Marzo 14, 2024

Giovanni Corti

KEY 2024, intervistiamo Christian Carraro di SolarEdge

A KEY Rimini 2024 incontriamo Christian Carraro, General Manager Sud Europa di SolarEdge, che ci racconta le novità e la visione dell’azienda.

SolarEdge è una azienda che fa dell’innovazione tecnologica uno dei propri punti di forza e propone soluzioni hardware e software sempre all’avanguardia, appositamente studiate e progettate per soddisfare le esigenze dei propri clienti ed installatori.

La società, fondata nel 2006, è nota per le proprie soluzioni smart energy adatte a qualsiasi tipo di installazione, dal residenziale passando per il commerciale fino ad arrivare al settore utility. Il sistema di monitoraggio SolarEdge, inoltre, consente una gestione efficiente dell’energia a livello di singolo modulo oltre che un controllo completo sulla sicurezza dell’impianto. Grazie agli ottimizzatori di potenza, infatti, è possibile aumentare le rese dell’impianto riducendo i tempi di ritorno dell’investimento, azzerando le perdite di potenza dovute al disaccoppiamento dei moduli, all’ombreggiamento, alla presenza di polvere o sporco sui pannelli fotovoltaici o all’invecchiamento dei moduli fotovoltaici ed incrementando la sicurezza dell’impianto con il monitoraggio e la risoluzione di eventuali problemi da remoto.

Proprio sul fronte della sicurezza, SolarEdge pone una particolare attenzione alla protezione di persone e cose, non ultima anche la cybersecurity, elemento imprescindibile ora che gli impianti fotovoltaici sono connessi al Web.

Il mercato

Ancora una volta nell’arco di pochi anni, il mercato fotovoltaico sta cambiando rotta, in questo caso sospinto dalla cessazione del Superbonus. L’anno appena trascorso ha segnato un rallentamento delle installazioni residenziali proprio per l’assenza di questa tipologia di incentivi. Ora, i clienti finali sono più maturi e consapevoli, capaci di valutare le proprie esigenze energetiche anche in mancanza di formule vantaggiose come il Superbonus, grazie alla disponibilità di strumenti fiscali diversi che possono essere attivati di volta in volta.
In prospettiva, il mercato fotovoltaico italiano dovrà crescere ulteriormente per soddisfare le esigenze del Paese e rispettare gli obiettivi dell’agenda 2030.
Secondo Carraro, nel corso dei prossimi 4 o 5 anni il settore continuerà a crescere, sia a livello residenziale, sia industriale e utility scale. In termini di trend installativi, si osserva un buon tasso di installazioni di pannelli fotovoltaici e batterie per lo storage elettrico; segno, secondo il manager, della rinnovata cultura energetica italiana.
In senso più ampio, l’efficientamento su più livelli e la consapevolezza circa la generazione e l’uso dell’energia sono oggi superiori rispetto al recente passato. Questo trend è frutto, almeno in parte, anche dei recenti rialzi dei costi dell’energia legati alle instabilità geopolitiche e agli incerti scenari macroeconomici.

SolarEdge

SolarEdge ONE

La nuova piattaforma presentata a KEY permette di ottimizzare la produzione da fonte fotovoltaica e di migliorare i flussi di energia all’interno della casa.
Il software di ottimizzazione energetica gestisce autonomamente l’energia della casa in tempo reale, per massimizzare il risparmio di elettricità e prolungare la durata della batteria in condizioni di backup. Personalizzato in base alle esigenze e alle preferenze del proprietario di casa, SolarEdge ONE supporterà diversi tipi di scenari tariffari (tariffa fissa, tariffa multioraria e tariffa dinamica) e l’integrazione con selezionati dispositivi di terze parti. Il nuovo sistema di ottimizzazione energetica si inserisce all’interno di novità software e di servizio dal pre al post-vendita per assicurare la migliore esperienza agli installatori e conferire il massimo valore dell’investimento ai proprietari di impianto.

Accumulo commerciale impianti fotovoltaici

In evidenza a KEY 2024 anche la nuova batteria SolarEdge CSS-OD, pensata per installazioni fotovoltaiche commerciali e per applicazioni interne ed esterne. È composta da un armadio batteria da 102,4 kWh e un inverter regolatore di carica da 50 kW.
Parliamo di un sistema altamente scalabile, fino a una capacità totale di 1 MWh per sito. SolarEdge ha progettato la piattaforma come sistema preassemblato, con la volontà di ridurre il tempo di permanenza in cantiere e accelerare l’installazione.
Anche SolarEdge CSS-OD è alimentato da SolarEdge ONE: il sistema consolida i dati interni ed esterni in tempo reale per prendere decisioni energetiche intelligenti ed è gestito da un’unica interfaccia software. La soluzione sarà in grado di supportare diverse modalità di ottimizzazione energetica e applicazioni, tra cui la massimizzazione dell’autoconsumo, il peak shaving, l’ottimizzazione delle tariffe per il pricing dinamico e la partecipazione al mercato.

SolarEdge

Agrivoltaico e non solo

Allo stand, SolarEdge ha presentato anche soluzioni per l’agrivoltaico, in particolare l‘inverter da 330 kW, pensato per il segmento utility scale di taglia medio/piccola.
In evidenza anche le soluzioni con inseguitori solari intelligenti, viste precedentemente a Intersolar 2023. Sfruttando algoritmi intelligenti e intelligenza artificiale per seguire il sole e regolare l’inclinazione dei moduli solari, questa architettura massimizza la produzione di energia, aumentando sia le rese elettriche dell’impianto, sia quelle della superficie agricola.

Tag

Related Posts

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

FuturaSun e Top Brand PV 2024 per i moduli fotovoltaici

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

Moduli solari TOPCon di Astronergy per il progetto negli UAE

Fotovoltaico C&I e agrivoltaico con VP Solar e ZCS

Fotovoltaico C&I e agrivoltaico con VP Solar e ZCS

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere

FuturaSun: le caratteristiche che i moduli devono avere