Giugno 15, 2012

Cinzia Jannelli

COFER: nuova procedura di identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili

Sul sito del Gse sono a disposizioni le modifiche approvate nella Procedura per l’identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili. Il Gse, infatti, informa gli operatori interessati che il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato, sentita l’Autorità nell’ambito del Parere 18 maggio 196/2012/I/EFR, la proposta di revisione della “Procedura per l’identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed emissione e gestione delle certificazioni di origine per i suddetti impianti” trasmessa dal GSE.

Sul sito del Gse sono a disposizioni le modifiche approvate nella Procedura per l’identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili. Il Gse, infatti, informa gli operatori interessati che il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato, sentita l’Autorità nell’ambito del Parere 18 maggio 196/2012/I/EFR, la proposta di revisione della “Procedura per l’identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed emissione e gestione delle certificazioni di origine per i suddetti impianti” trasmessa dal GSE.

Le modifiche apportate e che risultano le più significative riguardano i seguenti aspetti:

• l’ottimizzazione di alcuni aspetti organizzativi relativi alla qualifica degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili;
• il calendario per la presentazione delle richieste di qualifica ICO-FER;
• le modalità di richiesta di emissione dei titoli CO-FER per gli impianti ibridi e gli impianti a pompaggio;
• il diritto di opzione del produttore a richiedere l’emissione alternativa tra i titoli CO-FER e i titoli RECS;
• l’utilizzo, anche ai fini dello scambio dei titoli CO-FER, della piattaforma predisposta dal GME per la negoziazione dei medesimi titoli, secondo quanto previsto dall’Autorità con la deliberazione ARG/elt 104/11, al fine di ridurre i costi amministrativi complessivamente sostenuti;
• il valore unitario dei corrispettivi da riconoscere al Gse al fine dell’emissione e dell’annullamento dei titoli CO-FER, fissato per il 2012 pari a 2,5 Euro/MWh.

Tag

Related Posts

ACEPER: con il fotovoltaico si risparmierebbero 24 miliardi

ACEPER: con il fotovoltaico si risparmierebbero 24 miliardi

CSI Energy Storage fornirà 550 MWh di batterie a Pulse

CSI Energy Storage fornirà 550 MWh di batterie a Pulse

I vantaggi di un impianto fotovoltaico per le imprese

I vantaggi di un impianto fotovoltaico per le imprese

Fotovoltaico residenziale: pannelli, inverter e servizi

Fotovoltaico residenziale: pannelli, inverter e servizi