Aprile 11, 2024

Nicola Martello

Fronius: non solo inverter ma anche finanziamenti

Il 4 aprile Fronius ha organizzato presso il museo Alfa Romeo di Arese un evento per i partner, in cui ha ricapitolato la sua offerta relativa agli inverter. Hanno partecipato Alberto Pinori, Direttore Generale di Fronius Italia e Presidente di ANIE Rinnovabili, e buona parte dello staff di Fronius Italia.

Fronius è una delle pochissime aziende che costruisce inverter in Europa. È un’azienda a conduzione familiare che si autofinanzia grazie a fondi propri. L’anno scorso ha prodotto 52.000 inverter al mese e conta di arrivare a 70.000 mensili entro il 2024. Fronius oggi vanta una capacità installata di 26 GW e circa 3 milioni di inverter nel mondo. Gli obiettivi del marchio entro il 2027 sono di arrivare a 65 GW di capacità installata, 4.500 installazioni giornaliere e 70 TWh di energia generata in un anno.

L’inverter, il cuore di un impianto fotovoltaico

L’inverter è il centro dell’impianto elettrico fotovoltaico. Oltre a convertire la corrente, gestisce i flussi energetici tra i vari componenti: pannelli solari, batterie, carichi elettrici, veicoli elettrici e altro ancora. L’inverter permette di monitorare il funzionamento del sistema, producendo dati che, nel caso dei prodotti Fronius, sono memorizzati in Europa, in un data center di proprietà dell’azienda (che è certificata ISO/IEC 27001).

inverter

I prodotti Fronius sono noti per la robustezza e le ottime prestazioni, caratteristiche che hanno un costo. Non è un segreto che gli inverter del marchio abbiano un prezzo più alto di molti modelli della concorrenza, ma si tratta solo del costo di acquisto, perché, se si calcolano le spese nell’intero ciclo di vita di 15 – 20 anni, i dispositivi Fronius sono in realtà più convenienti, grazie a spese di manutenzione molto ridotte.

Fronius Verto

L’inverter è stato presentato in anteprima a KEY Energy 2024 a Rimini e sarà disponibile nel secondo semestre di quest’anno. È un prodotto per installazioni commerciali, agrivoltaico, condomini, e sarà disponibile nelle taglie da 25, 27, 30 e 33,3 kW. Grazie alla sua modularità, sarà possibile arrivare con facilità a 2 MW. L’inverter è anche molto flessibile, grazie a quattro inseguitori MPPT, con la possibilità di collegare due stringhe per ogni MPPT. È installabile anche all’esterno, in verticale oppure inclinato.

Fronius Tauro

Tauro è un inverter per grandi impianti, adatto a installazioni da 200 a 500 kW. Il mercato ha accolto con grande favore questo prodotto: nel 2021 ne sono stati venduti 55, per poi salire a 485 l’anno successivo e a 850 nel 2023. Nel 2024 si prevede che il numero sarà di oltre 2.000 unità.

Il dispositivo è installabile sia in verticale sia in orizzontale, eventualmente su staffe fornite in opzione da Fronius. L’inverter può essere posizionato all’esterno, sotto la luce solare diretta, grazie a un sistema di raffreddamento attivo e a un involucro a doppia parete, due soluzioni che permettono di dissipare il calore e di mantenere i componenti interni a una temperatura inferiore di oltre 13°C rispetto a quella esterna. Tauro lavora a pieno regime con temperature esterne fino a 50°C.

Un’altra caratteristica degna di nota è la sua costruzione modulare, che consente la sostituzione sul campo dei soli componenti guasti, senza dover rimuovere l’intero inverter, che pesa oltre 100 kg. Questa caratteristica è tipica dei prodotti di Fronius, che da sempre adotta una progettazione a moduli.

Una novità relativa a Tauro è il completamento della sezione software per il monitoraggio di ogni singola stringa da remoto. Questo controllo è possibile grazie a Smart Meter IP, un dispositivo presentato a KEY Energy 2024 che consente la trasmissione dei dati su grandi distanze.

Fronius GEN24

GEN24 è uno dei prodotti di maggior successo della società: dal 2021 a oggi ne sono stati venduti oltre 34.000. L’inverter per il residenziale è disponibile ora in due varianti: standard e Plus. Entrambe sono identiche per quanto riguarda la qualità della componentistica, ma differiscono a livello di funzioni. Il modello Plus integra di serie alcune caratteristiche per cui la versione standard è solo predisposta: la gestione di più flussi energetici (MultiFlow), il backup completo (Full Backup) e il collegamento di un accumulo.

