per migliorare la produzione di energia. Inoltre, a differenza dei pannelli in silicio cristallino (c-Si), il modulo Serie 6 Plus di First Solar non subisce perdite dovute al degrado indotto dalla luce (LID) e al degrado indotto dalla luce e dalla temperatura elevata (LeTID). Il modulo è prodotto localmente, con una garanzia di qualità tracciabile al 100%, supera gli standard della Commissione elettrotecnica internazionale (IEC) in applicazioni ad alta temperatura, alta umidità e deserti estremi e costiere.

Nell’ottobre 2022, First Solar ha annunciato che avrebbe costruito un nuovo centro di innovazione di ricerca e sviluppo a Perrysburg, Ohio. Si ritiene che l’impianto, che rappresenta un investimento di circa 370 milioni di dollari, sia il primo della sua scala nell’emisfero occidentale e dovrebbe accelerare lo sviluppo e la produzione di PV a film sottile avanzato. Previsto per essere completato nel 2024, il nuovo centro di ricerca e sviluppo sarà situato vicino all’attuale impianto di produzione di First Solar a Perrysburg, con un’area di circa 120.000 metri quadrati. Sarà caratterizzato da una linea di produzione pilota ad alta tecnologia che consentirà la produzione di prototipi a grandezza naturale di moduli fotovoltaici a film sottile e tandem.

Tag

Related Posts

Elmec Solar: il fotovoltaico cresce, +101% nel mondo

Elmec Solar: il fotovoltaico cresce, +101% nel mondo

Alkeemia Battery Forum: il futuro delle batterie in Europa

Alkeemia Battery Forum: il futuro delle batterie in Europa

SENEC Italia sigla una partnership con Confindustria

SENEC Italia sigla una partnership con Confindustria

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici