Ottobre 13, 2011

Giovanni Corti

Calo del 70% dei profitti dei componenti fotovoltaici nel Q4 2011

Secondo quanto dichiarato da IMS Research, nel quarto rimestre del 2011 ci sarà un calo dei profitti sui companenti fotovoltaici pari al 70%. L'analisi della società di ricerche evidenzia che il costante calo dei prezzi, avvenuto in tutto il 2011, porterà ad un margine lordo di tutta l'industria fotovoltaica (moduli, vafer, celle, inverte) in calo dal 17% al 12,4% nel Q4 del 2011.

Secondo quanto dichiarato da IMS Research, nel quarto rimestre del 2011 ci sarà un calo dei profitti sui companenti fotovoltaici pari al 70%. L'analisi della società di ricerche evidenzia che il costante calo dei prezzi, avvenuto in tutto il 2011, porterà ad un margine lordo di tutta l'industria fotovoltaica (moduli, vafer, celle, inverte) in calo dal 17% al 12,4% nel Q4 del 2011.

IMS Research afferma che i margini lordi si stabilizzeranno leggermente nel Q4, infatti il profitto globale del settore aumenterà del 10% rispetto al trimestre precedente.

Tuttavia i margini saranno notevolmente inferiori rispetto all'anno precedente e nel quarto trimeste i profitti del settore saranno inferiori del 70% rispetto a quelli dello scorso anno. Nonostante i fornitori di moduli fotovoltaici sentano il peso del crollo dei prezzi che ha pesato nel 2011, IMS Research ha rilevato che continuano ad essere le aziende più profittevoli del settore.

E' importante notare come questo segmento genererà il 50% dei profitti di tutto il settore nel 2011. La relazione ha rilevato che all'interno della catena di fornitura di moduli fotovoltaici, i fornitori di silicio policristallino attualmente godono dei margini più elevati ma i profitti sono ancora meno della metà di quelli generati dai fornitori di moduli.

Anche se i fornitori di silicio policristallino hanno in media dei margini lordi superiore al 30% nel 2011, che sono più del doppio di quello dei fornitori dei moduli, i fornitori di silicio policristallino generano solo il 19% dei profitti del settore a causa del loro fatturato relativamente basso.

Dei cinque settori studiati, IMS Research ha rilevato che i fornitori di inverter godono del margine lordo più elevato nonostante il recente eccesso di offerta e di riduzioni di prezzo che l'industria ha subito.

Pur rappresentando una parte relativamente piccola dei costi di sistema hardware fotovoltaico, la ricerca ha scoperto che i fornitori di inverter genera il 17% dei profitti totali del settore nel 2011. Uno dei motivi per cui l'industria dell'inverter ha margini relativamente robusti è che i fornitori cinesi non sono ancora riusciti a guadagnare un importante quota in questo mercato. A differenza del mercato dei moduli, in cui i fornitori cinesi rappresentano circa la metà di tutte le spedizioni e dei ricavi, gli inverter cinesi rappresentano solo il 3% del fatturato del settore nel 2010.

E' probabile che questa sitazione cambi rapidamente perchè il mercato interno cinese sta iniziando a crescere. Quest'anno in Cina saranno installati più di 1.5GW e la maggior parte dei progetti saranno con inverter cinesi.

Nonostante un lieve aumento dei margini in Q4 2011 IMS Research pre un ulteriore calo dei margini dell'industria del settore e il margine globale del settore scenderà al 10,4% nel primo trimestre del 2012.

 

Related Posts

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge