Ottobre 16, 2023

Nicola Martello

Sostenibilità ed estetica: pannelli fotovoltaici colorati FuturaSun

Crisi climatica, incertezza dei mercati fornitori di energie tradizionali e aumento dei costi: oggi attuare una strategia alternativa per l’approvvigionamento energetico di case, edifici residenziali e condomini è un tema sempre più sentito e che sempre più spesso si rivolge all’adozione di sistemi a basse emissioni tramite l’utilizzo di fonti rinnovabili. In questo contesto i pannelli fotovoltaici rappresentano la soluzione più rapida ed efficace, una soluzione che però in alcuni casi è ostacolata da ragioni legate a considerazioni e vincoli estetici che riguardano le strutture interessate.

A questa esigenza ha voluto rispondere FuturaSun con la creazione di una linea di moduli fotovoltaici colorati, ideali per tutti quegli edifici di pregio storico o dal particolare valore architettonico per i quali si desidera preservare la resa estetica, unendo l’armonia architettonica all’efficienza energetica.

Pannelli fotovoltaici colorati per tetti e facciate

I pannelli fotovoltaici colorati FuturaSun uniscono tutta l’efficienza dei moduli alla massima resa estetica. Si integrano a tetti, facciate e balconi di edifici residenziali, storici e di pregio, integrandosi anche in contesti che richiedono specifiche caratteristiche estetiche e cromatiche.

I pannelli FuturaSun Silk Plus colour sono ideali per:

  • Nuove costruzioni con tetti in tegola o coppi
  • Edifici in zone sottoposte a vincolo paesaggistico
  • Ristrutturazioni di edifici in centri storici
  • Architetture dall’alto valore estetico
  • Facciate fotovoltaiche con composizioni innovative

Nuovi protagonisti dell’integrazione architettonica del fotovoltaico, si uniformano alle tipiche colorazione dei tetti, ma anche a quelle delle facciate che in alternativa possono essere ricoperte da moduli fotovoltaici colorati e divenire elementi di stile distintivi, oltre a garantire la produzione di energia pulita.

Moduli solari colorati per edifici protetti da vincoli storici o paesaggistici

I moduli fotovoltaici colorati rappresentano la soluzione adatta anche per tutti gli edifici protetti da vincoli storici, culturali e paesaggistici, spesso situati nei centri urbani dove non è possibile installare i tradizionali moduli. Un ulteriore vantaggio per poter riqualificare energeticamente il notevole patrimonio edilizio dei nostri centri storici.

In Italia oggi circa il 53% degli edifici residenziali appartiene alla classe G e F, ovvero quelle che rappresentano le strutture ad elevato consumo energetico e dalla bassa efficienza. All’interno di tali classi sono presenti soprattutto gli edifici dei centri cittadini e le ville storiche. Entrambi spesso protetti da vincoli paesaggistici che mettono a dura prova i professionisti quando sono chiamati a intervenire in ristrutturazioni e proporre soluzioni di efficienza energetica.

Le strutture di particolare pregio vengono preservate per conservarne il più possibile lo stile architettonico e l’integrazione di elementi moderni o l’installazione dei tradizionali moduli fotovoltaici viene perciò spesso preclusa dalle soprintendenze. Questo avviene principalmente per due ragioni: l’acceso contrasto cromatico dei pannelli sui tetti tipicamente rossi e arancioni e il deturpamento dell’armonia del paesaggio.

Una parte di tali vincoli potrebbe essere superata con i moduli fotovoltaici colorati come i FuturaSun Silk Plus Red, adatti all’integrazione su coppi e tegole rosse in laterizio, FuturaSun Silk Plus Orange, adatti all’integrazione con coppi e tegole in terracotta e FuturaSun Silk Plus Silver per valorizzare gli edifici di architettura moderna.

L’elevato valore estetico dei moduli colorati FuturaSun Silk Plus colour e l’attenzione produttiva di parte di Futurasun sono stati confermati dal premio come il miglior pannello fotovoltaico colorato per originalità, ricerca e innovazione da Archiproduct Design Award (ADA).

Facciate e balconi: il fotovoltaico colorato per condomini e grandi edifici

In questa categoria rientrano tutti gli edifici che non sono necessariamente di pregio storico e architettonico, ma che comunque hanno un importante impatto sull’ambiente. Strutture che includono molte unità abitative, come i condomini, dalla richiesta di un cospicuo fabbisogno energetico, ma dal limitato spazio a disposizione per l’installazione dei moduli fotovoltaici. Come intervenire in tali contesti?

Il tetto non è l’unico sito da prendere in considerazione quando si hanno a disposizione moduli colorati. Se infatti quest’ultimo non è abbastanza ampio per coprire il fabbisogno energetico delle unità, vi si può abbinare la posa sulle facciate e sui terrazzi esposti alla luce solare. Così facendo, i moduli colorati si fondono al colore di sfondo della struttura unendo armonia cromatica ed efficienza energetica. Il bisogno di più energia si trasforma in un’opportunità per caratterizzare e valorizzare il design dell’edificio.

Tag

Related Posts

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell