Luglio 1, 2023

Daniele Preda (Branded content)

Intersolar 2023, la sostenibilità Fronius con Matteo Poffe

Matteo Poffe, Direttore commerciale Fronius Italia, ci accoglie allo stand presso Intersolar 2023 e traccia per noi l’evoluzione della vision e la sostenibilità del brand.

Anche quest’anno, l’azienda è presente in fiera con uno stand di grandi dimensioni e presenta le novità del listino e le proprie strategie per le differenti aree di mercato. Tra i temi cari a Fronius c’è sicuramente la sostenibilità: numerosi prodotti della gamma sono dotati di certificato di Life Cycle Assessment. L’obiettivo è quello di proporre architetture moderne, capaci di abbattere i consumi e le emissioni di CO2, e di produrre più energia possibile nel corso della vita utile.

sostenibilità

Fronius progetta dispositivi solidi e duraturi, con un occhio di riguardo alla possibilità di riparazione nel medio/lungo periodo. La struttura degli inverter è infatti concepita per favorire upgrade, aggiornamenti e sostituzioni di componenti, per aumentare il più possibile la durata del prodotto, riducendo così il suo impatto ambientale complessivo.

Nello specifico, i prodotti della gamma Tauro e GEN24, tra gli inverter di punta della famiglia Fronius, hanno ottenuto la certificazione LCA (Life Cycle Assessment).

fronius solar

Sostenibilità e Life Cycle Assessment

Come evidenzia l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, il Life Cycle Assessment (Valutazione del Ciclo di Vita) rappresenta uno degli strumenti fondamentali per l’attuazione di una Politica Integrata dei Prodotti.
Parliamo di un metodo oggettivo di valutazione e quantificazione dei carichi energetici ed ambientali e degli impatti potenziali associati ad un prodotto/processo/attività lungo l’intero ciclo di vita, dall’acquisizione delle materie prime al fine vita.

La rilevanza di tale tecnica risiede principalmente nel suo approccio innovativo che consiste nel valutare tutte le fasi di un processo produttivo come correlate e dipendenti.
Tra gli strumenti nati per l’analisi di sistemi industriali l’LCA ha assunto un ruolo preminente ed è in forte espansione a livello nazionale ed internazionale.

A livello internazionale la metodologia LCA è regolamentata dalle norme ISO della serie 14040’s in base alle quali uno studio di valutazione del ciclo di vita prevede: la definizione dell’obiettivo e del campo di applicazione dell’analisi (ISO 14041), la compilazione di un inventario degli input e degli output di un determinato sistema (ISO 14041), la valutazione del potenziale impatto ambientale correlato a tali input e output (ISO 14042) e infine l’interpretazione dei risultati (ISO 14043).

A livello europeo l’importanza strategica dell’adozione della metodologia LCA come strumento di base e scientificamente adatto all’identificazione di aspetti ambientali significativi è espressa chiaramente all’interno del Libro Verde COM 2001/68/CE e della COM 2003/302/CE sulla Politica Integrata dei Prodotti, ed è suggerita, almeno in maniera indiretta, anche all’interno dei Regolamenti Europei: EMAS (Reg. 1221/2009) ed Ecolabel (Reg. 61/2010).

sostenibilità

LCA rappresenta un supporto fondamentale allo sviluppo di schemi di Etichettatura Ambientale: nella definizione dei criteri ambientali di riferimento per un dato gruppo di prodotti (etichette ecologiche di tipo I: Ecolabel), o come principale strumento atto ad ottenere una Dichiarazione Ambientale di Prodotto: DAP (etichetta ecologica di tipo III).

La sostenibilità Fronius

Come sottolinea Poffe, questa certificazione è oggi sempre più importante dato che, sempre più spesso, rientra tra i requisiti base per poter accedere a bandi, gare d’appalto e forniture in differenti contesti.

intersolar

In fiera è stato esposto un inverter GEN24 totalmente disassemblato, un utile prospetto che ha consentito ai visitatori di osservare da vicino le parti interne. Ciascuna di esse, progettata per favorire assemblaggio e riparazione, e generata a partire da materiali il più possibile riciclabili. Un esempio è dato dal grande radiatore interno in alluminio, dalla scocca e dall’involucro.
A supporto dell’approccio sostenibile di Fronius, il manager evidenzia come l’adozione e l’utilizzo di un GEN24 faccia risparmiare un quantitativo complessivo di energia paragonabile a 234 voli aerei tra Vienna e New York.

Tra le novità annunciate in fiera, la raggiunta compatibilità dei device Fronius GEN24 con la gamma di batterie LG Chem Flex, disponibile con taglie che vanno da 5 kWh ai 15 kWh. Parliamo di soluzioni che favoriscono l’autoconsumo e l’integrazione domestica, per una produzione e consumo green lungo l’intero arco della giornata.
La sinergia tra questi prodotti semplifica l’elettrificazione della casa e l’integrazione anche con le componenti di condizionamento (Fronius Ohmpilot ) e di mobilità (Fronius Wattpilot).
A comandare e monitorare ogni aspetto della smart home moderna c’è l’evoluto e collaudato software di gestione Fronius Solar.web.

Tag

Related Posts

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative