Gennaio 15, 2024

Nicola Martello

Comau e LiNa per le batterie allo stato solido al sodio

Comau ha unito le forze con LiNa per progettare una soluzione per la produzione innovativa e scalabile delle celle per batterie allo stato solido al sodio-metallo-cloruro. Attraverso un approccio di ingegneria simultanea, il team ha definito un modello progettuale che ha consentito a LiNa di automatizzare il processo di produzione delle batterie stesse. Le due aziende si propongono di realizzare un ambiente di lavoro anidro (a secco e senza ossigeno), sostenibile, sicuro ed efficiente, che permetta successivamente di passare alla produzione su larga scala.

Gli ingegneri di Comau e LiNa hanno lavorato insieme per progettare il box di lavorazione e i dispositivi per la movimentazione degli specifici componenti della cella della batteria allo stato solido, nonché per identificare e integrare le tecnologie già esistenti e disponibili in commercio, tra cui la camera bianca certificata e il robot antropomorfo Racer-5 ad alta velocità di Comau. Questa modalità collaborativa ha consentito a Comau di suggerire delle modifiche alla metodologia di produzione che veniva impiegata da di LiNa, con l’obiettivo di ottimizzare i diversi processi durante il passaggio all’assemblaggio automatico delle celle.

Un programma tecnologico dettagliato

Forte dei suoi 50 anni di esperienza nell’automazione e i continui investimenti nel settore dell’elettrificazione, Comau ha fornito a LiNa un programma tecnologico dettagliato per automatizzare il suo innovativo processo di produzione delle celle. Inoltre, sfruttando il continuo sviluppo di nuove tecnologie per la produzione di celle per le batterie di nuova generazione, Comau è sempre più in grado di fornire una strategia per la mobilità elettrica basato sulla l’intero ciclo di vita dei prodotti.

I progressi nello sviluppo delle celle per le batterie a base di sodio stanno guidando l’adozione di una fonte di energia sicura e sostenibile che può essere utilizzata ad alte temperature. Invece di sostituire completamente le batterie agli ioni di litio, le batterie allo stato solido al sodio di nuova generazione permetteranno un accumulo di energia ad alte prestazioni che sarà economicamente efficiente e ottimizzabile per introdurre fonti di energia rinnovabile nei principali mercati in fase di crescita per il solare, come l’India.

batterie

Gian Carlo Tronzano, Responsabile del Global Competence Center e-Mobility
Il nostro costante impegno per la transizione energetica si sposa perfettamente con un’azienda come LiNa, la cui visione e competenza ingegneristica promuovono e consentono lo sviluppo di soluzioni di accumulo di energia ad alte prestazioni a base di sodio. È stata un’ottima opportunità poter lavorare fianco a fianco, con l’obiettivo di convalidare la progettazione di un processo produttivo che avvierà LiNa verso l’industrializzazione su larga scala della sua tecnologia per le celle al sodio allo stato solido.

Tag

Related Posts

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

EDP installerà pannelli solari sui tetti di Decathlon

EDP installerà pannelli solari sui tetti di Decathlon

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo