Marzo 21, 2024

Giovanni Corti

La trasformazione di SENEC, intervista a Giancarlo Losito

Giancarlo Losito, Director of Product di SENEC Italia, ci racconta le strategie del brand e le novità: SENEC.Next, la piattaforma SENEC.Cockpit e lo storage SENEC.Home E4.

Il manager opera con questa carica da luglio dello scorso anno ed è responsabile della definizione dell’offerta e della proposizione di valore di SENEC nel mercato italiano.

Analizzando le dinamiche di mercato del momento e del medio periodo, Losito si occupa di definire strategicamente i prodotti e i servizi da proporre e la loro evoluzione nel tempo, identificando i corretti partner e le tecnologie abilitanti ed implementando un processo di innovazione continua e la digitalizzazione dei servizi.

Le novità della fiera

La strategia di sviluppo del brand passa anche da SENEC.Next, il progetto di trasformazione che consentirà a SENEC di adattarsi al meglio alle mutevoli e variegate esigenze del mercato moderno.

SENEC.Next prevede novità di prodotto (SENEC.Home E4 e SENEC.Power Base) e una serie di innovazioni che SENEC sta sviluppando da tempo per rendere l’esperienza d’uso dei prodotti e servizi più semplice, anche grazie all’intelligenza artificiale. Queste innovazioni riguardano soprattutto la piattaforma SENEC.Cockpit, che, con un’autenticazione con unica password, consentirà un accesso facile a tutto l’universo dei servizi SENEC.

Giancarlo Losito, Chief Product Officer di SENEC Italia
SENEC.Cockpit rappresenta tutto l’impegno che mettiamo in SENEC per soddisfare le esigenze dei nostri clienti e agevolarli nello svolgimento e nella crescita della loro attività. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato un’ampia varietà di servizi a supporto dell’installatore ed era giunto il momento di unificarne e semplificarne l’accesso e l’utilizzo. Questa soluzione è stata costruita proprio per rivoluzionare il modo in cui i nostri Partner interagiscono con l’azienda, i nostri prodotti e i nostri servizi servizi.

Il potenziamento dei servizi include un portale per la gestione semplificata delle richieste di assistenza, lo shop online per l’acquisto di prodotti, materiali di marketing e servizi come la nostra squadra di installazione SENEC.Install Squad, il nuovo configuratore SENEC.Plan, un supporto tramite assistenti virtuali basati su Intelligenza Artificiale generativa ed un’area documentale completa e di facile consultazione.

A KEY 2024, SENEC ha svelato molte novità, incluso il sistema di accumulo SENEC.Home E4. Parliamo di una soluzione all-in-one che può essere usata in modalità ibrida o AC. Grazie al design modulare è possibile incrementare la potenza da 5 a 15 kWh. Il sistema incorpora un inverter fotovoltaico con potenza di 6 kW e con due inseguitori MPP. Il corpo robusto (con spessore di appena 16 cm) certificato IP65, ne consente la collocazione anche all’esterno.

Giancarlo Losito
SENEC.Home E4 è il risultato di un importante lavoro di sviluppo che mira ad arricchire la nostra offerta con soluzioni sempre più capaci di soddisfare le diverse esigenze dei clienti, più integrate e più flessibili nell’utilizzo.

Il manager conferma che lo scorso anno è stato contraddistinto da una grande complessità, a causa dei cambiamenti normativi e del blocco dei sistemi di incentivazione. Si è lavorato intensamente per continuare a supportare il mercato, i partner e i clienti finali e mantenere tutti gli strumenti, anche finanziari, che potessero garantire la continua vicinanza verso tutti gli interlocutori.

cer senec

In questo contesto, SENEC ha continuato a irrobustire la propria infrastruttura, potendo contare su una solida presenza sul mercato residenziale. Il naturale sviluppo delle strategie per il 2024 include una ancora maggiore attenzione sulle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), recentemente al centro di uno specifico decreto.

Comunità Energetiche Rinnovabili

Il “decreto CER” (Decreto n.414 del 7/12/2023) del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica pubblicato lo scorso 24 gennaio punta a spingere la nascita e lo sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili in Italia attraverso un contributo a fondo perduto fino al 40% dei costi ammissibili e una tariffa incentivante sull’energia rinnovabile prodotta e condivisa per tutto il territorio nazionale.

L’approvazione del Decreto sulle CER da parte della Commissione Europea, che giunge dopo qualche settimana dopo la pubblicazione del GSE della mappa delle cabine primarie, sarà la spinta definitiva necessaria allo sviluppo di queste realtà in Italia. Il nostro Paese è stato tra i primi in Europa a muoversi nel campo delle comunità energetiche e sono fiero che ora si sia arrivati ad una svolta che permetterà all’Italia di proseguire questo primato ed emergere come un modello da seguire. Le CER rappresentano infatti un’importante cambiamento nel rapporto tra cittadini ed energia e un passo fondamentale nella promozione dell’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili e nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità che l’Europa si è posta entro il 2030.

Tra i progetti che vedono SENEC protagonista in Italia c’è quello di Cormons, Comune della provincia di Gorizia: lo scorso marzo è stato infatti presentato il progetto per la creazione, insieme a Confartigianato Servizi Friuli-Venezia Giulia e a SENEC, di una comunità energetica a favore del territorio, grazie alla realizzazione di un impianto fotovoltaico da 2 MW.

Residenziale e integrazione

Per SENEC, il target principale rimane quello dello storage residenziale, nel corso dei mesi si andranno ad ampliare listini e soluzioni a supporto.

Il sistema SENEC.Home V3 hybrid comprende l’accumulo con inverter fotovoltaico integrato e può essere collegato sia in corrente continua che alternata, abbinandosi ad impianti nuovi e già esistenti. L’inverter fotovoltaico, con efficienza 97,4%, è dotato di due MPP tracker, in modo da favorire le massime prestazioni dell’impianto fotovoltaico, anche quando dovesse avere esposizioni diverse al sole.

Il sistema è modulare, con 2 batterie da 4,5 kWh ciascuna, e dispone di sistema di monitoraggio, che permette di controllare le prestazioni dell’impianto fotovoltaico e dell’accumulo sul portale web o sulla app e di eseguire tutti gli aggiornamenti da remoto.

Il supporto per le rinnovabili e la sostenibilità ambientale passano anche dall’adozione di meccanismi di approvvigionamento e gestione energetica che siano green. Per questo, da tempo, l’azienda propone le proprie SENEC.Wallbox: stazioni di ricarica per veicoli elettrici progettate per essere facili da integrare negli impianti esistenti e semplici da usare.

Il listino include i modelli SENEC.Wallbox pro, con potenza di carica di 7,2 kW o 22 kW, con la possibilità di gestire la ricarica delle auto elettrica unicamente tramite l’energia prodotta da fotovoltaico. Questo sistema include cavi tipo 2.

In alternativa sono disponibili modelli SENEC.Wallbox dpm monofase o trifase da 2,3 a 22 kW, con gestione dinamica della potenza e supporto per un utilizzo multiutente.

Tag

Related Posts

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo

Exide Technologies acquisisce BE-Power per l’accumulo

Le Giornate dell’Installatore Elettrico a Fiera Bergamo

Le Giornate dell’Installatore Elettrico a Fiera Bergamo