Ottobre 30, 2023

Nicola Martello

Pannelli fotovoltaici FuturaSun per RadiciGroup a Suzhou

FuturaSun, azienda padovana produttrice di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza, è stata scelta da RadiciGroup per la realizzazione di un impianto fotovoltaico di 1,45 MW sul tetto del nuovo stabilimento inaugurato pochi giorni fa nell’Industrial Park del distretto di Suxiang, nella città di Suzhou.

RadiciGroup, produttore internazionale di tecnopolimeri, con il nuovo sito industriale rafforza in maniera significativa la presenza del Gruppo nel mercato asiatico quale player di riferimento in numerosi settori: dall’automotive all’elettrico/elettronico, dai beni di consumo a quelli industriali.

In linea con la strategia di sostenibilità di RadiciGroup, il nuovo stabilimento di 36.000 mq racchiude in sé le più innovative tecnologie green, tanto da meritarsi l’ambito certificato LEED Gold (Leadership in Energy and Environmental Design).

Sulla copertura dello stabilimento RadiciGroup, in un’area di 14.000 mq, sono stati installati 2.906 pannelli fotovoltaici FuturaSun da 500 Wp per una potenza totale di 1.45 MW, e una superficie coperta di 6.986 mq complessivi.

Il pannello FU 500M Silk® Premium

Il modulo scelto è il FU 500M Silk Premium, monocristallino, 500 Wp di potenza, con 150 celle PERC basate su wafer di silicio da 210 mm e tecnologia a celle third-cut multi bus-bar: un prodotto che per la sua configurazione ed efficienza si rivela ideale per installazioni su scala industriale come quella realizzata sullo stabilimento di RadiciGroup.

I vantaggi legati al modulo Silk Premium, infatti, sono molteplici:

  • Elevata efficienza, fino a 21,29 %
  • Ottimizzazione della resa complessiva grazie alla configurazione del modulo a due sezioni e la tecnologia stessa della cella. Infatti, la combinazione delle celle tagliate e la tecnologia multi bus-bar riduce la corrente operativa e la resistenza interna. Inoltre, il ribbon cilindrico crea meno ombre e più luce riflessa verso la cella stessa
  • Minor rischio di micro cracks e hot-spot, una possibile criticità dei pannelli FV in esercizio

Il nuovo impianto il primo anno fornirà 1.489.325 kWh. Grazie all’affidabilità dei pannelli fotovoltaici FuturaSun, si stima che in 25 anni ci sarà una produzione di 32.770.425 kWh con una riduzione media prevista di oltre 700 tonnellate di CO2 all’anno.

mercato fotovoltaico futurasun Pannelli fotovoltaici FuturaSun

Alessandro Barin, CEO di FuturaSun
Ho vissuto per 20 anni a Suzhou, una megalopoli con un GDP tra i più alti della Cina e un’antichissima storia di commercio e industria – un passato che sopravvive e si riconferma nel grande dinamismo della città attuale. Qui si sviluppa uno tra i più importanti clusters di manifattura italiana in Cina, grazie alla presenza di 170 aziende del nostro Paese. Tra noi italiani, la collaborazione è molto solida: crediamo che solo unendo le forze e lavorando insieme verso obiettivi comuni potremo crescere e contribuire unitamente alla transizione energetica. Questa collaborazione con RadiciGroup ne è una significativa conferma.

Tra le due realtà, entrambe leader a livello internazionale nel proprio segmento, e accomunate dalla medesima scelta industriale di solida presenza in Cina, è nata una fattiva e proficua collaborazione tutta italiana destinata a durare nel tempo.

Tag

Related Posts

Growatt al KEY Energy 2024 con inverter e batterie

Growatt al KEY Energy 2024 con inverter e batterie

Finanziamento da 160 milioni di dollari per Recurrent Energy

Finanziamento da 160 milioni di dollari per Recurrent Energy

Acp Sgr ed Energred in una joint venture per il fotovoltaico

Acp Sgr ed Energred in una joint venture per il fotovoltaico

A KEY 2024 debutta il sistema di accumulo di EcoFlow

A KEY 2024 debutta il sistema di accumulo di EcoFlow