Gennaio 19, 2013

Cristiano Sala

Thin film, nuovi record dalla Svizzera

Gli specialisti dell’Empa di Ginevra hanno elaborato una nuova piattaforma a film sottile capace di infrangere i precedenti record e di raggiungere una capacità di conversione della luce solare del 20,4%.

Gli specialisti dell’Empa di Ginevra hanno elaborato una nuova piattaforma a film sottile capace di infrangere i precedenti record e di raggiungere una capacità di conversione della luce solare del 20,4%.

I risultati sono stati certificati in modo indipendente dall’Istituto Fraunhofer per i sistemi ad energia solare.
La nuova tecnologia thin film CIGS (rame, indio-gallio e diseleniuro) è opera del team dello scienziato Ayodhya N. Tiwari, che studia da diversi anni questo tipo di piattaforma. Per il raggiungimento di un simile risultato, la squadra è intervenuta sulle proprietà dello strato CIGS, ottenuto tramite crescita a bassa temperatura. Secondo i ricercatori è stato colmato il gap di efficienza che ha sinora separato la tecnologia a film sottile da quella a base di silicio policristallino. L’applicazione delle più moderne tecnologie thin film permetterà dunque un uso sempre più pervasivo di questi moduli, leggeri e indicati per numerose tipologie di situazioni.

 

Related Posts

Azure Power, 600 MW di pannelli a film sottile da First Solar

Azure Power, 600 MW di pannelli a film sottile da First Solar

FuturaSun illustra il futuro del fotovoltaico alla WCPEC

FuturaSun illustra il futuro del fotovoltaico alla WCPEC

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico

Autodromo di Imola, il crowdfunding per il revamping fotovoltaico

FuturaSun: Erik Eikelboom entra nel team R&D

FuturaSun: Erik Eikelboom entra nel team R&D