Luglio 8, 2024

Nicola Martello

Transizione energetica: SunCity acquisisce parte di Apio

Il Gruppo SunCity, punto di riferimento nel settore dell’efficienza e della transizione energetica dal 2012, annuncia l’acquisizione, attraverso SunCity Partner, di una partecipazione significativa in Apio, azienda che sviluppa software avanzato per il settore energetico, specializzata in soluzioni per smart grid e micro grid. Fondata nel 2014, Apio si è affermata come un partner tecnologico chiave per importanti aziende energetiche, tra cui Areti, Acea, A2a, Enel, e istituti di ricerca come ENEA.

Massimo Cavaliere, CEO di SunCity Group
Con questa operazione si rafforza ulteriormente, anche da un punto di vista societario, la proficua collaborazione in essere da tempo tra Apio e il Gruppo SunCity. L’obiettivo è quello di fornire un contributo fattivo alla transizione energetica, che non potrà avvenire senza una forte spinta digitale. Incontratesi all’interno del sistema generato dal bando “StartUp StartHope” di FIRA, Apio e SunCity dimostrano come sia possibile mettere in atto sane sinergie territoriali che vanno ben oltre gli aspetti finanziari, valorizzando competenze diverse e sistemi valoriali comuni.

La collaborazione tra SunCity e Apio contribuirà significativamente alla transizione energetica, offrendo al mercato soluzioni sempre più efficienti e sostenibili. Entrambe le aziende sono impegnate a promuovere un futuro energetico più pulito e più affidabile, rafforzando il proprio impegno verso l’innovazione e la sostenibilità.

Un passo significativo nella digitalizzazione dei sistemi energetici

L’annuncio rappresenta dunque un passo significativo nella digitalizzazione dei sistemi energetici del settore delle rinnovabili ed è una dimostrazione dell’eccellenza tecnologica e dell’innovazione che caratterizza il Gruppo SunCity. La nuova partnership con SunCity accelera lo sviluppo di soluzioni innovative nel Balancing Service Provider, flessibilità di rete e comunità energetiche, rafforzando il ruolo di Apio nella transizione energetica.

Il 26 giugno a Pescara è stata ufficializzata la cessione delle quote di APIO S.r.l. detenute da FiRA S.p.A., che così esce dal capitale sociale della startup finanziata nel 2016 a valere sul Fondo StartUp StartHope, il fondo di sostegno alle piccole nuove imprese innovative lanciato nel 2013 e strutturato come un vero e proprio venture capital, con cui la Finanziaria regionale acquisiva una percentuale compresa tra il 15 e il 45% di equity in cambio di investimenti fino a 1,5milioni di euro per singola operazione.

Giacomo D’Ignazio, presidente della Finanziaria regionale
Nel 2016 abbiamo fatto un investimento di 350.000 euro entrando nel capitale sociale di APIO e ora, come previsto dall’accordo e dai patti parasociali, stiamo effettuando l’exit dalla società cedendo le nostre quote a Sun City, altra importante realtà imprenditoriale finanziata da FiRA in fase di startup e che oggi, grazie al nostro iniziale supporto, è diventata una azienda leader nella fornitura di servizi per l’efficientamento energetico all’avanguardia. Un doppio successo, ma anche un doppio orgoglio – sottolinea D’Ignazio – perché questi esempi dimostrano come StartUp StartHope rappresenti una valida iniziativa sia per la nascita di nuove imprese in Abruzzo, sia per la qualità dei progetti finanziati e, non ultimo, per l’attrazione di investimenti che ha comportato.

Tag

Related Posts

Il primo progetto solare utility scale di EDP in Italia

Il primo progetto solare utility scale di EDP in Italia

SolarEdge nomina il nuovo General Manager per l’Europa

SolarEdge nomina il nuovo General Manager per l’Europa

Rinnovabili: EF Solare Italia acquisisce SCS Ingegneria

Rinnovabili: EF Solare Italia acquisisce SCS Ingegneria

Del Brenna riconfermato presidente di AICE (industrie cavi)

Del Brenna riconfermato presidente di AICE (industrie cavi)