Giugno 27, 2023

Branded content

Maggio 2023, rinnovabili e fotovoltaico battono il carbone

Un record storico: per la prima volta in assoluto, nel mese di maggio 2023 – in Europa – la quota maggiore di energia elettrica impiegata è stata generata da fotovoltaico e fonti rinnovabili. Un dato fondamentale, che indica con chiarezza il trend di sviluppo di tutti i settori coinvolti, e che rappresenta un vero punto di svolta nel percorso di transizione energetica. Un percorso ancora lungo e ricco di sfide, che tuttavia inizia a fornire i primi incoraggianti segnali di cambiamento.

Complice una parziale riduzione dei consumi e temperature medie piuttosto miti, a maggio 2023 ben il 31% di tutta l’energia consumata in Europa è giunta dalla combinazione di eolico e solare: un risultato incredibile, raggiunto grazie al costante aumento del numero di impianti e al miglioramento tecnologico di tutti i componenti.
E il dato più significativo riguarda senza dubbio il fotovoltaico: secondo l’ultimo report del think tank britannico Ember, nel mese di maggio l’energia generata a partire dal sole ha superato il precedente record stabilito a luglio 2022, coprendo da sola il 14% di tutta l’energia elettrica impiegata in Europa, e raggiungendo quota 27 TWh. Un vero record, grazie a cui il consumo di carbone ha potuto scendere ai minimi storici. Nel complesso, fra gennaio e maggio 2023 il settore fotovoltaico ha incrementato la sua capacità produttiva di oltre il 10%, parallelamente a una decisa diminuzione dell’import di idrocarburi (- 20% del carbone e – 15% del gas naturale).

fotovoltaico

Più competizione, più competenze

Oltre al numero di impianti fotovoltaici e all’efficienza dei componenti utilizzati per le installazioni, un altro parametro in costante crescita – che contribuisce in modo decisivo allo sviluppo del settore – riguarda le competenze degli operatori: produttori, progettisti e installatori di impianti FV si confrontano oggi con un mercato estremamente vivace e competitivo, e il livello di preparazione richiesto per offrire servizi di qualità è sempre più elevato, a partire dalla scelta delle soluzioni tecniche più adeguate alle specifiche esigenze dei clienti.

Potersi avvalere di partner affidabili e professionali diventa dunque un elemento di grande importanza, che consente di semplificare il proprio lavoro migliorando al contempo l’affidabilità, la rapidità e il livello generale del servizio. Per questo Sun Ballast da oltre dieci anni affianca allo sviluppo di soluzioni innovative un supporto tecnico costante e professionale rivolto a tutti gli operatori del settore fotovoltaico, dalle prime fasi di progettazione alle ultime finiture in sede di montaggio.

fotovoltaico

L’importanza del servizio tecnico

Dai calcoli di dimensionamento allo studio dei venti, dall’analisi delle sollecitazioni meccaniche al calcolo del rendimento complessivo: l’Ufficio tecnico Sun Ballast fornisce a progettisti e installatori di tutto il mondo un’assistenza completa e approfondita, una vera garanzia di sicurezza e precisione che consente a tutti gli attori coinvolti nella realizzazione di un impianto fotovoltaico di raggiungere il più alto livello di qualità, sia dal punto di vista dell’affidabilità che sotto il profilo dell’efficienza produttiva, soprattutto quando le dimensioni dell’impianto fotovoltaico sono consistenti.

È questo il caso dell’installazione realizzata da Lemon Sistemi S.p.A. a Sciacca, piccolo paesino turistico sulla costa di Agrigento. L’incredibile location – un meraviglioso resort con una vista mozzafiato sul golfo siciliano – ha richiesto infatti il massimo livello di accuratezza, sia durante la fase di progettazione che durante la posa delle strutture, e il risultato raggiunto grazie al supporto dell’Ufficio tecnico Sun Ballast ha garantito la massima soddisfazione del cliente.

fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico solido, efficiente e professionale

Considerata l’esposizione ai venti tipica delle zone costiere, stabilità e tenuta hanno costituito due parametri fondamentali per la progettazione dell’impianto, a partire dalla selezione delle strutture di supporto: unendo tutte le zavorre in un unico reticolo collaborante, il sistema Connect di Sun Ballast ha garantito all’installazione il massimo livello di resistenza, assicurando al contempo una distribuzione dei carichi perfettamente bilanciata e il più alto livello di produttività.

Per ottimizzare al meglio tutta la superficie disponibile, accanto al sistema Connect – qui in versione 5° – sono stati inoltre posizionati anche tre sistemi a Vela, visibili su uno dei lati dell’edificio: accostando le file dei pannelli una accanto all’altra, e riducendo a zero la distanza tra di esse, il sistema a Vela permette di utilizzare con la massima efficacia tutta la copertura e di incrementare il numero di pannelli installabili sulla superficie. Se con la versione da 11° è possibile installare tre file consecutive, nella versione da 5° di inclinazione utilizzata per questo impianto il numero di file sale a sei, migliorando ulteriormente la produttività dell’installazione.

fotovoltaico

Il supporto costante, gratuito e professionale offerto dall’Ufficio tecnico Sun Ballast ha così assicurato il perfetto equilibrio tra stabilità, impatto estetico, resistenza al vento e produttività: il risultato è un impianto fotovoltaico da ben 312 kWp installato in modo semplice e veloce, rispettando i tempi di consegna concordati con il cliente e garantendo il massimo livello di efficienza e affidabilità.

Scopri tutti i servizi dell’Ufficio tecnico!

Tag

Related Posts

Nextracker, Charles Boynton nominato Chief Financial Officer

Nextracker, Charles Boynton nominato Chief Financial Officer

Maxeon nomina il manager Vikas Desai Direttore Commerciale

Maxeon nomina il manager Vikas Desai Direttore Commerciale

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

E-mobility: con la ricarica intelligente risparmio garantito

E-mobility: con la ricarica intelligente risparmio garantito