Marzo 27, 2012

Cinzia Jannelli

Impianti fotovoltaici, le scadenze per il 2012

Nel settore fotovoltaico molte sono le scadenze da tenere presente e molti sono stati i cambiamenti, riteniamo utile segnalare le ultime scadenze che interessano gli impianti solari con particolare attenzione alle modalità di accesso agli incentivi statali previsti dal D.Lgs. n. 28/2011 e D.M. 5 maggio 2011 ("Quarto Conto Energia"). Inoltre segnaliamo che non sono stati aperti i termini per l'iscrizione al Registro per i grandi impianti relativi al secondo semestre 2012, a causa del superamento dei limiti di costo per l'anno 2011, ai sensi dell'art. 6, comma 3, lettera a), del D.M. 5 maggio 2011.

Nel settore fotovoltaico molte sono le scadenze da tenere presente e molti sono stati i cambiamenti, riteniamo utile segnalare le ultime scadenze che interessano gli impianti solari con particolare attenzione alle modalità di accesso agli incentivi statali previsti dal D.Lgs. n. 28/2011 e D.M. 5 maggio 2011 ("Quarto Conto Energia"). Inoltre segnaliamo che non sono stati aperti i termini per l'iscrizione al Registro per i grandi impianti relativi al secondo semestre 2012, a causa del superamento dei limiti di costo per l'anno 2011, ai sensi dell'art. 6, comma 3, lettera a), del D.M. 5 maggio 2011.

29 marzo 2012: Scadenza per l'entrata in esercizio, senza limitazioni all'accesso agli incentivi, per gli impianti fotovoltaici collocati a terra in aree agricole che abbiano conseguito il titolo abilitativo entro il 29 marzo 2011 o per i quali sia stata presentata richiesta per il conseguimento del titolo abilitativo entro il 1° gennaio 2011 (art. 10, comma 6, del D.Lgs. n. 28/2011).

29 marzo 2012: Decorrenza dell'obbligo di garanzia decennale dei moduli utilizzati per la realizzazione degli impianti fotovoltaici che intendono essere ammessi agli incentivi (art. 11, comma 5, del D.M. 5 maggio 2011).

15 aprile 2012: Scadenza entro la quale far pervenire al GSE la certificazione di fine lavori degli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 1 MW iscritti nel Registro per i grandi impianti, di cui al D.M. 5 maggio 2011, per l'anno 2011 – finestra dal 20 maggio al 30 giugno -, in posizione tale da rientrare nei limiti di costo previsti dalla normativa (art. 6, comma 3, lettera b, del D.M. 5 maggio 2011).

30 giugno 2012: Scadenza per l'entrata in esercizio degli impianti fotovoltaici realizzati su edifici in sostituzione di coperture in eternit o contenenti amianto i cui interventi di realizzazione siano stati avviati tra il 25 agosto 2010 e il 13 maggio 2011, a pena del mancato riconoscimento del premio di 5 centesimi di euro/kWh prodotto (vedi la news ANCE n. 1369 del 7 ottobre 2011).

1 luglio 2012: Decorrenza dell'obbligo di trasmettere al GSE, ai fini dell'accesso agli incentivi, in aggiunta alla documentazione prevista per gli impianti che entrano in esercizio prima di tale data, l'ulteriore documentazione specificata dall'articolo 11, comma 6, del D.M. 5 maggio 2011, relativa all'adesione del produttore a un sistema o consorzio europeo di riciclo dei moduli fotovoltaici, al rispetto dei sistemi organizzativi per la sicurezza e al certificato di ispezione di fabbrica per moduli e gruppi di conversione.

15 luglio 2012: Scadenza entro la quale far pervenire al GSE la certificazione di fine lavori degli impianti fotovoltaici di potenza fino a 1 MW iscritti nel Registro per i grandi impianti, di cui al D.M. 5 maggio 2011, per l'anno 2011 – finestra dal 20 maggio al 30 giugno -, in posizione tale da rientrare nei limiti di costo previsti dalla normativa (art. 6, comma 3, lettera b, del D.M. 5 maggio 2011).

15 settembre 2012: Scadenza entro la quale far pervenire al GSE la certificazione di fine lavori degli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 1 MW iscritti nel Registro per i grandi impianti, di cui al D.M. 5 maggio 2011, per l'anno 2011 – finestra dal 20 maggio al 30 giugno -, in posizione tale da rientrare nei limiti di costo previsti dalla normativa (art. 6, comma 3, lettera b, del D.M. 5 maggio 2011).

31 dicembre 2012: Scadenza per l'entrata in esercizio degli impianti fotovoltaici ai fini della cumulabilità degli incentivi ai benefici (scambio sul posto; ritiro ovvero cessione al mercato), alternativi tra loro, di cui alle lettere a) e b) dell'art. 5, comma 5, del D.M. 5 maggio 2011. A partire dal 1° gennaio 2013 le tariffe incentivanti non sono più aggiuntive ai suddetti benefici e assumono valore onnicomprensivo sull'energia immessa nel sistema elettrico, cioè inclusivo del valore dell'energia. Sulla quota di energia autoconsumata è attribuita una tariffa specifica.

31 dicembre 2012: Gli impianti fotovoltaici che entrano in esercizio successivamente a tale data e che intendano accedere agli incentivi di cui al D.M. 5 maggio 2011 devono essere dotati di inverter in grado di fornire i servizi e le protezioni di cui all'art. 11, comma 3, del medesimo decreto.

 

Related Posts

SENEC commenta l’approvazione del DL Aiuti bis

SENEC commenta l’approvazione del DL Aiuti bis

Caro bollette ed elezioni 2022, la ricetta di Italia Solare

Caro bollette ed elezioni 2022, la ricetta di Italia Solare

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili

Agrivoltaico: il bando Parco Agrisolare per il fotovoltaico sui tetti

Agrivoltaico: il bando Parco Agrisolare per il fotovoltaico sui tetti