Luglio 6, 2011

Cristiano Sala

Derbiconnect, per l’impermeabilizzazione

 Derbiconnect è la proposta Derbigum per l’impermeabilizzazione dei corpi uscenti nelle strutture con copertura continua. Il prodotto è particolarmente versatile, grazie soprattutto alle differenti taglie disponibili e alla possibilità di adattamento dei manicotti termo-retraibili.  

 Derbiconnect è la proposta Derbigum per l’impermeabilizzazione dei corpi uscenti nelle strutture con copertura continua.

Il prodotto è particolarmente versatile, grazie soprattutto alle differenti taglie disponibili e alla possibilità di adattamento dei manicotti termo-retraibili.

 

La struttura di Derbiconnect è costituita dalla flangia metallica, da fissare al piano di copertura, e dal fazzoletto di membrana, che dovrà essere saldato a caldo. Il prodotto dispone di un manicotto in acciaio inossidabile e di uno termo-retraibile, che consente una sigillatura resistente ai raggi UV e duratura nel tempo.

Questa soluzione viene introdotta da Derbigum per tutti quegli esercizi che ospitano impianti fotovoltaici che prevedono l’ancoraggio di strutture che possono mettere a repentaglio la tenuta idraulica del manto a causa della foratura dello stesso.

              Derbiconnect, per l’impermeabilizzazione

Per l’installazione, si procede con l’inserimento della barra, del tubo o del cavo da sigillare all’interno del manicotto e si fissa meccanicamente la flangia metallica. Per completare il procedimento si scalda la membrana Derbigum per garantire l’adesione al manto. Si continua stuccando i profili con la punta di una cazzuola calda, dettaglio necessario per sigillare i bordi.

              Derbiconnect, per l’impermeabilizzazione

L’ultima fase riguarda il manicotto termo-retraibile, che dispone di particolari proprietà termico/meccaniche. Questo dispositivo, a contatto con una sorgente di calore, si restringe attorno al corpo uscente aderendovi perfettamente. La finitura estetica prevede, infine, la preparazione di un fazzoletto di membrana nel quale viene praticato un foro, per poterlo infilare nella barra, scaldarlo e stuccarlo per completarne l’adesione.

Related Posts

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

GoodWe tra i primi 3 fornitori globali di inverter ibridi

GoodWe tra i primi 3 fornitori globali di inverter ibridi