Marzo 26, 2024

Nicola Martello

CER: arriva la comunità energetica industriale nello jesino

La holding jesina Green Investment, che controlla le società Smart Energy Blockchain e Green Vehicles, realizzerà la prima comunità energetica industriale della Vallesina, in provincia di Ancona. Venerdì 1 marzo è stato depositato lo statuto e registrata l’associazione Smart Cer Vallesina. Il gruppo, con la costituzione della CER, promuoverà la produzione di energie rinnovabili – prevalentemente fotovoltaico – e l’autoconsumo condiviso tra aziende. Il progetto permetterà agli imprenditori della vallata di mettere a disposizione il proprio tetto industriale per la produzione di energia rinnovabile e per concederla anche a chi non può realizzare un impianto, per mancanza di disponibilità economiche o di spazio.

comunità energeticaEnrico Federici, Amministratore di Green Investment
Vogliamo dare la possibilità agli imprenditori del territorio di produrre e utilizzare energia rinnovabile anche senza investimenti o spazi dedicati.

Quella delle CER è una decisiva occasione incentivata dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Finalmente chiunque potrà accedere all’utilizzo di fonti rinnovabili.

Lo scorso 24 gennaio è entrato in vigore il decreto del Mase che ne stimola la realizzazione. Ora, sono state approvate anche le regole operative per accedere agli incentivi sulle comunità energetiche rinnovabili. Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha infatti dato il via libera al documento del Gse, che disciplina le modalità e le tempistiche per accedere ai benefici economici previsti dal decreto di incentivazione.

Due possibilità per lo sviluppo delle CER

Sono due le possibilità per promuovere lo sviluppo delle CER: un contributo a fondo perduto fino al 40% dei costi ammissibili, finanziato dal Pnrr e rivolto alle comunità i cui impianti sono realizzati nei comuni sotto i 5.000 abitanti, e una tariffa incentivante sull’energia rinnovabile prodotta e condivisa per tutto il territorio nazionale, riconosciuta per 20 anni. Due benefici che risultano tra loro cumulabili.

Enrico Federici
La comunità energetica non ha scopo di lucro, ma verrà realizzata per contenere i costi energetici delle imprese ed essere così più competitivi sul mercato italiano e internazionale. Una best practice tutta da costruire nelle Marche e replicare, perché no, anche in altri territori. Il nostro è un invito ad unire le forze nella transizione energetica.

La Smart CER Vallesina è aperta all’ingresso di qualsiasi società che possieda un tetto o terreno disponibile per realizzare un impianto fotovoltaico: il gruppo, dal canto suo, ne realizzerà uno dedicato. Ma l’entrata nella Comunità Energetica non sarà consentita esclusivamente ai produttori di energia, bensì anche ai soli consumatori. Le CER permettono di agglomerare decine di impianti per la produzione di energia e altrettanti clienti per consumarla.

Enrico Federici
In futuro pensiamo di ampliare la nostra attività anche ai clienti residenziali e alle amministrazioni pubbliche. In questo momento crediamo che l’industria sia il settore che più ha bisogno di questi benefici, per avere una maggiore competitività nella produzione di beni e servizi.

Tag

Related Posts

E-mobility: con la ricarica intelligente risparmio garantito

E-mobility: con la ricarica intelligente risparmio garantito

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Valbormida: oltre 13 GWh annui di energia green da Shell

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

Comunità energetiche: lo scenario e le normative

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole

AEROCOMPACT presenta i nuovi ganci per i tetti a tegole