Luglio 3, 2023

Nicola Martello

La protezione delle comunità energetiche dagli incendi

Nell’attesa dell’approvazione del decreto attuativo, i Comuni e i privati cittadini stanno iniziando a muoversi. Gli incentivi mirano infatti a favorire organizzazioni pubbliche e private per la creazione di 15.000 comunità energetiche rinnovabili (CER). Queste potranno rivelarsi un’importante fonte di crescita economica sostenibile e di coesione sociale, guidando la strada della transizione ecologica e portando una nuova diffusione del fotovoltaico di piccole/medie dimensioni su moltissimi tetti in Italia.

Una strategia promossa anche a livello comunitario dal piano REPowerEU e dall’Unione Europea in materia di Energia Solare, che chiede di raddoppiare la capacità solare fotovoltaica entro il 2025 e di portarla a 600 GW entro il 2030. Entro il 2028 tutti gli edifici pubblici e commerciali dovranno essere dotati di impianti fotovoltaici, mentre a partire dal 2029 dovranno esserlo tutti quelli residenziali di nuova costruzione: una misura concreta che andrà a chiaro beneficio dello sviluppo delle comunità energetiche.

In attesa di questa ulteriore espansione, in Italia gli impianti fotovoltaici hanno già superato 1,3 milioni di installazioni, con un incremento nel 2022 del +158% rispetto all’anno precedente, portando la potenza installata cumulata a oltre 26 GW.

Ma c’è un elemento strutturale degli edifici che il mercato non ha ancora considerato con la dovuta attenzione: la presenza di pannelli fotovoltaici sui tetti aumenta sensibilmente il rischio di incendio. Gli ultimi dati disponibili del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco attestano circa 2.500 incendi in edifici con impianti fotovoltaici nel periodo 2002 – 2015. Ma dopo questi anni gli impianti si sono moltiplicati esponenzialmente.

Ovidio Marzaioli, Vicesegretario Generale di MOVIMENTO CONSUMATORI
I consumatori e l’ambiente sono oggi di fronte a una svolta win-win che passa dalla produzione di energia da fonti rinnovabili e dalle comunità energetiche. Gli impianti fotovoltaici, se realizzati correttamente anche dal punto di vista della sicurezza degli edifici, sono una soluzione utile e concreta nella lotta alla povertà energetica e nell’abbondono delle fonti fossili. Le amministrazioni locali sono chiamate a un ruolo attivo nel promuovere le CER e nel tutelare e valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico e privato.

Recenti studi hanno approfondito gli aspetti relativi alla sicurezza antincendio dei pannelli fotovoltaici. L’analisi ha evidenziato che il 51% degli incendi che si verificano sui tetti dotati di tali impianti è causato da guasti elettrici dei loro componenti. Tra questi, gli isolanti rappresentano una delle fonti di innesco più frequenti: è per questo che deve essere promosso l’utilizzo di materiali incombustibili. A rendere il quadro ancora più complesso, è la difficoltà per i Vigili del Fuoco di raggiungere la fonte di innesco e quindi di estinguere l’incendio.

ROCKWOOL per la sicurezza antincendio degli edifici

Paolo Migliavacca, Business Unit Director Italy & East Adriatic
Un modo di abitare più sostenibile è possibile e raggiungere una maggiore indipendenza dai combustibili fossili è sicuramente la strada giusta. È tuttavia imprescindibile definire direttive chiare in Italia per soddisfare le scadenze fissate dall’Unione europea, implementando al contempo standard di sicurezza elevati: la normativa deve quindi necessariamente vietare l’utilizzo di materiale combustibile negli impianti fotovoltaici per minimizzare i rischi e garantire senza compromessi il benessere dei cittadini e l’integrità degli stabili.

L’alleanza guidata da CONFABITARE con MOVIMENTO CONSUMATORI e ROCKWOOL ha lanciato un programma di dialogo con le istituzioni e gli organi di informazione per sensibilizzare sul tema della sicurezza antincendio attraverso la scelta di materiali e soluzioni progettuali sicuri e di qualità.

Tag

Related Posts

Europgen: i gruppi elettrogeni per la transizione energetica

Europgen: i gruppi elettrogeni per la transizione energetica

TCL PV Tech con le sue innovazioni smart a Intersolar 2024

TCL PV Tech con le sue innovazioni smart a Intersolar 2024

Le Giornate dell’Installatore Elettrico: “buona la prima”

Le Giornate dell’Installatore Elettrico: “buona la prima”

Il rapporto annuale di sostenibilità di SolarEdge

Il rapporto annuale di sostenibilità di SolarEdge