Gennaio 19, 2013

Cristiano Sala

Thin film, nuovi record dalla Svizzera

Gli specialisti dell’Empa di Ginevra hanno elaborato una nuova piattaforma a film sottile capace di infrangere i precedenti record e di raggiungere una capacità di conversione della luce solare del 20,4%.

Gli specialisti dell’Empa di Ginevra hanno elaborato una nuova piattaforma a film sottile capace di infrangere i precedenti record e di raggiungere una capacità di conversione della luce solare del 20,4%.

I risultati sono stati certificati in modo indipendente dall’Istituto Fraunhofer per i sistemi ad energia solare.
La nuova tecnologia thin film CIGS (rame, indio-gallio e diseleniuro) è opera del team dello scienziato Ayodhya N. Tiwari, che studia da diversi anni questo tipo di piattaforma. Per il raggiungimento di un simile risultato, la squadra è intervenuta sulle proprietà dello strato CIGS, ottenuto tramite crescita a bassa temperatura. Secondo i ricercatori è stato colmato il gap di efficienza che ha sinora separato la tecnologia a film sottile da quella a base di silicio policristallino. L’applicazione delle più moderne tecnologie thin film permetterà dunque un uso sempre più pervasivo di questi moduli, leggeri e indicati per numerose tipologie di situazioni.

 

Tag

Related Posts

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

Il laboratorio di Astronergy è UL Witness Test Data Program

Il laboratorio di Astronergy è UL Witness Test Data Program

Astronergy continua a sviluppare la tecnologia

Astronergy continua a sviluppare la tecnologia

Transizione energetica, intervista Giovanni Longari di XIBER

Transizione energetica, intervista Giovanni Longari di XIBER