Gennaio 31, 2024

Nicola Martello

Catalyze di Schneider per decarbonizzare la supply chain

Schneider Electric annuncia l’adesione in qualità di sponsor di Google, ASM e HP al programma Catalyze, che Schneider ha creato per accelerare l’uso di energia prodotta da fonti rinnovabili nella supply chain globale dei semiconduttori e nell’offerta IT.

Il programma, unico nel suo genere, è stato lanciato lo scorso luglio con i primi sponsor, Intel e Applied Materials. L’annuncio dell’ingresso di altre tre aziende leader in ambito tecnologico coincide con lo svolgimento dei lavori della COP28, la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in corso a Dubai.

Catalyze fa appello ai fornitori di tutto il sistema industriale dei semiconduttori perché promuovano la transizione energetica verso le fonti rinnovabili della loro supply chain. Tutte le realtà aderenti sono incoraggiate ad assumere impegni per la decarbonizzazione e a intraprendere insieme l’acquisto di energia rinnovabile, sfruttando il potere d’acquisto collettivo.

La transizione energetica a livello di supply chain

La transizione energetica a livello di supply chain è ormai un imperativo. Secondo un recente studio redatto da SEMI Semiconductor Climate Consortium, nel 2021 l’impronta di CO2 dell’industria dei semiconduttori era pari a 500 milioni di tonnellate di anidride carbonica, il 16% della quali generate dalla supply chain.

Con la transizione a fonti di energia a basse emissioni e l’impegno in altre iniziative per promuovere la decarbonizzazione – come la progressiva elettrificazione delle attività – il settore riuscirà a produrre un impatto significativo sulle emissioni di tipo Scope 3.

Jean-Pascal Tricoire, Presidente di Schneider Electric
Siamo lieti di dare il benvenuto a Google, ASM e HP all’interno del programma Catalyze. La loro decisione sostiene l’ambizione di accelerare la decarbonizzazione delle supply chain. Tracciare e gestire le emissioni Scope 3 si è rivelata una sfida, ma il programma Catalyze consente alle aziende e ai loro fornitori di impegnarsi e collaborare nella transizione energetica e nella decarbonizzazione.

Michael Terrell, Senior Director of Energy and Climate, Google
La transizione verso una produzione di semiconduttori priva di emissioni di anidride carbonica è fondamentale per ridurre le emissioni globali e nessuna azienda può farcela da sola. Siamo entusiasti di essere diventati uno sponsor fondatore del programma Catalyze e non vediamo l’ora di lavorare con i nostri colleghi sponsor e fornitori per espandere l’uso di energia pulita in questo segmento critico della supply chain di Google.

Il programma Catalyze si propone di:

  • Combinare il potere di acquisto di energia nella supply chain globale dei semiconduttori per accelerare la realizzazione di progetti di energia rinnovabile
  • Consentire ai fornitori, che possono non farcela da soli, di partecipare al mercato d’acquisto dei Power Purchase Agreement (PPA)
  • Consentire a qualsiasi azienda che rifornisce uno sponsor di Catalyze di aderire all’iniziativa – all’interno del panorama dell’offerta IT
  • Accrescere la consapevolezza della disponibilità di energia rinnovabile in specifiche aree dove la supply chain dei semiconduttori è operativa
  • Creare opportunità di ingaggio educativo e piattaforme digitali che aiutino a attivare azioni dai risultati misurabili riguardo alla decarbonizzazione della supply chain
  • Sfruttare tutte le opportunità disponibili per misurare gli effetti della decarbonizzazione lungo la catena di approvvigionamento

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico

Report: troppo poche le spese dedicate alle iniziative green

Report: troppo poche le spese dedicate alle iniziative green

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi