Agosto 1, 2022

Daniele Preda

sonnen EINS Day, novità e contesto normativo

sonnen EINS Day ha offerto l’occasione per ripercorrere le evoluzioni e le novità che hanno interessato il mercato e il contesto normativo del 2021.

Tutto questo, assieme alle Agenzie EINS con le loro reti vendita, ai Partner tecnici e commerciali, alle Associazioni di categoria e al Team sonnen.

Vincenzo Ferreri, Amministratore Delegato di sonnen Srl e sonnen eServices Italia Srl
L’introduzione dello sconto in fattura nel luglio 2019, subito abrogato nel mese di dicembre è stata la molla iniziale che ci ha consentito di studiare un nuovo modello organizzativo, che avrebbe consentito di rivolgerci anche al canale B2C. Quando poi, con il Superbonus, lo sconto in fattura è stato reintrodotto a pieno titolo, sonnen era già pronta a gestire questa rivoluzione e a scendere in campo con una struttura ben organizzata e flessibile, in grado di gestire tutti i processi senza appesantirne la gestione interna.

Il contesto normativo a un anno dal lancio

Il 1° luglio 2020 entra in vigore il c.d “Superbonus 110%” e, lo stesso giorno, sonnen lancia il progetto EINS (Energy Indipendence Network sonnen), progetto dedicato alla creazione di una rete di Agenzie partner specializzate che, in poco tempo, porta l’azienda a uno sviluppo esponenziale. sonnen affronta la sfida del Superbonus con un grande obiettivo: differenziarsi per soluzioni e risultati.

contesto normativo

Vincenzo Ferreri
Abbiamo investito sia nella creazione di una rete di partner esterni, sia nel rafforzamento della struttura interna in ambito operation, finance, logistica, service, internal sales, back office. Questo ci ha consentito di “cavalcare l’onda” con un’adeguata pianificazione del programma di crescita. E ora siamo pronti per affrontare il prossimo triennio 2023-2026. Oggi siamo tra i cinque maggiori player in Italia per numero di installazioni effettuate e copriamo l’intero territorio nazionale.

Per il prossimo futuro, restano però alcuni importanti interrogativi sul nuovo scenario di mercato, che vede una battuta di arresto delle risorse allocate per il “Superbonus”, e sulle reazioni della domanda di settore; dubbi e incertezze simili a quelle già vissute all’indomani della fine del Conto Energia.

I driver per la crescita del settore

Per rispondere a questi quesiti sono intervenuti l’Avv. Emilio Sani, Consigliere di Italia Solare e l’Ing. Michelangelo Lafronza, Segretario di ANIE Rinnovabili, entrambi concordi nel ritenere necessaria la stabilizzazione di un sistema di agevolazioni fiscali che possano diventare strutturali. Ma le prospettive per il futuro sono per entrambi ottimistiche, fiduciosi nella crescita di un mercato che, ormai sensibilizzato dal Superbonus, potrà essere trainato da nuovi driver.

Avv. Emilio Sani
Abbiamo purtroppo vissuto una contingenza negativa che ha portato a un’interruzione anticipata della cessione dei crediti. Contemporaneamente al Superbonus è stata, infatti, avviata anche la cessione del credito per il “Bonus facciate”. Con una sostanziale differenza: il Superbonus ha implicato una selva di difficoltà burocratiche e solo qualche caso di frode, mentre sul “Bonus facciate” inizialmente non erano previsti grandi controlli e le maggiori frodi si sono verificate proprio in questo ambito. Tutto questo ha però contribuito a generare confusione e problemi sul fronte della cessione dei crediti.

Ing. Michelangelo Lafronza
La domanda continuerà a rimanere sostenuta. Il presupposto indispensabile è che la programmazione rimanga stabile e con una prospettiva di lungo periodo. Noi Associazioni dobbiamo far capire che la cessione del credito, anche con una aliquota del 50%, deve essere mantenuta almeno fino al 2024 o addirittura fino al 2025. Sono inoltre convinto che la nuova normativa sull’autoconsumo collettivo e le comunità energetiche, con l’eventuale possibilità per le comunità di finanziare anche interventi di efficientamento, darà un’ulteriore spinta al settore…

contesto normativo

Il nuovo progetto sonnen Pro

Per rispondere al meglio all’evoluzione e alle nuove sfide del mercato, l’azienda continuerà a rafforzare i propri canali B2C e B2B, grazie al contributo della rete delle Agenzie EINS e dei sonnen Business Partner, rivolgendo però lo sguardo anche verso nuovi interlocutori: i progettisti.

Con il progetto “sonnenPro”, sonnen lancia un esclusivo programma di consulenza e formazione dedicato a una figura chiave della filiera e responsabile, in molti casi, della riqualificazione dell’edificio e della progettazione delle sue componenti: dall’involucro al cappotto, dagli infissi alla pompa di calore, dal fotovoltaico a soluzioni di accumulo di energia pulita non solo per il fabbisogno dell’abitazione ma anche per la ricarica di veicoli elettrici.

sonnen assume così il ruolo di coprotagonista di una transizione energetica “trasversale”, al fianco di importanti interlocutori di mercato come i progettisti, puntando sul loro coinvolgimento e sulla loro formazione per l’efficientamento energetico degli edifici e a quello dei general contractor per promuovere un concetto di riqualificazione energetica sostenibile del tessuto urbano a tutto tondo.

 

Related Posts

sonnen EINS Day, novità e contesto normativo

sonnen EINS Day, novità e contesto normativo

Sunlight, R&S e produzione batterie e accumulatori avanzati

Sunlight, R&S e produzione batterie e accumulatori avanzati

SENEC Wallbox dmp2 e dmp3, stazioni di ricarica compatte

SENEC Wallbox dmp2 e dmp3, stazioni di ricarica compatte

Energia solare: Yogev Barak, CMO di SolarEdge Technologies

Energia solare: Yogev Barak, CMO di SolarEdge Technologies