Ottobre 23, 2023

Nicola Martello

Terna: consultazione sul collegamento tra Italia e Grecia

Terna ha avviato la Consultazione Pubblica sulla futura interconnessione tra Italia e Grecia, denominata GR.ITA 2, per la quale la società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale guidata da Giuseppina Di Foggia ha previsto un investimento pari a 750 milioni di euro.

Il primo appuntamento con le comunità locali e le Istituzioni si è tenuto in modalità digitale venerdì 13 ottobre e nelle due settimane successive sono previsti altri 4 incontri in presenza per garantire la più ampia partecipazione e interazione possibile con i 7 Comuni della provincia di Lecce attraversati dall’opera.

Il nuovo collegamento sarà composto da due cavi sottomarini di lunghezza pari a 250 km con potenza fino a 1.000 MW e due cavi terrestri in corrente continua di 50 km che uniranno l’approdo di Melendugno a Galatina passando attraverso i comuni di Soleto, Sternatia, Martignano, Calimera e Carpignano Salentino. A Galatina sorgerà, inoltre, la nuova stazione di conversione che sarà collegata alla Rete di Trasmissione Nazionale attraverso un cavo interrato in corrente alternata.

La nuova interconnessione tra la penisola italiana e la Grecia consentirà la gestione in sicurezza dell’intera zona Sud e favorirà approvvigionamenti efficienti di energia, grazie alla possibilità di abilitare nuove risorse attraverso il coupling del Mercato elettrico e mantenere lo scambio di energia tra i due Paesi anche in presenza di manutenzioni.

Dialogo con le Istituzioni, le associazioni e la cittadinanza

Fondamentale per l’implementazione del progetto è il dialogo con le Istituzioni, le associazioni ma soprattutto la cittadinanza.

Per questo Terna, con il supporto della Regione Puglia e delle Amministrazioni Comunali, ha avviato il processo di concertazione volontaria già nel 2022. Il percorso di “progettazione partecipata” ha permesso alla Società di formulare le ipotesi localizzative per la futura stazione di conversione, i cavi interrati terrestri e l’approdo. Queste proposte progettuali sono illustrate nel corso dei “Terna Incontra”, una serie di eventi aperti alla cittadinanza e a tutti i portatori di interessi, in programma tra il 13 e il 25 ottobre.

La fase di consultazione, della durata di 60 giorni, è preventiva al deposito del progetto per l’autorizzazione e viene svolta sulla base di quanto previsto dal Regolamento Europeo n.869/2022, con le modalità già approvate dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Nell’organizzazione degli incontri, Terna rispetta i Criteri Ambientali Minimi (CAM) definiti dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica con l’obiettivo di minimizzarne l’impatto sul territorio. Tali requisiti, che l’azienda ha deciso di seguire in modo volontario, consentiranno di ridurre le emissioni di CO2 e il consumo energetico, di scegliere sedi accessibili dal punto di vista strutturale e di favorire prodotti da riciclo e riutilizzo.

Di seguito il calendario degli appuntamenti con tutti i cittadini dei Comuni interessati dall’opera e la Regione Puglia:

  • Venerdì 13 ottobre dalle ore 17 alle ore 18:30 in modalità telematica su piattaforma Teams
  • Martedì 17 ottobre dalle ore 17 alle ore 20 a Galatina presso il Foyer del Teatro Cavallino Bianco, via Giuseppe Grassi, con focus sul comune di Galatina (LE)
  • Mercoledì 18 ottobre dalle ore 17 alle ore 20 a Sternatia presso il Municipio – Sala Multimediale, via Brigida Ancora 42, con focus sui comuni di Sternatia, Soleto e Martignano (LE)
  • Martedì 24 ottobre dalle ore 17 alle ore 20 a Calimera presso il Comune di Calimera – Saletta Aldo Moro in via Mazzini, con focus sui comuni di Calimera e Carpignano Salentino (LE)
  • Mercoledì 25 ottobre dalle ore 17 alle ore 20 a Melendugno presso il Comune di Melendugno, Sala Consiliare in Piazza Risorgimento 24, con focus sul comune di Melendugno (LE)

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità

Monza, riqualificazione di successo di un condominio anni ’80

Monza, riqualificazione di successo di un condominio anni ’80