In caso di mancanza di corrente, GEN24 Plus può funzionare in due modalità. La prima, Full Backup, permette di sfruttare al 100% l’energia immagazzinata nel sistema di accumulo. Con la seconda, Backup PV Point, la corrente arriva dai pannelli fotovoltaici e può alimentare i carichi essenziali della casa, come il frigorifero o il congelatore. PV Point funziona quindi anche senza batteria ed è una scheda hardware presentata a KEY Energy 2024, disponibile anche come retrofit da inserire negli inverter già installati.

GEN24 integra anche la tecnologia Dynamic Peak Manager, un algoritmo di calcolo adattativo che, nel caso di installazioni residenziali complesse con pannelli orientati in maniera diversa e magari anche parzialmente in ombra, ottimizza il funzionamento dei moduli a livello di stringa per trovare il punto di massima efficienza. Il sistema, attivo di default su tutte le macchine Fronius, permette di ottenere fino al 7% in più di energia.

inverter

Alberto Pinori, Direttore Generale di Fronius Italia e Presidente di ANIE Rinnovabili

Le batterie

Fronius non produce batterie, i sistemi di accumulo di LG e BYD sono interoperabili e compatibili con le soluzioni del vendor. La proposta di LG, che va da 8 a 17 kWh, si distingue per il design, caratterizzato da moduli componibili in diverse forme, che non sfigurano all’interno di un’abitazione dall’arredamento moderno.

Il sistema di BYD, configurabile da 5 a 58 kWh, spicca per efficienza quando abbinato a GEN24 Plus. Questa soluzione, infatti, è stata esaminata dall’Università delle Scienze Applicate di Berlino ed è risultata la più efficiente tra le molte prese in considerazione e disponibili sul mercato.

Il software

Per aiutare gli installatori nella progettazione, realizzazione e gestione degli impianti fotovoltaici, Fronius ha sviluppato quattro software, accessibili in un unico portale. Solar.Creator è per la progettazione di impianti fotovoltaici, con tanto di simulazioni e report del progetto. Solar.Start gestisce la messa in funzione, mentre Solar.web serve per il monitoraggio e l’analisi di tutti i parametri. Solar.SOS, infine, consente ai partner di fare assistenza e offrire supporto tecnico ai clienti finali in maniera diretta, senza necessariamente passare da Fronius.

Il noleggio operativo

Fronius ha creato un fondo di investimenti per finanziare asset rinnovabili. Con questo fondo accompagna le aziende lungo il percorso della transizione energetica proponendo un noleggio operativo che può durare dai 5 ai 15 anni. Per questo il marchio ha istituito Fronius Renewable Energy Solution Italy, una società che finanzia la realizzazione di impianti onerosi dal punto di vista economico.

In sostanza, Fronius assiste i partner finanziando la realizzazione delle opere tramite un contratto di appalto. Non è richiesto alcun anticipo, solo quando l’impianto è connesso alla rete inizia il pagamento delle rate mensili da parte del cliente finale. Inoltre non serve alcun diritto di superficie per la copertura o per le aree messe a disposizione per l’impianto.

Il contratto include l’espletamento della burocrazia, la manutenzione ordinaria e straordinaria (pagata da Fronius ai partner con un fisso annuale), il monitoraggio dell’impianto e delle prestazioni, un’assicurazione contro gli eventi atmosferici come le grandinate. L’assicurazione copre tutti i danni, inoltre il pagamento delle rate mensili del noleggio è sospeso durante il fermo dell’impianto per le riparazioni.

Il noleggio operativo è esclusivamente per le aziende S.r.l. ed S.p.A., che necessitano di un impianto da almeno 100 kW (nel caso il progetto sia il primo per il partner, Fronius può scendere fino a 50 kW).

Tag

Related Posts

Da Fronius le soluzioni giuste per il fotovoltaico

Da Fronius le soluzioni giuste per il fotovoltaico

Nextracker e JM Steel, produzione di supporti per inseguitori solari

Nextracker e JM Steel, produzione di supporti per inseguitori solari

Birch Creek Energy ordina 547 MW di moduli First Solar

Birch Creek Energy ordina 547 MW di moduli First Solar

COMPACTWALL per il montaggio di facciate fotovoltaiche

COMPACTWALL per il montaggio di facciate fotovoltaiche