Novembre 22, 2023

Nicola Martello

Elephant in the Room, la cyber security per le utilities

Professional Link, azienda italiana di telecomunicazioni e di servizi gestiti nel mercato della cyber security, presenta Elephant in the Room, una suite completa sviluppata per affrontare in modo proattivo le minacce informatiche nel settore dell’energia, che coniuga tecnologie basate sull’intelligenza artificiale e servizi di collaborazione attiva con partner qualificati, riconoscendo l’importanza del fattore umano nella gestione della sicurezza.

La denominazione della nuova suite è esplicativa del contesto in cui essa stessa si inserisce: i grandi temi globali all’attenzione del settore, quali la decarbonizzazione, il miglioramento dell’efficienza energetica e la gestione della liberalizzazione del mercato, insieme alla Digital Transformation, spesso pongono in secondo piano la cyber security, che assume così il ruolo esemplificato come “elefante nella stanza”: una questione sostanziale, tuttavia sottovalutata.

La poca consapevolezza dei rischi e la convinzione che i cyber criminali non attaccheranno mai la propria azienda, perché di piccole dimensioni o di poco interesse, insieme all’idea che i sistemi di sicurezza esistenti siano sufficienti per proteggere l’azienda, sono le prime criticità da affrontare, secondo Professional Link. Oltre a riconoscere la sicurezza informatica come una priorità strategica, che include l’adozione delle tecnologie più avanzate oggi disponibili sul mercato, per una corretta consapevolezza dei rischi e delle contromisure da adottare è inoltre fondamentale attribuire un ruolo chiave al fattore umano. Da una parte, con il dialogo e la condivisione di competenze che un approccio basato su ascolto e interazione con i partner possono garantire, dall’altro, coinvolgendo e formando il personale in azienda ad ogni livello quale prima misura di prevenzione.

La collaborazione a livello sistemico è, inoltre, sempre più diffusa nel settore delle utility: questo rende necessario proteggere le aziende anche considerandole parte di un sistema più ampio e complesso, composto da una pluralità di produttori e di partner tecnologici.

Elephant in the Room

Elephant in the Room risponde in maniera flessibile proprio a queste esigenze specifiche, per accrescere consapevolezza e fornire asset di tecnologia strategici. Il modulo Network Detection and Response (NDR) della suite, è infatti in grado di individuare in via preventiva le vulnerabilità aziendali grazie anche all’intelligenza artificiale. L’analisi costante dei dati dei log e degli eventi di sicurezza segnala poi in tempo reale eventuali comportamenti anomali, rispondendo così anche alle esigenze normative: dalla conformità al GDPR alla Direttiva NIS (Network and Information Security), che richiede alle aziende di identificare e mitigare i rischi informatici, di monitorare le loro reti e di segnalare le violazioni della sicurezza informatica alle autorità competenti.

Andrea Ferlin, CEO di Professional Link
La cyber security, soprattutto nelle PMI, deve essere un aspetto partecipato della cultura aziendale, senza limitarsi al solo reparto IT. Le buone pratiche in merito alla cyber security devono essere diffuse, inoltre, non solo all’interno della realtà aziendale, bensì lungo l’intera filiera: se un elemento della value chain è impattato, ogni altro componente della stessa subirà delle ripercussioni.

Con la suite Elephant in the Room Professional Link conferma la propria proposizione di valore per le imprese, grazie ad un approccio multiservizio che si instaura sul proprio portfolio di servizi di telecomunicazione e di soluzioni di connettività, fonia, cloud e, come unico interlocutore, è in grado di garantire l’accesso a competenze specializzate e risorse specifiche, laddove necessario, in maniera flessibile.

La Suite Elephant in the Room in tre punti:

  • Network Detection and Response (NDR) il modulo della suite dedicato all’individuazione in via preventiva delle vulnerabilità aziendali grazie anche all’intelligenza artificiale
  • GDPR e NIS compliance. L’analisi costante dei dati dei log e degli eventi di sicurezza segnala poi in tempo reale eventuali comportamenti anomali, rispondendo così anche alle esigenze normative: dalla conformità al GDPR alla Direttiva NIS (Network and Information Security), che richiede alle aziende di identificare e mitigare i rischi informatici, di monitorare le loro reti e di segnalare le violazioni della sicurezza informatica alle autorità competenti
  • Professional Link come orchestratore di competenze e unico interlocutore tra azienda e partner. Ciò consente migliore efficienza e sostenibilità delle imprese nel settore Energy e, quindi, del comparto nella sua interezza

Tag

Related Posts

Nextracker e Unimacts per la produzione di supporti solari

Nextracker e Unimacts per la produzione di supporti solari

Renewable Energy Report, il mercato italiano vale 10 miliardi

Renewable Energy Report, il mercato italiano vale 10 miliardi

VP Solar estende all’Ecobonus l’acquisto dei crediti fiscali

VP Solar estende all’Ecobonus l’acquisto dei crediti fiscali

ExtraVoltaico del Consorzio Ecolamp, per un RAEE corretto

ExtraVoltaico del Consorzio Ecolamp, per un RAEE corretto