Novembre 12, 2011

Francesco Ferrari

Techne Elios, la scala fotovoltaica

Techne Elios è la prima scala con struttura in tecnopolimero e la prima ad integrare un sistema per lo sfruttamento dell’energia solare a tecnologia fotovoltaica. Il progetto dell’impianto fotovoltaico è stato sviluppato da un team di ingegneri di GreenergyTech srl, società specializzata nell’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Techne Elios è la prima scala con struttura in tecnopolimero e la prima ad integrare un sistema per lo sfruttamento dell’energia solare a tecnologia fotovoltaica. Il progetto dell’impianto fotovoltaico è stato sviluppato da un team di ingegneri di GreenergyTech srl, società specializzata nell’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Nella ringhiera Techne Elios, in fase ultimale di prototipazione, sono stati integrati dei pannelli in vetro EnergyGlass che le consentono di svolgere sia la funzione di elemento di protezione sia quella di generatore di energia fotovoltaica. L’insieme di scala e balaustra diventa quindi il cuore di un impianto fotovoltaico le cui applicazioni possibili possono essere diverse a seconda delle esigenze del cliente. Con balaustre di sviluppo lineare superiore a 10 metri l’impianto può essere connesso alla rete elettrica e accedere agli incentivi statali in conto energia .

Nel caso di installazione della sola scala è possibile integrarvi completamente un impianto fotovoltaico ad isola, in grado di immagazzinare l’energia solare in un accumulatore posto all’interno dell’elemento centrale portante. Questa energia può poi essere sfruttata per alimentare il sistema di illuminazione della scala stessa, costituito da sorgenti Led ad alta efficienza poste nella parte inferiore dei gradini e all’interno della lampada terminale.

L’adattabilità che caratterizza la struttura, si estende anche al sistema fotovoltaico e al sistema illuminotecnico integrati in Techne Elios. Il numero di sorgenti Led, la loro intensità luminosa ed il colore della luce emessa possono essere scelti a seconda delle diverse esigenze illuminotecniche.

I pannelli di tamponamento della ringhiera possono essere in vetro serigrafato e temperato o in vetro fotovoltaico EnergyGlass e il loro numero può essere adattato all’effettivo carico elettrico richiesto. Inoltre, per massimizzare l’energia solare captata, i pannelli possono essere montati in qualsiasi sezione della ringhiera così da poter essere posizionati con l’orientamento ottimale ed evitare eventuali zone di ombreggiamento causate da corpi estranei.

 

Related Posts

Energia solare: Yogev Barak, CMO di SolarEdge Technologies

Energia solare: Yogev Barak, CMO di SolarEdge Technologies

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia

Iberdrola avvia il suo primo impianto fotovoltaico in Italia