Ottobre 5, 2023

Nicola Martello

L’approccio di Eaton all’elettrificazione “trasversale”

Grazie ai sistemi di elettrificazione progettati da Eaton, il The Florian Hotel ha contenuto costi ed emissioni di CO2 e ha superato l’inadeguatezza della rete.

Spesso, quando si tratta di ampliare la capacità di rete, si trovano però di fronte a difficoltà, che Eaton può aiutare a superare.

L’incremento della domanda di elettrificazione trasversale (utenze elettriche standard, passaggio al riscaldamento elettrico / pompe di calore, l’installazione di unità di ricarica per veicoli elettici etc.) e il progressivo deterioramento delle reti elettriche limitano infatti molti operatori dei sistemi di distribuzione nella fornitura di connessioni più ampie, in particolare per gli edifici commerciali, industriali e residenziali. In Europa, solo la Finlandia ha una rete elettrica aperta e accessibile, mentre in Paesi come Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Danimarca, Regno Unito e Irlanda, i vincoli di accessibilità alla rete sono un ostacolo significativo al processo di elettrificazione.

Elettrificazione “trasversale” – Sfruttare a proprio vantaggio le carenze della rete

Un nuovo progetto, sviluppato nei Paesi Bassi, dimostra però come sia possibile per gli imprenditori sfruttare a proprio vantaggio la mancanza di un’adeguata connessione alla rete. La proprietà del The Florian Hotel di Amsterdam ha infatti collaborato con Eaton, azienda specializzata nella gestione intelligente dell’energia, per garantire alla propria struttura una fornitura di elettricità affidabile, a basso costo e a ridotte emissioni di CO2. L’implementazione dell’approccio di Eaton “Buildings as a Grid” per la transizione energetica ha consentito di superare i limiti di una connessione di rete inadeguata e di trasformare un ex edificio per uffici vicino all’aeroporto di Schiphol in un hotel che trae il massimo vantaggio dalle energie rinnovabili.

Eaton ha progettato una strategia energetica ad hoc per il The Florian Hotel, combinando l’energia solare, grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico da 30 kWp sul tetto, con un sistema di accumulo di energia a batterie xStorage di Eaton (40 kW di potenza e 50 kWh di capacità). Inoltre, il sistema è stato settato in modalità operativa di “peak shaving“: in questo modo le batterie intervengono in scarica solo al superamento di una soglia predefinita di carico, assicurando così al contempo lo sfruttamento ottimale dell’energia autoprodotta e il taglio dei picchi di consumo dalla rete (peak shaving appunto), mantenendo così la potenza istantanea richiesta dalla rete nei limiti concordati con l’operatore del sistema di distribuzione e consentendo, in parallelo, un significativo risparmio economico.

Un approccio scalabile

L’approccio Building as a Grid è scalabile: essendo state installate nel parcheggio dell’hotel una serie di unità di ricarica per veicoli elettrici integrata, occorre gestire dinamicamente la richiesta di carico. A tale esigenza risponde il Buildings Energy Management Software (BEMS), un software dotato di potenti algoritmi che da un lato indirizzano l’energia disponibile dove è maggiormente necessaria (es. ricarica dei veicoli elettrici) e dall’altro gestiscono dinamicamente l’intervento delle batterie del sistema xStorage, per sostituire l’energia dalla rete quando necessario.

Il software BEMS analizza inoltre le statistiche di consumo energetico attuali e passate dell’hotel e monitora anche le previsioni meteorologiche per garantire il massimo utilizzo dell’energia dei pannelli solari, così da ridurre sia le spese energetiche che le emissioni di CO2 della struttura.

Il proprietario del The Florian Hotel
Il sistema Buildings as a Grid applicato al The Florian sta ottenendo risultati eccezionali. Nel 2022, nonostante l’impennata dei prezzi dell’energia, abbiamo tenuto sotto controllo i costi e ridotto le emissioni di CO2 di oltre 15 tonnellate rispetto alla media di un edificio di dimensioni simili e, cosa fondamentale, siamo rimasti entro i limiti della nostra copertura di rete: altrimenti, avremmo potuto essere costretti a chiudere.

Fabrice Roudet, General Manager, Eaton Energy Transition Division, EMEA
Il risparmio di CO2 aiuterà il The Florian a raggiungere l’obiettivo di sostenibilità aziendale, riducendo l’impronta ambientale e guardando al net zero. Il nostro compito è supportare le aziende in questa transizione.

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

ITALIA SOLARE e SACE per la transizione sostenibile

ITALIA SOLARE e SACE per la transizione sostenibile

Il progetto per l’agrivoltaico di DVP Solar in Basilicata

Il progetto per l’agrivoltaico di DVP Solar in Basilicata

CER: arriva la comunità energetica industriale nello jesino

CER: arriva la comunità energetica industriale nello jesino