Dicembre 14, 2023

Nicola Martello

L’Ontario Energy Board adegua i prezzi nelle bollette

I residenti, le piccole imprese e le aziende agricole dell’Ontario, Canada, dovrebbero essere preparati ai prossimi cambiamenti nelle loro bollette elettriche poiché l’Ontario Energy Board (OEB) ha introdotto modifiche ai prezzi dell’elettricità nell’ambito del piano tariffario regolamentato. A partire dal 1° novembre 2023, l’Ontario Electricity Rebate, un’iniziativa di aiuto finanziario progettata per alleviare le spese elettriche dei consumatori, è destinata ad aumentare. Anche se inizialmente ciò può sollevare preoccupazioni, è essenziale approfondire i dettagli per valutare l’impatto reale sulle bollette elettriche.

Lo sconto sull’energia elettrica dell’Ontario è destinato a salire dall’attuale tasso dell’11,3% al 19,3%. In sostanza, questi aggiustamenti significano che le famiglie, le piccole imprese e le aziende agricole potrebbero assistere a un aumento dal 2% al 5% delle loro bollette elettriche abituali. Queste modifiche ai prezzi mirano a trovare un equilibrio tra la fornitura di elettricità a prezzi accessibili e la garanzia della sostenibilità finanziaria del settore energetico, riconoscendo i complessi fattori che influenzano i costi dell’elettricità.

Il mondo del consumo energetico sta subendo una trasformazione significativa, con la domanda globale di energia che è alle stelle, essendo aumentata di circa il 50% negli ultimi due decenni. Inoltre, le crescenti preoccupazioni sui cambiamenti climatici hanno accresciuto l’urgenza di soluzioni immediate e innovative per gestire la domanda di elettricità in modo efficiente ottimizzando al tempo stesso l’utilizzo delle risorse. Nello scenario attuale, i picchi della domanda di energia, in particolare durante i periodi di elevato utilizzo di elettricità, pongono sfide sostanziali alla rete elettrica.

Durante queste ore di punta della domanda, i prezzi dell’elettricità possono aumentare drasticamente, raggiungendo spesso fino a tre volte la tariffa media. Questi aumenti dei costi non hanno solo un impatto diretto sui consumatori, ma hanno anche un effetto a catena sull’economia in generale. In alcune regioni, l’impennata dei prezzi può contribuire a spese aggiuntive per milioni di dollari, in particolare durante i mesi estivi. Con gli esperti che prevedono un tasso di crescita annuo del consumo energetico del 2% o più, gli operatori di rete potrebbero presto trovarsi alle prese con carenze che superano i livelli attuali del 10% o più.

Il peak shaving

Per affrontare queste sfide urgenti, il concetto di peak shaving emerge come una strategia promettente, in particolare se sfruttato attraverso i sistemi di accumulo dell’energia a batteria (BESS). Questi sistemi catturano l’energia in eccesso durante le ore non di punta e la rilasciano strategicamente durante i periodi di punta della domanda, con conseguenti risparmi sostanziali sui costi e contemporaneamente una riduzione del consumo di elettricità di punta fino al 15%.

In questo contesto, aziende innovative come TROES svolgono un ruolo fondamentale. In qualità di leader nella tecnologia BESS, TROES sfrutta algoritmi all’avanguardia e analisi dei dati in tempo reale per consentire un utilizzo dell’energia economicamente vantaggioso durante i picchi di domanda. Le soluzioni di TROES hanno il potenziale per ridurre i picchi dei costi energetici fino al 30%, il che potrebbe tradursi in un risparmio di milioni di dollari per le industrie ad alta intensità energetica.

Considerati i cambiamenti previsti nei prezzi dell’elettricità in Ontario, l’applicazione della tecnologia di peak shaving da parte di aziende come TROES permette di aiutare le famiglie, le piccole imprese e le aziende agricole a compensare gli aumenti dei costi previsti. Abbracciando tecnologie innovative e sostenibili, i consumatori possono orientarsi nel mutevole panorama energetico e ridurre la propria impronta ambientale, garantendo al tempo stesso un futuro energetico economicamente vantaggioso per tutti.

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

Fronius: non solo inverter ma anche batterie e finanziamenti

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi

Terna: con l’ora legale circa 90 milioni di euro di risparmi

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità

DSV: energia 100% rinnovabile per la sostenibilità