I ricercatori dell’istituto giapponese National Institute for Materials Science (NIMS) stanno sviluppando celle solari organiche semitrasparenti ad alta efficienza.

L’azienda produttrice di celle solari fotovoltaiche Neo Solar Power rivela l’andamento dell’ultimo anno e sottolinea il trend positivo, caratterizzato da una costante crescita dei ricavi.

Il suo nome è SCALENANO (Development and scale-up of nanostructured based materials and processes for low-cost high-efficiency chalcogenide-based photovoltaics) ed è un progetto europeo volto a produrre celle fotovoltaiche ad alta efficienza e a prezzi accessibili.

Si è tenuto a Taiwan il terzo forum di tecnologia organizzato dal Gruppo Schmid, un incontro che ha visto l’adesione di 75 partecipanti appartenenti al business legato alla produzione di celle e moduli. Tra le tematiche, i sistemi di metallizzazione TinPad, particolarmente competitivi per la produzione in serie.

I ricercatori del Victorian Organic Solar Cell Consortium (VICOSC) – nato dalla collaborazione tra CSIRO, l’Università di Melbourne, Monash University e partner di settore – hanno messo a punto una stampante in grado di realizzare 10 metri di celle solari organiche al minuto.

Le celle fotovoltaiche basate sul silicio (Si), nelle varie forme (monocristallino, policristallino, amorfo) per la realizzazione di pannelli solari, secondo i dati degli analisti, si dovrebbero attestare, in termini di share di vendita rispetto ad altre tecnologie, a circa il 90% nel 2011. Il volume complessivo delle celle fotovoltaiche in silicio, nelle varie forme, prodotte

Le nuove macchine per incisione con emettitore selettivo prodotte dal Gruppo Schmid si stanno dimostrando particolarmente efficaci ed efficienti. L’effettiva qualità del processo di lavorazione per la produzione di celle è alla base del costante aumento di richieste da parte delle aziende esterne. L’ordinativo più recente è stato registrato a metà del mese di Agosto