Aprile 18, 2012

Cinzia Jannelli

Un 2011 positivo per SMA Solar Technology AG: fatturato da 1,7 miliardi di Euro

Nel 2011 SMA Solar Technology AG, nonostante un mercato fortemente competitivo, ha raggiunto un fatturato di 1,7 miliardi di euro, mentre il risultato operativo (EBIT) è arrivato a 240,3 milioni di euro. Alla luce di questo andamento positivo, il Consiglio di Amministrazione e quello di sorveglianza della società proporranno dividendi pari a 1,30 euro per azione (nel 2010: 3,00 euro per azione) in occasione della prossima assemblea generale in programma per il 22 maggio 2012. La quota di distribuzione del 33,8 percento è la più alta mai registrata dall'ingresso in borsa del 2008.

Nel 2011 SMA Solar Technology AG, nonostante un mercato fortemente competitivo, ha raggiunto un fatturato di 1,7 miliardi di euro, mentre il risultato operativo (EBIT) è arrivato a 240,3 milioni di euro. Alla luce di questo andamento positivo, il Consiglio di Amministrazione e quello di sorveglianza della società proporranno dividendi pari a 1,30 euro per azione (nel 2010: 3,00 euro per azione) in occasione della prossima assemblea generale in programma per il 22 maggio 2012. La quota di distribuzione del 33,8 percento è la più alta mai registrata dall'ingresso in borsa del 2008.

Nonostante un maggiore supporto pubblico per il settore fotovoltaico, la rapida crescita registrata negli anni passati non è proseguita nel 2011. A livello mondiale sono stati installati nuovi impianti per una capacità complessiva pari a circa 23 gigawatt. Un dato approssimativamente comparabile con quello dell'anno precedente. La domanda in Germania è rimasta stabile, mentre i mercati esteri si sono sviluppati in modo non omogeneo. Forti spinte alla crescita sono giunte, tra l'altro, anche dal Sud Europa, dal Nord America e dall'India. Lo spostamento geografico della domanda ha comportato anche variazioni nelle dimensioni delle installazioni. Il calo delle installazioni di nuovi impianti su tetto è stato ampiamente compensato da progetti solari su larga scala. SMA è riuscita a trarre vantaggio da questa evoluzione del mercato grazie alla propria posizione a livello internazionale e all'ampia gamma di prodotti proposti per tutti i mercati solari e per tutti i campi d'impiego. "La posizione di mercato di SMA è unica. Nessun'altra azienda dispone di un know-how così vasto nel campo degli inverter per il solare e della gestione energetica. Il nostro portafoglio di prodotti comprende inverter per tutte le applicazioni, le classi di potenza e le tipologie di moduli. Inoltre, SMA ha sviluppato sistemi intelligenti di gestione energetica e monitoraggio" afferma Pierre-Pascal Urbon, portavoce del CdA e responsabile finanziario di SMA Solar Technology AG. "I nostri prodotti innovativi e orientati al futuro hanno dato un contributo determinante all'ulteriore abbassamento dei costi per la produzione di energia solare e per la sua integrazione all'interno delle reti di distribuzione senza la necessità di costosi aggiornamenti. In qualità di azienda dominante del settore fotovoltaico, SMA offre soluzioni in termini di prodotto per qualunque significativa esigenza per il cambio di modello energetico. Ciò significa che godiamo di una posizione privilegiata per sfruttare le grandi opportunità offerte dalla svolta energetica e tornare a una crescita del fatturato a partire dal 2013." Nell'anno in corso l'azienda investirà nuovamente oltre 100 milioni di euro in ricerca e sviluppo, per promuovere innovazioni tecnologiche in grado di abbassare ulteriormente i costi di sistema e di facilitare l'integrazione in rete del fotovoltaico. Per il 2012, il consiglio d'amministrazione di SMA Solar Technology AG si attende ancora una moderata crescita nel mercato mondiale degli impianti fotovoltaici, ma non esclude del tutto la possibilità di un lieve calo. Il consiglio d'amministrazione ha confermato le previsioni annuali e di fatturato pubblicate a inizio marzo e prevede per il 2012 un fatturato di 1,2-1,5 miliardi di euro e un margine EBIT compreso tra il 5 e il 10 percento. "Attualmente stiamo registrando una forte domanda per impianti su tetto. Siamo convinti che questo fenomeno sia principalmente da ricondursi al clima di grande incertezza provocato dagli imponenti tagli agli incentivi per il solare proposti in Germania. Per contro, in Germania la domanda relativa al settore progettazione ha già conosciuto un forte calo, dal momento che gli impianti di potenza superiore a 10 megawatt non dovrebbero più ricevere alcuna forma di incentivo e la fase di progettazione per questi impianti è significativamente più lunga" sottolinea Pierre-Pascal Urbon. "A fronte dell'attuale situazione d'incertezza che caratterizza il mercato tedesco e delle importanti variazioni in corso negli altri mercati europei, appare difficile prevedere come si evolverà la domanda nel prosieguo dell'anno. Ad ogni modo, confermiamo sostanzialmente le nostre previsioni per tutto l'anno." SMA continuerà a promuovere il processo di internazionalizzazione al di fuori dei confini europei, con l'insediamento di società estere in Cile e Sudafrica. Nel 2012 la quota di esportazioni dirette dovrebbe crescere, attestandosi all'80 percento.

Related Posts

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Per Italia Solare l’emissione fatture extraprofitti non va

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge

Transizione energetica e fotovoltaico: intervista a Christian Carraro di SolarEdge

Sunlight Group, presentati i risultati finanziari H1 2022

Sunlight Group, presentati i risultati finanziari H1 2022