Maggio 29, 2023

Nicola Martello

Maxeon si impegna per implementare l’economia circolare

Oltre ad essere firmataria del Global Compact delle Nazioni Unite e sostenitrice degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), Maxeon ha ottenuto le certificazioni più prestigiose per i suoi pannelli e i suoi siti, a riprova del suo impegno per un settore solare sostenibile.

L’azienda investe in tecnologie fotovoltaiche all’avanguardia per sviluppare pannelli fotovoltaici più efficienti, ecologici e duraturi. Maxeon punta a produrre pannelli puliti quanto l’energia che producono. Gli stessi pannelli leader nel settore per efficienza e affidabilità ora mirano anche a essere i più sostenibili. Inoltre, Maxeon si è posta obiettivi ambientali e di sostenibilità a lungo termine da perseguire giorno per giorno attraverso le sue azioni, perché i fatti contano più delle parole.

Creare un’economia circolare per il settore fotovoltaico

L’azienda continua a investire in ricerca e sviluppo per non smettere di innovare e allargare così i confini della tecnologia solare, ma contemporaneamente si impegna a favore della sostenibilità. Alla base di questo impegno c’è la volontà di guidare il settore fotovoltaico verso lo sviluppo di un’economia circolare. Nel progettare i pannelli fotovoltaici, Maxeon si sforza di sfruttare al massimo i materiali, riutilizzandoli il più a lungo possibile, progettando i prodotti in modo che le materie prime vengano rimesse in circolo nell’economia, eliminando così gli sprechi. Questo approccio è fondamentale nella transizione verso l’energia rinnovabile.

L’impegno di Maxeon consiste nell’essere all’avanguardia nella creazione di un’economia circolare nel campo del solare, integrando la circolarità nelle pratiche e nel design dei prodotti. L’azienda è stata tra i primi nel settore a ricevere la certificazione Cradle-to-Cradle e la certificazione di sostenibilità Zero Waste to Landfill, (Zero Rifiuti in Discarica). È stata la prima società produttrice di pannelli fotovoltaici a dichiarare la lista dei materiali utilizzati tramite il Declare Label dell’International Future Institute.

L’approccio di Maxeon alla sostenibilità è rigoroso e concreto: consiste nel puntare a traguardi realistici e monitorare il rendimento energetico, le emissioni, la gestione dell’acqua e dei rifiuti. Entro il 2030, l’azienda punta a migliorare il modo in cui gestisce l’acqua e le pratiche di riciclo dei rifiuti, rispettivamente del 5% e del 10%. Maxeon farà ogni sforzo possibile per massimizzare l’uso di energie rinnovabili negli stabilimenti e sta lavorando per migliorare l’efficacia energetica di ogni sede e linea produttiva.

Nel suo intento di essere il più trasparente possibile sugli obiettivi e sui progressi, l’azienda calcolerà la sua impronta ambientale, così come ha fatto con il tempo di ammortamento energetico dei pannelli fotovoltaici prodotti.

Misurare i progressi in termini di sostenibilità

Con il suo lavoro e il suo impegno, Maxeon ha permesso a più di un milione di clienti di avere un impatto positivo sul pianeta, grazie al passaggio all’energia solare.

Mentre lavora per ridurre le emissioni di gas serra delle sue attività, Maxeon punta a guidare la transizione globale verso l’energia pulita, consentendo ai clienti di raggiungere i loro obiettivi di taglio delle emissioni.

Tag

Related Posts

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico

SunDrive Solar e AGL Energy Hubs per il fotovoltaico

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità

EDP installerà pannelli solari sui tetti di Decathlon

EDP installerà pannelli solari sui tetti di Decathlon